Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

DARK LADY...
La forza del mio Gig...
Nella boscosa distes...
scegliere l'amore...
AVRO' CURA DI TE...
Sul tuo cuore...
Soldato...
Rose Rosse...
L'oro bianco della v...
Come un angelo......
Amore......
La serenità...
LO SCEGLI TU...
Haiku-mania...
Canzone dei limoni...
Vuoto ricordo...
Morfeo...
IL DUBBIO...
Girandole...
..ti racconto l\'inc...
...in volo...
Rimiro Stelle...
Masai...
Profumo...
Non dormi...
E viene sera...
BUONGIORNO...
PIOVEVA...
Homo sapiens...
f.a.t.a. – materia p...
FREDDO...
TRE HAIKU...
Gli universi entrera...
L' ULTIMA SERA...
E TU PER ME...
Non voltarti...
Serenità...
Come niente...
Fiori di loto...
Padre...
Una barca...
Un Grido......
Il bluff...
Haiku l'amore nel m...
CHE MERAVIGLIA...
memoria del tempo ch...
La rosa del deserto...
Febbraio...
Ombre trasparenti...
ridere di noi...
Vinceremo...
San Valentino come.....
Le strade sono piene...
L'alfabeto marino...
HAIKU IN SARDU...
Riflessioni n. 3...
Il peso di un abbrac...
PERLE...
Quale è il senso del...
f.a.t.a. – respiro c...
I colori dell'acquam...
Altra cosa è la feli...
Tonara...
Ferirti...
UNO DEI SENSI IL...
Il mediatore...
Mi piacerebbe...
Giornate Imperfette...
dove vanno i pensier...
Aiutami a scorgere n...
HAIKU DELLA SERENITÀ...
Il tempo...
L intelligenza è la ...
haiku 37...
#1...
un pensiero ciclico...
L'amore nel ventre d...
Haiku C...
- Petali...
Finché sulla Terra e...
IL GELSO...
Ciò c'ho perduto...
HAIKU N. 1...
Haiku IV...
Ricordi...
Libero di sognare...
Teneramente...
Coprimi tutto di te...
Solo amore...
f.a.t.a. - elemento ...
Cuore offeso...
Ti amo...
Una sera...
haiku storia di un ...
la mela...
Pastore sardo...
TU E LA NOTT...
Ho la continuità di ...
Io...
La Speranza...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Mare

Tu generoso dai la vita !
Tu spietato uccidi!
Onda che percuoti instancabile la roccia
emetti flutti salmastri,inebriando l’aria.
Viluppi d’alghe, fulvide scintille di vita,
percorrono nei moti lenti,
l’indolente viaggio per sposare la riva,
piena di conchiglie, granchi e testuggini morte.
Tu che tuoni con il tuo attrito robusto,
plasmi le creste bianche e le gole nere.
Tu che batti continuamente la riva
e spiani le rocce, svelando vite obliate.
I giorni scorrono e gli anni e i secoli in fila,
di un passato ormai spento.
Tutto rifulse allora come ora.


Share |


Poesia scritta il 04/07/2014 - 06:48
Da Tiziana Pedol Barone
Letta n.363 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Il mare come metafora e come testimone di vita... Eloquente sequela Tiziana.

Rocco Michele LETTINI 05/07/2014 - 06:24

--------------------------------------

Il mare col suo mistero, apparentemente immutabile, ma sempre vivo, testimone di realtà trascorse, forse sconosciute all'uomo stesso. Molto bella!

Salvatore Linguanti 04/07/2014 - 20:50

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?