Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Paura degli spettri...
Fiamme all'orizzonte...
ANGELO MIO...
amare...
Come i temporali coi...
Com'è pesante questo...
Se ancora potrò sopr...
Ti appartengo...
Girasole...
Caffè...
Il Nascer di un gior...
Primavera...
Pioggia d’agosto...
La vita è bella L...
RIVERBERI...
Ponte...
Se scrivi i codici d...
DOV'ERI?...
I MIEI ARTI...
Ohibo`!...
IO E TE...
La disillusione è co...
UN SALTO NEL ...
e quell\'uomo lonta...
L'hai mai visto il m...
Solitudine...
Un ponte per la vita...
In me...
Resto a guardare...
Pensieri...
Sere d'estate...
QUEL FILO SOTTILE DE...
Per Eraclito gli opp...
Funerale di Stato...
In omaggio alle vitt...
Tratto Dionisiaco...
Mi sei entrato sotto...
Scriverei il mio dia...
Madre terra...
MORIRE AD AGOSTO...
Quell'arancia...
Giardini giapponesi...
MASTURBAZIONE MENTAL...
Catena senza chiave...
La festa...
AMICI VERI...
il prodigio...
TEMA: UN AMORE SUL W...
Una carezza al cuore...
La più grande ricche...
Un amore virtuale di...
Prendimi l'anima...
ACCADE...
I Poeti non guardano...
Molte persone posseg...
I peggior cattivi so...
SEMPRE MIA...
Alba...
Canzone maldestra...
La Dea che canta...
chiedetelo a Siri...
Il Pirata...
Davanti al mare......
Vietnam anni sessant...
Orca Assassina...
Brecciame...
Sognare o arrendersi...
Errore umano...
Se mi guardi e non p...
BOSCO...
Segni indifferenti...
QUANDO TI ABBRACCIO...
ricordare...
L'amore e l'amicizia...
Ho un sogno da realu...
l'antica porta...
L’Amore che vorrei...
Infinito...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
L’orticello del conv...
Cicala...
Che roba !...
Poesia è una pagina ...
Eclissi di luna...
Tempesta...
QUANDO ARRIVERÀ IL M...
Eppur m'è caro...
Riflessioni in bilic...
Lidia...
Per i bambini è faci...
La voce del vento...
Da questa battima...
Notti d'agosto...
Starseed...
Ormai come ogni nott...
La vecchierella...
Il paese fantasma...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Sunettu allu sunettu

"Ha' shtatu sempri lu cumpagnu mia
quann'iu sceva alla scola e ti shtutiava;
puru lu provessori ti vantava,
percé tu si' lu megghiu t'la puisìa!


Li rèculi tua so' 'na caranzìa;
a cuddu ca piacev'nu s'li 'mparava,
truvava li paroli cu rrimava
e poi scriveva cu la fantasia.


Mu' t'hannu ruvinatu, caru amicu!
Nisciunu cchiù ti scrivi comu prima;
no' s'usa cchiuni lu sishtema anticu!


Mu' no' nci shta né versu e mancu rima!
Mi raccumannu, no' ti fa' nimicu
ti ci ti voli scorcia cu la lima!


Tu si' sempri la cima!
No' ti 'rrabbià', l'ha' ffari pi ffavori,
cá no' surtantu tua è lu dulori!".


Traduzione:
Sonetto al sonetto


"Sei stato sempre il compagno mio
quand'io andavo a scuola e ti studiavo;
pure il professore ti vantava,
perché tu sei il meglio della poesia!


Le regole tue son una garanzia;
quello cui piacevano le imparava,
trovava le parole per rimare
e poi scriveva con la fantasia.


Or t'hanno rovinato, caro amico!
Nessuno più ti scrive come prima:
non s'usa più il sistema antico!


Ora non c'è né verso e neanche rima!
Mi raccomando, non farti nemico
di chi ti vuol scorticar con la lima!


Tu sei sempre la cima!
Non arrabbiarti, fallo per favore,
ché non soltanto tuo è il dolore!".


Nota: Con questo sonetto caudato in vernacolo
sanvitese mi rivolgo a quella che, oggigiorno,
rappresenta l'immagine del sonetto.
Schema rimico: ABBA/ABBA, CDC/DCD, dEE.



Share |


Poesia scritta il 23/03/2014 - 12:21
Da Giuseppe Vita
Letta n.457 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?