Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Tonara...
Ferirti...
UNO DEI SENSI IL...
Il mediatore...
Mi piacerebbe...
Giornate Imperfette...
dove vanno i pensier...
Aiutami a scorgere n...
HAIKU DELLA SERENITÀ...
Il tempo...
L intelligenza è la ...
haiku 37...
#1...
un pensiero ciclico...
L'amore nel ventre d...
Haiku C...
- Petali...
Finché sulla Terra e...
IL GELSO...
Ciò c'ho perduto...
HAIKU N. 1...
Haiku IV...
Ricordi...
Libero di sognare...
Teneramente...
Coprimi tutto di te...
Solo amore...
f.a.t.a. - elemento ...
Cuore offeso...
Ti amo...
Una sera...
haiku storia di un ...
la mela...
Pastore sardo...
TU E LA NOTT...
Ho la continuità di ...
Io...
La Speranza...
ISTANTE...
QUANTO CI METTI A T...
HAIKU N.32...
I fiori più belli cr...
...ti racconto la se...
Marmo...
Oblio...
Il clown (continuo...
Il pino...
Per TE...
Abitudine...
PREVENIRE ... SAREBB...
Ritmo d\'attesa...
IO L'HO CHIAMATO SEN...
Tu non sai...
IL MALE E IL BENE...
Evocazioni...
Serenità...
Realizzazione e nega...
Solitari pensieri...
Serenità...
IL MOSTRO...
Difficoltà...
C'est la vie...
Asterisco...
Nere di cioccolata, ...
Male...
dolcemente amor mio ...
I se e i ma della vi...
Milongueros...
ricordi...
mattina al mare....
Vacanze isolane...
Nei momenti di trist...
IL TRAMONTO E ...
Escatologico...
Parole parole...
HAIKU N.31...
LA POESIA...SAI...
Riccardo...
Diario...
LA SERA IN CUI NEL P...
Sms...
Aspetta un attimo...
Filastrocca di Natal...
LILLO E LA BANDA DEI...
In cerca...
Effetto dello specch...
Notti d'inverno...
L’universo dentro me...
SOLE...
Vestito...
A poco a poco la ser...
Giudici o giustizier...
IO CHE TENTAI...
Anima...
Fenomeni...
Jack...
Spendi e temi...
Gli angeli......
Serafino e Angela...
percezione notte...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



la felicità? due biglie sulla sabbia

Hai scostato la tenda stamattina? no, non l'hai ancora fatto? Beh, è ora, dai. solleva il tuo naso ed i tuoi occhi da quella tastiera, guardami ed avvicinati, amore mio...
Vedi, là fuori è tutto come ieri, ma il cielo, no...è più azzurro


Ho pensato tanto stanotte, si hai ragione ho le occhiaie, ma non ho potuto fare a meno di pensare, d'altronde la notte mi appartiene e se non crollo dal sonno, mi piace pensarti...


Ricordi quel giorno in cui ti trascinai giù per la discesa delle cascate del monte gelato? ahi, che volo facemmo...ruzzolammo finchè mi cadesti addosso e ricordo il fango sui vestiti, nelle unghie, in faccia...e tu che ridevi e con l'indice mi tracciavi un segno di guerra sulla guancia...è rimasto un po' di noi su quella terra umida, sai?


E quella volta che a Capri, in barca, mentre il tizio ci indicava la perla dei Faraglioni, io esclamavo: che bella la perla...ma la perla dov'è? E tu lì a ridere talmente di gusto che quasi mi buttavi giù dalla barca....


Ricordi quando quel tipo alle cantine mi aveva palpeggiata, oddio che spavento, eri balzato fuori come una furia, se non ti avessero trattenuto, l'avresti ucciso.


Era notte, quando facevamo l'amore, il cielo era blu...ma c'erano le stelle ed una luna a falce che avremmo potuto tagliare l'erba del nostro giardino.


Due biglie in corsa, colorate come i nostri sogni


“quando ti ho vista, ho pensato che fossi tu la donna della mia vita”, dicevi


Un sentiero di sabbia umida, tortuoso quanto basta, e poi qualcosa ad interrompere la via.


Eeppure, ogni cosa desiderassi, tu riuscivi a donarmela...ero capricciosa, incontentabile, viziata...da te, soltanto da te


Ed io lo sapevo e ti usavo a mio piacimento, non perché non ti amassi, ma perché l'intensità e la purezza del tuo amore per me sono state sempre una certezza al punto da porgermi, tu stesso, su un piedistallo, unica ed irripetibile...IO, PER TE


Mi dicevi: Dio mio, quanto sei bella
E facevamo l’amore e tu eri dentro e fuori di me,
dentro e fuori di me……


sciocca e presuntuosa, o forse, semplicemente piccola


Ti ho visto piangere, supplicarmi con il tuo cuore tenero deposto nelle mie mani mie fredde, ho visto fasci di rose che puntualmente respingevo, sentivo infastidita la tua voce d’uomo ferito, solo, disperatamente innamorato…
cos’avevi? 23 tu e 18 anni io?


E la sabbia fece muro, sabbia molle, inquietante, fangosa come i miei sogni di bimba mai contenta


Le gambe fino alle ginocchia giù nelle sabbie mobili, non riuscivano ad andare oltre, le biglie, inghiottite dal nulla….tuo malgrado, si, lo so amore mio
Senza più colore, nascoste da sabbia e sabbia sotto un cielo plumbeo, gettate da mani sprezzanti o semplicemente frettolose e superficiali….


Eravamo carne giovane, ricordi?
E quel che è destinato a tornare, torna con più coraggio, determinazione…


Due anni. Hai preso qualche sbandata, hai fatto innamorare francesi, italiane, finanche una cubana, ma nel tuo cuore c’era un posto già occupato, pieno della mia assenza, pieno di me....


