Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Vuoto ricordo...
Morfeo...
IL DUBBIO...
Girandole...
..ti racconto l\'inc...
...in volo...
Rimiro Stelle...
Masai...
Profumo...
Non dormi...
E viene sera...
BUONGIORNO...
PIOVEVA...
Homo sapiens...
f.a.t.a. – materia p...
FREDDO...
TRE HAIKU...
Gli universi entrera...
L' ULTIMA SERA...
E TU PER ME...
Non voltarti...
Serenità...
Come niente...
Fiori di loto...
Padre...
Una barca...
Un Grido......
Il bluff...
Haiku l'amore nel m...
CHE MERAVIGLIA...
memoria del tempo ch...
La rosa del deserto...
Febbraio...
Ombre trasparenti...
ridere di noi...
Vinceremo...
San Valentino come.....
Le strade sono piene...
L'alfabeto marino...
HAIKU IN SARDU...
Riflessioni n. 3...
Il peso di un abbrac...
PERLE...
Quale è il senso del...
f.a.t.a. – respiro c...
I colori dell'acquam...
Altra cosa è la feli...
Tonara...
Ferirti...
UNO DEI SENSI IL...
Il mediatore...
Mi piacerebbe...
Giornate Imperfette...
dove vanno i pensier...
Aiutami a scorgere n...
HAIKU DELLA SERENITÀ...
Il tempo...
L intelligenza è la ...
haiku 37...
#1...
un pensiero ciclico...
L'amore nel ventre d...
Haiku C...
- Petali...
Finché sulla Terra e...
IL GELSO...
Ciò c'ho perduto...
HAIKU N. 1...
Haiku IV...
Ricordi...
Libero di sognare...
Teneramente...
Coprimi tutto di te...
Solo amore...
f.a.t.a. - elemento ...
Cuore offeso...
Ti amo...
Una sera...
haiku storia di un ...
la mela...
Pastore sardo...
TU E LA NOTT...
Ho la continuità di ...
Io...
La Speranza...
ISTANTE...
QUANTO CI METTI A T...
HAIKU N.32...
I fiori più belli cr...
...ti racconto la se...
Marmo...
Oblio...
Il clown (continuo...
Il pino...
Per TE...
Abitudine...
PREVENIRE ... SAREBB...
Ritmo d\'attesa...
IO L'HO CHIAMATO SEN...
Tu non sai...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Gesù

Mi deterioro davanti al Tuo affanno
cresce dai rami di un Eden in necrosi
che mi prende e mi sorregge oltre la porta di quel Costato
che è bocca di padre e cuore di madre
E Tu mi fissi dalla frescura dei giorni che si sono divelti
come è divelto ora questo mio stanco dire
Ho forse preso ogni accusa
l'ho rimuginata e poi l'ho tradita
mettendola al bando di spinosi insulti
e mi hai lasciato un sussulto di sangue
si è insidiato sulle mie spalle
ha costruito la sua croce
ma non come quella che Ti rese Re
e Ti portò al mio cuore
È avida e mi piega
mi denuda di ogni fiato di ogni parola
che vorrei dirti tra i tuoi capelli di quercia
Mi abita tutta una sofferenza nella via che si fa stretta
e non Ti vedo nel buio come vorrei che fosse
Ma questa religione che mi prende
non è altro che la luce del Tuo respiro
che oggi mi assorbe alla Grazia


Perdo la fame l'ipocrisia e mi nutro di Te



Share |


Poesia scritta il 11/08/2014 - 04:22
Da LUCA SANTO
Letta n.492 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?