Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

IL DUBBIO...
Girandole...
..ti racconto l\'inc...
...in volo...
Rimiro Stelle...
Masai...
Profumo...
Non dormi...
E viene sera...
BUONGIORNO...
PIOVEVA...
Homo sapiens...
f.a.t.a. – materia p...
FREDDO...
TRE HAIKU...
Gli universi entrera...
L' ULTIMA SERA...
E TU PER ME...
Non voltarti...
Serenità...
Come niente...
Fiori di loto...
Padre...
Una barca...
Un Grido......
Il bluff...
Haiku l'amore nel m...
CHE MERAVIGLIA...
memoria del tempo ch...
La rosa del deserto...
Febbraio...
Ombre trasparenti...
ridere di noi...
Vinceremo...
San Valentino come.....
Le strade sono piene...
L'alfabeto marino...
HAIKU IN SARDU...
Riflessioni n. 3...
Il peso di un abbrac...
PERLE...
Quale è il senso del...
f.a.t.a. – respiro c...
I colori dell'acquam...
Altra cosa è la feli...
Tonara...
Ferirti...
UNO DEI SENSI IL...
Il mediatore...
Mi piacerebbe...
Giornate Imperfette...
dove vanno i pensier...
Aiutami a scorgere n...
HAIKU DELLA SERENITÀ...
Il tempo...
L intelligenza è la ...
haiku 37...
#1...
un pensiero ciclico...
L'amore nel ventre d...
Haiku C...
- Petali...
Finché sulla Terra e...
IL GELSO...
Ciò c'ho perduto...
HAIKU N. 1...
Haiku IV...
Ricordi...
Libero di sognare...
Teneramente...
Coprimi tutto di te...
Solo amore...
f.a.t.a. - elemento ...
Cuore offeso...
Ti amo...
Una sera...
haiku storia di un ...
la mela...
Pastore sardo...
TU E LA NOTT...
Ho la continuità di ...
Io...
La Speranza...
ISTANTE...
QUANTO CI METTI A T...
HAIKU N.32...
I fiori più belli cr...
...ti racconto la se...
Marmo...
Oblio...
Il clown (continuo...
Il pino...
Per TE...
Abitudine...
PREVENIRE ... SAREBB...
Ritmo d\'attesa...
IO L'HO CHIAMATO SEN...
Tu non sai...
IL MALE E IL BENE...
Evocazioni...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Brezza Celeste

C’è più spazio nelle nuvole
che dentro i cuori
dei demoni che si contorcono,
dove al chiarore del lampione
di sale è la loro fine.
Le vie indefinite si ridefiniscono
in molteplici adesso,
come il pungiglione
di un ape ammaestrata
a rosicchiare il tempo.


Non v’è punto in cui
la mia flebile luce
assissta allo sgusciarsi
della sprezzante morte
del giocondo spirito,
ma l’ascia ha tranciato
di netto
il petto della succube.


Questi riti incombono
sulla mia giovinezza
come quando dal cielo
piombò su di me
l’argenteo spicchio
del sole stellare.


Nulla avviene intorno
all’invisibilità del momento,
sapendo di morir
sotto una sconfinata
brezza celeste.



Share |


Poesia scritta il 10/07/2014 - 16:28
Da Lorenzo Arcaleni
Letta n.610 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Ti ringrazio Carla :)

Lorenzo Arcaleni 12/07/2014 - 10:36

--------------------------------------

lirica intensa e bella anche se velata di sofferenza... il mio plauso

Carla Composto 12/07/2014 - 10:12

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?