Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il tempo...
HAIKU N.18...
La vita in un attimo...
LEGAMI...
La domenica...
IL SOGNO DI DOM...
Lettera dal carcere...
Parvenze teatrali...
CATERINA...
Il ciottolo e la nuv...
Il figlio del male...
Dentro...
addio veramente a...
Il bacio del mattino...
A MALI ESTREMI...
ISTANTI...
Macedonia Onirica...
L'UMANO...
Ricordando te...
Vivi e comportati co...
SONO STELLA...
Marea...
È felicità...
Illusione...
NON RUBARE I MIEI CO...
Tu sei la mia luce...
La felicità esiste d...
GIOVANNA O GIULIANA ...
Illusioni e sentimen...
Così felici...
Lacrima...
Il Niente...
Alla foce d'un rivol...
Ali...
Quando al fulmine no...
RIFLESSIONE CON LA R...
'... un pò di follia...
Ti Donerò Dei Fiori....
L’ultimo atto...
Un COLPO al CUORE...
LA FELICITÀ È...
Il volo senza fiato...
SGUARDI NEL NULLA...
La preghiera di un a...
Il paradosso di Zeno...
la felicità? due big...
Burka...
IL CORAGGIO DI ...
Fantastica follia...
Semplici sensazioni...
Il vento scompiglia ...
Felicità...
Martina si sposa...
Fragile Impercettibi...
Buco nero...
è passato tanto temp...
Colpa del sale...
LA FELICITÀ ...SAI...
BIANCO...
La maledizione dell’...
L'ULTIMO DONO...
Cechin...
IL CANCRO È UN CLAND...
Antoine e il Piccolo...
Ragazza col turbante...
Mille...
Il buon pirata...
Il Ritratto Di Doria...
HAIKU DEDICATO...
SUDORI ROVENTI...
IL PRESAGIO...
La mia storia- DICEM...
Amore che torni...
Banditi...
Toro nero ebano...
Sulle note dei poeti...
LE DONNE E IL ...
D\\\'amaranto colore...
A capo chino...
ORRORE...
Millennials...
Liberi di volare...
La tua voce...
Prigionieri...
Forse...
ODE AI MIEI RICCI...
Posso?...
Imbalsamato giorno...
TEMPESTA...
Imparerò...
IL SAPORE DELLA FELI...
Canto della voce del...
La felicità ? La fel...
Fiore di cardo...
Baciala. Sempre. An...
Allora navigo...
AMAMI SENZA RITEGNO...
Veleno...
Potessi o dovessi......
Così vicini, così lo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

La storia

La storia


La storia se sa nun è mai maestra,
basta affacciasse ‘n po’ alla finestra
e dà appena appena ‘no sguardo
su ‘sto ber monno così bastardo.


Nun s’ariccontamo st’enorme fregnaccia
puro oggi la civiltà è solo ‘na parolaccia,
er passato vabbè, è stata tutta ‘na sventura
oggi però che er monno cià la cultura?


Da cche l’omo è nato nun cià mai pace
e che te fanno allora co ‘na trovata sagace?
Pe’ risorve sto problema basta cambià parola
così aritrova pace l’anima e s’ariconsola.


Nun parlamo più de guere e de barbarie
mo’ se chiameno missioni umanitarie,
prima le bombe faceveno straggi d’innocenti
mò sta tranquillo sò bombe intelligenti


Ma che sei matto a parlà de rivoluzzione?
ce vò la carta bollata e l’autorizzazzione
e si rubba ‘n poraccio che la fame je rosica li fianchi
dall’arto c’è chi po’ fallo: sò li colletti bianchi,
così si er primo viè additato come ladrone
pe’ ‘r potente er reato viè addorcito; concussione.


Vabbè avemo capito alla fine de ‘sta storia
che tutto ‘sto monno è ‘na gran baldoria
e nun basta appiccicà ‘na parola gradita
pe’ mette le pezze a ‘sta civiltà fallita.



Share |


Poesia scritta il 15/09/2014 - 12:52
Da paolo di cristofaro
Letta n.403 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


UN VERSEGGIO DILIGENTEMENTE FORGIATO...

Rocco Michele LETTINI 16/09/2014 - 06:18

--------------------------------------

PAOLO sante parole che condivido in pieno,bravo,piaciuta tantissimo,serena notte

genoveffa 2 frau 16/09/2014 - 00:18

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?