Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il vento scompiglia ...
Felicità...
Martina si sposa...
Fragile Impercettibi...
Buco nero...
è passato tanto temp...
Colpa del sale...
LA FELICITÀ ...SAI...
Il duetto dei fiori...
BIANCO...
La maledizione dell’...
L'ULTIMO DONO...
Cechin...
IL CANCRO È UN CLAND...
Antoine e il Piccolo...
Ragazza col turbante...
Mille...
Il buon pirata...
Il Ritratto Di Doria...
HAIKU DEDICATO...
SUDORI ROVENTI...
IL PRESAGIO...
La mia storia- DICEM...
Amore che torni...
Banditi...
Toro nero ebano...
Sulle note dei poeti...
LE DONNE E IL ...
D\'amaranto colore...
A capo chino...
ORRORE...
Millennials...
Liberi di volare...
La tua voce...
Prigionieri...
Forse...
ODE AI MIEI RICCI...
Posso?...
Imbalsamato giorno...
TEMPESTA...
Imparerò...
IL SAPORE DELLA FELI...
Canto della voce del...
La felicità ? La fel...
Fiore di cardo...
Baciala. Sempre. An...
Allora navigo...
AMAMI SENZA RITEGNO...
Veleno...
Potessi o dovessi......
Così vicini, così lo...
Ombre e silenzi...
Corridoi di lacrime ...
quell'ultimo addio...
Consapevolezza dell'...
E veglio su di te...
La sottoveste rossa...
Stazione...
Anche il nero può di...
La vita è gioia...
haiku - caramelle...
Dare il meglio di se...
Artisti in convento...
L' UOMO NERO NON ...
SQUARCIO...
Il tuo silenzio...
NON DEVO PIÙ NASCOND...
Non sarai mai sola...
Tu puoi...
Da Argada a Runcatin...
Il mulino...
Occhi negli occhi...
Tutto il bello che c...
La ballata di Rocky ...
Vorrei poterti dire....
Colori miei disegnat...
Passato....
OLTRE IL RESPIRO...
Volcano...
Un qualche fiore...
Ricatto...
Partita persa...
QUANDO VORRAI, SOLO ...
Tramonto...
Se volesse il cielo...
HAIKU N.16...
La Sera...
Impermeabile...
Fabrizio De Andrè...
DOV' E' LA FEL...
OGNI VOLTA...
sedotto ed increspat...
La scintilla e la ce...
Guarda lontano...
IL ROSPO...
SUBLIME...
Liscio Gassato e Fer...
Mi perdoni Padre per...
Quando ti accorgi ch...
Un Pesce...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Svegliamoci or!

La crisi che l'Italia sta vivendo
a tutti noi dà gran preoccupazione;
la sera a letto andiam così dicendo:
"Speriamo che ci sia la soluzione!".


Quando al mattino levansi le membra
i corpi nostri senton di star meglio.
ma tutt'intorno addormentato sembra,
ché di coscienze non c'è alcun risveglio.


Non è risveglio se non c'è l'ardore
di far ciò che ci rende tutti uguali,
di dare ad ogni cosa il suo valore
e far sentir più vivi gli ideali.


E questo val non sol per chi governa,
ma è cosa che riguarda tutti noi.
"Orsù, saniamo questa crisi odierna!
Svegliamoci or, senz'aspettare poi!".



Share |


Poesia scritta il 04/11/2014 - 05:58
Da Giuseppe Vita
Letta n.540 volte.
Voto:
su 10 votanti


Commenti


Condivido in pieno questo tuo accorato grido a far qualcosa per il nostro paese, e soprattutto per i giovani! Attualissimo come sempre, bravo Giuseppe!

Chiara B. 05/11/2014 - 13:56

--------------------------------------

Bravo bravo bravo!!!!!
Apprezzatissima questa tua, Giuseppe, piena di verve.
Tutti siamo chiamati a fare la nostra parte, infatti.
Ti ho letto con vero piacere.
Un caro saluto,
Marina

Marina Assanti 04/11/2014 - 21:07

--------------------------------------

Accorato appello il tuo, speriamo
che il nostro paese si svegli,
che le nostre anime si sveglino!
Buona serata, Giancarlo!!!!

giancarlo gravili 04/11/2014 - 17:04

--------------------------------------

Sono d'accordo con te Giuseppe e faccio mio il commento di Salvatore.E' una battaglia dura, molto dura Giuseppe, anche perché non bisogna combattere solo contro la disonestà e la mancanza di responsabilità.

Bravo Giusè!


Paola Collura 04/11/2014 - 13:30

--------------------------------------

Ci lamentiamo ma non succede niente ,ormai sono addormentate le coscienze,
tutti prongono soluzioni in teoria ,in pratica basta guardarsi intorno il nulla,opera intensa,complimenti

genoveffa 2 frau 04/11/2014 - 12:56

--------------------------------------

Apprezzo il tuo invito e lo faccio mio. Anche se, ad esser sincero, mi sembra che gli Italiani si svegliano, ma solo per rimettersi a dormire dall'altro lato.
Si sveglieranno seriamente, certo, ma solo quando, come dicono a Roma, "l'acqua sarà arrivata al culo" di ciascuno.

Salvatore Linguanti 04/11/2014 - 12:38

--------------------------------------

Una esortazione più che opportuna in una fase storica di regressos sociale e morale di una società che appare stanca e rassegnata. Molto bella la stesura. come sempre.
Ciao
Aurelio

Aurelio Zucchi 04/11/2014 - 10:54

--------------------------------------

Amici, questa poesia mi è venuta spontanea stanotte e stamattina l'ho postata. È una poesia di ribellione a tema sociale ed anche d'incitamento per tutti gli italiani, acché s'impegnino a trovare una soluzione per sanare questa crisi. Vi ringrazio e vi saluto cordialmente.

Giuseppe Vita 04/11/2014 - 09:50

--------------------------------------

"Speriamo che ci sia la soluzione!".
UN SONETTO CHE LASCIA NELLA SPERANZA UN ITALIANO ORMAI SECCATO... DISTRUTTO... SENZA ALTRE CARTE DA POTER GIOCARE... Il mio apprezzamento e il mio saluto Giuseppe

Rocco Michele LETTINI 04/11/2014 - 08:57

--------------------------------------

Che Dio ti ricompensi, Giuseppe: me ne son sentite dire "tante", più volte, per il mio frequente parlare di politica NOSTRA, vissuta da tutti noi ogni giorno, anziché pensare sempre e solo ai politici ufficiali e corrotti...Urge, urge davvero risvegliare il senso di responsabilità collettiva ed anche il dovere di non fare mai, nemmeno per i politici di professione, "di ogni erba un fascio" poiché qualcuno onesto, che vuole davvero il bene comune, c'è e va sostenuto anziché rendergli ancora più gravoso un compito che è già, di suo, per coloro che lo circondano e demoliscono anziché collaborare, estremamente difficile.
BUONA GIORNATA, Giuseppe! Vera

Vera Lezzi 04/11/2014 - 08:57

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?