Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Diavolo...
Luci al neon...
Mosè e le tavole del...
Mosca 1950...
ANCORA INSIEME...
I binari della mia v...
I ricordi nell’armad...
Placido mare...
TUTTO IN UNA PAGINA...
GIULIA pt.1...
“Oggiscrivo”...
La colazione...
IL SALE DELLE TUE PA...
Non Ti Scordar di Me...
L'ora perduta...
Davanti a me vedo du...
STREET CIRCUS...
Schegge del cuore (T...
Limbo Perverso...
UN PASSO INDIETRO...
Il groviglio esisten...
Ombre...
Il primo appuntament...
SETTEMBRE STA PASSAN...
Alito di Dio...
medjugorje...
Bergamo Alta...
sentiero...
E se fosse che la fo...
È AUTUNNO...
Disse il saggio...
Dondola il mare...
la mia bambina. la m...
IMMERSO...
L'ultimo ciabbattino...
Ondulazioni...
Prime luci su Livorn...
ORMAI...
SILENZIO INAUDITO...
Amore,amore, amore.....
Mamma...
Animo umano...
minestrone...
Lessi...
IL LUNGO VIAGGIO...
Voli d'Autunno...
Ama le lacrime quant...
VOLI PINDARICI...
La passeggiata...
notte di settembre...
città...
VENERE SOLITARIA...
Silenzio...
L'uomo e il mare...
Come nelle favole...
Quando scende la ser...
L'amore...
Dall'alfa all'omega,...
LA PERLA NERA...
PECCATI MORTALI...
Da Ibiza...
Sogni rubati...
Che meraviglia!...
La prossima volta...
Vorrei incontrarti...
Forum...
Mi piange il cuore.....
La sede...
A scuola, nel 1968...
Giorni Difficili...
Al vento non c'è al...
Il bacio di una stel...
Mi chiedo se non ci ...
PRIMA O POI...
Come una sigaretta...
Immenso mare...
Più piacevole del mi...
IL VASO MING...
Resta qui con me- i...
Enrico e mio padre...
Ognuno di noi possie...
Qui è più facile tro...
L'anima vola...
GIOVANE POETA...
Eterna tristezza...
Amare....
Adriano...
IN QUEI SPAZI VUOTI...
Angeli guardano dall...
Predatori di anime...
La pace dentro...
Pierangelo...
D’emblèe...
Delle volte conviene...
I TUOI BACI...
Natura autodistrutti...
Impronte d’estate...
Selvaggia...
Emozione...
Il respiro dell'autu...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

SPERO SIA, SOLO DELIRIO (mio)

Non so se esiste o solo io lo penso e pochi altri
un mondo parallelo che sovrasta il nostro agire.
Male e bene si scontrano in eterno e l’onda che
prevale, rilancia ogni giorno il seme sulla terra.


Pazzia discende su di noi, come zucchero velato
quando si decreta Vero, ciò che solo più conviene
e lacrime urlate piangono l’etere rubato al Giusto.


Pietà o Dio da troppi ceri affumicato.
A tua immagine hai formato chi ti vede nel creato
e libertà in eterno hai confermato, mentre
Tuo Figlio coronato,
su due pali messi a croce ha perdonato.


Sacrificio imposto da mistero di follia.
Anche questo non voluto, così come
quel gesto disperato del patriarca amato, Abramo.


A quando?
Dio giusto dai tanti nomi, stanco di sospiri alla deriva,
di nuovo volgerai il Tuo sguardo altrove, come allora?
Un resto di coscienza arderà ancora, su altari riciclati
nell’odio scambiato per onore, in deliri di ogni tempo?


“Nel dopo di una crisi,
sorpreso, sento della mano il suo “toccarmi”:
-Non si sa mai- avverto.
Ma, se voglio vivere
tendo una mano attorno e l’altra, tiene pronta una matita.”



Share |


Poesia scritta il 11/07/2014 - 19:39
Da giampietro corvi c.
Letta n.360 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Un viaggio interiore il tuo,scosso dalle vicissitudini personali della vita,e da ciò che sta accadendo nel mondo.Molte domande non troveranno risposta,Ma la sensazione di aver percepito la presenza di Dio è sicuramente un segnale positivo,di fede,che devi accogliere.Bene dunque se le tue battaglie le combatti con una matita in mano chi usa le armi dovrebbe prendere esempio.Ciao Giampietro profonda riflessione.

Claretta Frau 13/07/2014 - 11:47

--------------------------------------

Amara riflessione sul vivere malato del nostro tempo - o di sempre?- Molto sofferta e sentita. Bravo! Un saluto, Marina

Marina Assanti 12/07/2014 - 21:51

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?