Ti ho cercato, tu eri lì che aspettavi me, da lune infinite e mi avresti aspettata ancora, fino all'alba di un nuovo amore …il nostro


Quel giorno tirava vento, tanto da spostare la sabbia fino a creare nuovi percorsi…piccole dune con solchi lunghi quanto una vita intera e soli che asciugavano pozze...riemerse, loro...


In fondo, le biglie hanno saputo aspettare il vento, il sole, la grazia di un nuovo inizio
Son tornati i colori accesi nei nostri occhi, iridi come biglie colorate


Mi dici che mi ami e se non lo dici, lo fai col cuore


Mi stringi la mano come volessi entrassi dentro te, a far parte di te, delle tue braccia forti, della tua schiena, dei tuoi occhi profondi come un pozzo di olive verdi, meravigliosi…
eh si,potrei, in fondo sono così minuta e tutti questi soli e queste lune ci hanno resi così simili. Mi specchio nei tuoi occhi sinceri e vedo la sincerità dei miei.
La tua schiena è uno dei percorsi, l'altro è la mia....nude, morbide, lisce come la celebrazione di una nascita che si compie. Matrioska io, tu...simao noi.


E mi fai ridere, mi prendi in giro, con la grazia che la vita ingrata ti ha insegnato e sei così buffo, così brillante


Lo so, amore mio, so quanto mi ami, lo ascolto ogni giorno dalle parole tue silenziose, con i tuoi occhi vedo il mondo a colori, un arcobaleno capovolto nei laghi delle nostre anime


Sono già dentro di te, ascoltati…


dentro e fuori di te,
dentro e fuori di te .....


È azzurro questo cielo, come i nostri giorni e la pioggia è solo una cornice su una tela fatta d'istanti, mai distanti


…ehi, mi sembra quasi di vedere il mare


^^^^^



Il cielo oggi è più azzurro


sarà che il vento ha spazzato via le nubi


Ricordi?


c’erano due biglie in corsa


e corridoi di sabbia umida


nel grigio di una giornata bianca


nessuno scivolo ad agevolar la corsa


ma le nuvole sono un’illusione


un fenomeno da circo fatto in casa


giocolieri da strapazzo


oltre le nuvole, c’è ancora azzurro


era ieri


oppure oggi


le biglie sanno aspettare il vento….


...ed io


io mi sono ricordata di essere felice




Share |


Racconto scritto il 18/01/2019 - 15:35
Da laisa azzurra
Letta n.208 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


Molto, ma molto interessante la tua prosa che si fa poesia. E’ un modo di esprimersi completo che incanta.

Ernesto D'Onise 21/01/2019 - 22:53

--------------------------------------

Che racconto! C'è di tutto: abilità e scorrevolezza narrativa, profondità di pensiero, poesia. Forse il tuo migliore, credo. Ciaociao...e brava.

Giacomo C. Collins 21/01/2019 - 11:19

--------------------------------------

Ehi, ma grazieeeeee
Siete fantastici voi...e, prometto, oggi cercherò di leggervi tutti.
Buona domenica, Poeti

laisa azzurra 20/01/2019 - 12:30

--------------------------------------

Ciao Laisa...sai cosa?
Questo è uno dei più bei racconti che abbia mai letto, su un sito di scrittura.
Certamente uno dei tuoi migliori, trasuda forti emozioni, un amore grandissimo e sei stata brava tu a farceli percepire.
Stupendo, non dico altro !

PAOLA SALZANO 20/01/2019 - 11:57

--------------------------------------

Delizioso il tuo racconto, la poesia che segue lo esalta poichè la felicità è talmente presa che può permettersi di essere dimenticata un momento. Complimenti sempre!

mare blu 19/01/2019 - 16:51

--------------------------------------

Strepitoso il tuo Racconto bravissima

Barbara Lai 19/01/2019 - 13:31

--------------------------------------

Stupendo raccolto.Sensazionale!
Complimenti Laisa

Salvatore Rastelli 19/01/2019 - 13:11

--------------------------------------

LAISA....E' un racconto che partorisce una poesia o l'opposto. Quello che ha di magnifico è la tua vita raccontata e rimata piena di luce e poesia. Brava

mirella narducci 19/01/2019 - 11:27

--------------------------------------

Ricordi di una vita vissuta intensamente, tra gioie e capricci, con tappe che segnano il percorso. Accorgersi che in fondo si è sempre stati felici, perché c'era l'amore e l'abnegazione. Molto bella, emozionante.

Teresa Peluso 19/01/2019 - 10:27

--------------------------------------

Veramente emozionante questo racconto.Sempre brava.

Antonio Girardi 19/01/2019 - 10:04

--------------------------------------

E' pazzesca! Piena di emozioni. Compimenti.

Massimo Tovagli 19/01/2019 - 10:01

--------------------------------------

Che spettacolo Laisa...
mi hai trascinato tra le piste sulla sabbia e nel percorso più difficile della vita...
ma c'è tanto amore, tanto essere una nell'altro, corpi indistinguibili...
pieno di pathos e commovente per la tua bellezza...
Complimenti e un carosello di abbracci per te, dolce amica

Grazia Giuliani 18/01/2019 - 21:28

--------------------------------------

Si dice che bilia derivi da bolla: mi hai fatto volare in una bolla meravigliosa, come te

MastroPoeta 75 18/01/2019 - 18:27

--------------------------------------

Un susseguirsi di emozioni, di sensazioni, paure e speranze; ma soprattutto la certezza di un amore, intenso e vero, che genera la felicità attraverso le piccole e semplici cose.
Bello!

Millina Spina 18/01/2019 - 17:38

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?