Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

DARK LADY...
La forza del mio Gig...
Nella boscosa distes...
scegliere l'amore...
AVRO' CURA DI TE...
Sul tuo cuore...
Soldato...
Rose Rosse...
L'oro bianco della v...
Come un angelo......
Amore......
La serenità...
LO SCEGLI TU...
Haiku-mania...
Canzone dei limoni...
Vuoto ricordo...
Morfeo...
IL DUBBIO...
Girandole...
..ti racconto l\'inc...
...in volo...
Rimiro Stelle...
Masai...
Profumo...
Non dormi...
E viene sera...
BUONGIORNO...
PIOVEVA...
Homo sapiens...
f.a.t.a. – materia p...
FREDDO...
TRE HAIKU...
Gli universi entrera...
L' ULTIMA SERA...
E TU PER ME...
Non voltarti...
Serenità...
Come niente...
Fiori di loto...
Padre...
Una barca...
Un Grido......
Il bluff...
Haiku l'amore nel m...
CHE MERAVIGLIA...
memoria del tempo ch...
La rosa del deserto...
Febbraio...
Ombre trasparenti...
ridere di noi...
Vinceremo...
San Valentino come.....
Le strade sono piene...
L'alfabeto marino...
HAIKU IN SARDU...
Riflessioni n. 3...
Il peso di un abbrac...
PERLE...
Quale è il senso del...
f.a.t.a. – respiro c...
I colori dell'acquam...
Altra cosa è la feli...
Tonara...
Ferirti...
UNO DEI SENSI IL...
Il mediatore...
Mi piacerebbe...
Giornate Imperfette...
dove vanno i pensier...
Aiutami a scorgere n...
HAIKU DELLA SERENITÀ...
Il tempo...
L intelligenza è la ...
haiku 37...
#1...
un pensiero ciclico...
L'amore nel ventre d...
Haiku C...
- Petali...
Finché sulla Terra e...
IL GELSO...
Ciò c'ho perduto...
HAIKU N. 1...
Haiku IV...
Ricordi...
Libero di sognare...
Teneramente...
Coprimi tutto di te...
Solo amore...
f.a.t.a. - elemento ...
Cuore offeso...
Ti amo...
Una sera...
haiku storia di un ...
la mela...
Pastore sardo...
TU E LA NOTT...
Ho la continuità di ...
Io...
La Speranza...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

I pensieri di Marta

C’è un tardi della sera
che non ha nome né forma,
che si nasconde nelle pieghe della casa
tra una spuma di salnitro
e una crepa di muro invecchiata.
Lì dentro trovi i pensieri di Marta
quelli che non confida nemmeno allo specchio,
quelli che bassi fuggono la luce e i rumori.


Non hanno confine i pensieri di Marta
che l’amore l’ha perso lungo la strada di una guerra
e che da allora intreccia gli anni che passano
con ricami d’uncinetto e segni di croce alla sera.
Ogni tanto ritorna bambina nel cuore
e rincorre quel pensoso gracidare di rane lungo il filo dei fossi
e le torna anche il sapore di pane e di viole
di quando si viveva del poco e si rideva del nulla.
Poi apre le mani e scuote la testa
nell’osservare la sua linea nel palmo interrotta.


A casa di Marta
sono le foto a parlare ad alta voce
e più forte di quando il duce vociava alla radio
e le gonne erano lunghe e senza tasche nascoste.
Marta bacia sempre quell’uomo in divisa mai ritornato.
Della steppa conosce solo la grandezza che non riesce a finire,
mentre legge sbiadita la dedica
ormai incompleta ai bordi della carta ingiallita.


Parla con la televisione Marta
e a volte con i gatti che la sanno ascoltare,
poi guarda fuori dalla finestra
e come da bambina faceva
colora le nuvole a forma di fiori,
poi li raccoglie mischiati ai pensieri
e li ripone dentro al quadro appeso di sghembo sopra il camino.
Saranno ancora fioriti per l’inverno che si avvicina al suo mese
e che già cammina storto di freddo
tingendo di fatica il pensiero e il respiro degli alberi.


E’ il tardi di una sera qualsiasi,
non fanno nessun rumore i pensieri di Marta
solo il tiepido fruscio di una lacrima
dentro l’ultimo
che testardo punta i piedi e a volte resta impigliato
tra il salnitro che spuma
e quella crepa nel muro, ormai da troppo tempo invecchiata.



Share |


Poesia scritta il 18/08/2014 - 17:32
Da floriano fila
Letta n.482 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Si chiamasse Matteo quell'uomo???
Vedi La mia Proprio li...Sembrano conseguenziali poesie.

Auro Lezzi 19/08/2014 - 09:04

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?