Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Limbo Perverso...
UN PASSO INDIETRO...
Il groviglio esisten...
Ombre...
Il primo appuntament...
SETTEMBRE STA PASSAN...
Alito di Dio...
medjugorje...
Bergamo Alta...
sentiero...
E se fosse che la fo...
È AUTUNNO...
Disse il saggio...
Dondola il mare...
la mia bambina. la m...
IMMERSO...
L'ultimo ciabbattino...
Ondulazioni...
Prime luci su Livorn...
ORMAI...
SILENZIO INAUDITO...
Amore,amore, amore.....
Mamma...
Animo umano...
minestrone...
Lessi...
IL LUNGO VIAGGIO...
Voli d'Autunno...
Ama le lacrime quant...
VOLI PINDARICI...
La passeggiata...
notte di settembre...
città...
VENERE SOLITARIA...
Silenzio...
L'uomo e il mare...
Come nelle favole...
Quando scende la ser...
L'amore...
Dall'alfa all'omega,...
LA PERLA NERA...
PECCATI MORTALI...
Da Ibiza...
Sogni rubati...
Che meraviglia!...
La prossima volta...
Vorrei incontrarti...
Forum...
Mi piange il cuore.....
La sede...
A scuola, nel 1968...
Giorni Difficili...
Al vento non c'è al...
Il bacio di una stel...
Mi chiedo se non ci ...
PRIMA O POI...
Come una sigaretta...
Immenso mare...
Più piacevole del mi...
IL VASO MING...
Resta qui con me- i...
Enrico e mio padre...
Ognuno di noi possie...
Qui è più facile tro...
L'anima vola...
GIOVANE POETA...
Eterna tristezza...
Amare....
Adriano...
IN QUEI SPAZI VUOTI...
Angeli guardano dall...
Predatori di anime...
La pace dentro...
Pierangelo...
D’emblèe...
Delle volte conviene...
I TUOI BACI...
Natura autodistrutti...
Impronte d’estate...
Selvaggia...
Emozione...
La colazione...
Il respiro dell'autu...
Il Mare Fantasma...
Cosa Eravamo...
ADDIO...
Un ricordo lontano...
Curioso Settembre...
IMMENSE EMOZIONI...
Che bella cosa la sp...
Arguzie...
BELLEZZA...
Nel fluir dei pensie...
IL SENSO DELLE...
Poeta...
Ti ho cercato...
Gelo Maligno...
Troverai un cielo li...
Il ponte...
Sei un mistero...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La strega del terzo piano

Ci sono entrato per sbaglio
nella casa della strega del terzo piano.
Quella notte il vento aveva spento la luna
e forse ero ubriaco
o forse il destino
si era dimenticato della mia ombra.


Lei cucinava una torta di castagne e di menta
mentre il suo gatto nero leccava la scodella sbeccata.
Mi aspettava.
Sapeva che in tasca avevo la fotografia di un amore stracciato
e una domanda da fare
e quella notte il vento fischiava ai confini del mondo.


Mi versò del vino rosso
e mi raccontò della terra
dove i papaveri fioriscono anche d’inverno,
dove puoi lasciare i pensieri incustoditi
e dove al suono di una musica gitana
i fantasmi danzano abbracciati ai muri delle case.


Il vino era buono
le sue unghie striscianti mi graffiavano la pelle,
e quel profumo d’ombra amara mi circondava la testa.
Non c’era memoria nell’aria,
forse il gatto l’aveva nascosta,
forse il vento l’aveva cancellata.


All’orecchio, mi sussurrò il segreto della sua gioventù,
e la risposta alla mia domanda da fare,
ma non ricordo, non ricordo proprio,
forse ero troppo intento a vivere
e poi quella notte il vento soffiava sul fuoco
e poi il vino,
il vino era buono.



Share |


Poesia scritta il 16/08/2014 - 01:15
Da floriano fila
Letta n.397 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


La strega ti ha offerto buon vino ecco quindi dimenticati o accantonati i problemi dell'esistenza,versi intensi,letta con piacere ,buona serata FLORIANO

genoveffa 2 frau 17/08/2014 - 17:43

--------------------------------------

Ne parli in modo così accattivante che mi piacerebbe conoscerla sta strega.

Auro Lezzi 17/08/2014 - 09:20

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?