Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

... adagio...
Aquiloni...
LA NOTTE...
Sei qui davanti a me...
Le donne innamorate...
Il semplice vivere...
Il dono...
Ringraziamento...
HAIKU G...
CERCO...
ATTIMI DI LUCIDITÀ...
Scrivere....
La felicità non ha u...
200 PAURE ED OLTRE...
Lettera ad un immens...
Un diverso atteggiam...
Una rosa di notte...
Haiku 9...
Non so se sia giusto...
LETTERA A MIA MAMMA...
A quest’ora le nuvol...
E poi cadi......
L’occhio Destro....
RICORDO DEL PRIM...
Fiume...
GIORNO NEBULOSO...
Messaggio in bottigl...
PER TE...
EUROPA...
La notte alle porte...
Un bambino mai nato...
Scrivere dislessico...
PORTAMI NEL TUO MON...
Le parole che.mancan...
Quand\'è che riuscia...
A mia madre...
PRIMAVERA...
Svanisci...
Ics...
Lacrime di nostalgia...
Come stai...
Come volevi tu...
PREGHIERA DI UN BAMB...
Duetto verde bottigl...
DIMMI...
L’importante è esser...
Non dimenticarmi...
BAGNO A MEZZANOTTE...
ARMIAMOCI DI AU...
Haiku 3...
Impara a respirare...
LA TRAGEDIA DELLA VI...
tramonto di maggio...
Cap 4. I Delitti Del...
TU LA CHIAMAVI MAMMA...
Sei tu soltanto...
IL suonatore di seni...
Scomparsi...
Giorni amari...
Realtà Surreale...
Chi sono?...
Lontano è qui?...
Stella Regina (filas...
Bali...
SE POI ANCHE IL CIEL...
Libertà e finzione...
Addio...
Tu che vivi nell'ing...
Sto bene...
Nel segno del cancro...
Universo...
Haiku L...
C'era una volta......
Il volo del Gabbiano...
Tra cento anni…...
Febbre...
Primavera montana...
Haiku c...
ASPETTARE...UN ABI...
Ritratto...
I commensali...
La voce del silenzio...
La burba...
Portami dove sei fel...
Senza timore...
VITA DA NONNO...
Haiku 6...
Il mugnaio...
ANIMA NUDA...
...di lei con me...
Nonostante tutto...
IL CUORE DEL RE...
Manca...
Nessun verbo...
Se la passione è il ...
In immensità di sogn...
a giovanni falcone...
VORREI PARLARTI...
Due vecchie amiche...
Il volto di mia madr...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

SHOPPING A PITTARELLO

Carissimi amici, sabato sono stata a fare shopping a pittarello con il moroso.
Non ho visto Simona Ventura però!
Guido io e siccome non andiamo spesso verso Udine città, lui tira fuori il navigatore.
Secondo il suo senso, dobbiamo andare a destra, mentre secondo me a sinistra.
Ho un istinto per lo shopping.
Naturalmente mi fa prendere la destra e sbagliamo due incroci.
Giro la sua macchina, con mille retro, come un camion rimorchio austriaco, dicendo: te l' avevo detto era a sinistra, io ho fiuto e sono addestrata per le scarpe! e anche per la cioccolata.
Il navigatore parla, finché gli dico di chiuderlo che mi arrangio io.
Lui mi dice che comunque mancano 2 km all' arrivo e io gli rispondo che lo so.
Parcheggiato mi fa: ma sei sicura che si può parcheggiare qui in diagonale?
Beh, se ha parcheggiato già una persona, in caso do' la colpa a lui.
Scendiamo euforici e io guardo la scritta pittarello.
Se sbaglio entrata, al massimo mi do' una capocciata in vetrina, via, 1 2 3.
Finalmente le porte giuste e le sneakers luccicanti Mary comprami.
Senza parlare, gli do' la borsa in mano e il giubbotto.
Devo concentrarmi a cercare il numero, shhh.
Missione in arrivo.
Dopo un po' arriva una ragazza con fidanzato che dice: bravo, vedi che le tiene la borsa, mentre prova le scarpe.
Impara da lui!
Io: beh, questo e altro.
Se fosse mio marito, gli farei cercare anche il numero 39, scherzo eh.
Dopo aver camminato in su e in giu', scelgo le scarpe luccicanti pre natale e saliamo nell ' angolo scarpe uomini.
Li' sceglie un paio di sneakers e mi chiede che ne penso.
Belle amore, ma andiamo al piano sopra, abbigliamento! Su, su.
No no, scendiamo, paghiamo e andiamo al bar.
Uffa, allora torno con la mami, Prrrrrrrrrr.
Amore cosa vuoi per natale?
Scarpe naturalmente.
Ma se ne hai?
Ma no, hai visto male.
Comunque scarpe e trucchi sono sempre un piacere e che goduria a indossarle!
Capito?
Ciao ciao



Share |


Racconto scritto il 20/11/2018 - 14:19
Da Mary L
Letta n.175 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


A fare shopping c'è chi si diverte e chi si sente in castigo..ma lo sfizio di andare al centro commerciale ogni tanto bisogna levarselo.<<<una gradevole e spigliata lettura.

santa scardino 21/11/2018 - 20:38

--------------------------------------

Povero bimbo!
Per gli uomini, spesso, lo shopping è una sofferenza
Brava, molto divertente!

Grazia Giuliani 21/11/2018 - 17:29

--------------------------------------

Povero moroso. Bello e divertente racconto.

Antonio Girardi 20/11/2018 - 17:33

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?