Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

IL SUBACQUEO SPORTIV...
E\' stato splendido...
SonEtti...
Sogno o son desta...
Due tenere folate di...
Diavolo...
Mosè e le tavole del...
Mosca 1950...
ANCORA INSIEME...
I binari della mia v...
I ricordi nell’armad...
Placido mare...
TUTTO IN UNA PAGINA...
GIULIA pt.1...
“Oggiscrivo”...
La colazione...
IL SALE DELLE TUE PA...
Non Ti Scordar di Me...
L'ora perduta...
Davanti a me vedo du...
STREET CIRCUS...
Schegge del cuore (T...
Limbo Perverso...
UN PASSO INDIETRO...
Il groviglio esisten...
Ombre...
Il primo appuntament...
SETTEMBRE STA PASSAN...
Alito di Dio...
medjugorje...
Bergamo Alta...
sentiero...
E se fosse che la fo...
È AUTUNNO...
Disse il saggio...
Dondola il mare...
la mia bambina. la m...
IMMERSO...
L'ultimo ciabbattino...
Ondulazioni...
Prime luci su Livorn...
ORMAI...
SILENZIO INAUDITO...
Amore,amore, amore.....
Mamma...
Animo umano...
minestrone...
Lessi...
IL LUNGO VIAGGIO...
Voli d'Autunno...
Ama le lacrime quant...
VOLI PINDARICI...
La passeggiata...
notte di settembre...
città...
VENERE SOLITARIA...
Silenzio...
L'uomo e il mare...
Come nelle favole...
Quando scende la ser...
L'amore...
Dall'alfa all'omega,...
LA PERLA NERA...
PECCATI MORTALI...
Da Ibiza...
Sogni rubati...
Che meraviglia!...
La prossima volta...
Vorrei incontrarti...
Forum...
Mi piange il cuore.....
La sede...
A scuola, nel 1968...
Giorni Difficili...
Al vento non c'è al...
Il bacio di una stel...
Mi chiedo se non ci ...
PRIMA O POI...
Come una sigaretta...
Immenso mare...
Più piacevole del mi...
IL VASO MING...
Resta qui con me- i...
Enrico e mio padre...
Ognuno di noi possie...
Qui è più facile tro...
L'anima vola...
GIOVANE POETA...
Eterna tristezza...
Amare....
Adriano...
IN QUEI SPAZI VUOTI...
Angeli guardano dall...
Predatori di anime...
La pace dentro...
Pierangelo...
D’emblèe...
Delle volte conviene...
I TUOI BACI...
Natura autodistrutti...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Vivo

Cammino con calma, rasentando i muri, per lasciare spazio a quelli che in tre, affiancati, occupano tutta la strada e non si spostano; ma penso con sottile ironia che l’arroganza di certa gente si vede anche nel non rispetto delle regole e degli altri.


Se urto qualcuno chiedo scusa, ma di solito nessuno si accorge di avermi sfiorato; neppure mi guardano, o se lo fanno è solo perché gli sembro una bestia rara.


Ma sorrido, sorrido mentre evito biciclette e motorini sul marciapiede, sorrido mentre attraverso sulle strisce pedonali e nessuno si ferma, sorrido sornione mandandoli mentalmente a quel paese.


Faccio il mio dovere con allegria, vivo e non mi metto mai in mostra, rispondo bene ai cambiamenti eclatanti e a quelli impercettibili che comunque ogni giorno mi trovo ad affrontare: lo stress è il mio pane quotidiano, perché mette in moto tutti quei meccanismi che servono per adattarmi alle nuove realtà, e stimola la fantasia.


E sorrido ancora vedendo quanti si fanno il sangue cattivo per accumulare cose su cose, sorrido vedendo quanti rinunciano alla propria personalità per apparire i più furbi in un mondo di furbi, e sorrido del loro sbattersi, dimenarsi, sconquassarsi, allucinarsi….. ma per cosa, poi ?


Continuo la mia strada con una disarmante lentezza, con la tranquillità che deriva dall’essere sempre me stesso. Continuo ostinatamente a non voler mettere una maschera, continuo ostinatamente a non voler infrangere le regole, e non mi crea problemi essere considerato un povero ingenuo. Cerco di rileggere le scemenze che scrivo, ma non ci riesco; certo, potrei limare, correggere, usare uno stile diverso, parole migliori. Ma sarei un altro.


Vivo, e continuo a sorridere, e sorridendo continuo a vivere.




Share |


Racconto scritto il 24/02/2018 - 12:05
Da andrea guidi
Letta n.145 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Ringrazio di cuore; quello che ho descritto è il mio reale modus vivendi. Ovviamente mi alieno le simpatie di molti (anche qui), ma continuo a provare ad essere sempre me stesso. Buona fine di domenica

andrea guidi 25/02/2018 - 17:07

--------------------------------------

...sì, fa abbastanza tristezza quello che si vede attorno, per fortuna qualcosa c'è ancora di vero...credo, spero!
Bravo, scritto con misura e determinazione...
Ciao!

Grazia Giuliani 24/02/2018 - 20:22

--------------------------------------

Andrea...ho sorriso anch'io leggendo le tue parole, e sai perché?
Vivo come te nella realtà, sorridendo a quanto ego vedo, tra le strade, nel posto di lavoro e dovunque...sorrido e penso che della vera vita non hanno capito proprio niente! Essere se stessi, ingenui e veri sempre è la cosa che mi fa sorridere di più!!! Complimenti!

Margherita Pisano 24/02/2018 - 20:08

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?