Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Parigi, Febbraio 194...
Passegiando la matti...
Rapporti Umani...
CUORE DI PIETR...
Non trovo....
Il cucciolo...
Promessa....
La domenica dei mort...
FRUSCIO DI FOGLIE...
Il sonetto dell'autu...
Quel momento in cui ...
Accomiato...
Il suo sorriso era c...
BELLEZZA PROVOCANTE...
E' la sera dei mirac...
PROFONDE FOLLIE...
Andiamo là...
Velate nubi...
Adieu...
L’ultima Volta...
Firmamento...
Tutto si trasforma, ...
La clessidra...
Respiro di vita...
Casuali parabole...
IL SUBACQUEO SPORTIV...
E\' stato splendido...
SonEtti...
Sogno o son desta...
Due tenere folate di...
Diavolo...
Mosè e le tavole del...
Mosca 1950...
ANCORA INSIEME...
I binari della mia v...
I ricordi nell’armad...
Placido mare...
TUTTO IN UNA PAGINA...
GIULIA pt.1...
“Oggiscrivo”...
La colazione...
IL SALE DELLE TUE PA...
Non Ti Scordar di Me...
L'ora perduta...
Davanti a me vedo du...
STREET CIRCUS...
Schegge del cuore (T...
Limbo Perverso...
UN PASSO INDIETRO...
Il groviglio esisten...
Ombre...
Il primo appuntament...
SETTEMBRE STA PASSAN...
Alito di Dio...
Me ne voglio ì lunta...
medjugorje...
Bergamo Alta...
sentiero...
E se fosse che la fo...
Disse il saggio...
Dondola il mare...
la mia bambina. la m...
IMMERSO...
L'ultimo ciabbattino...
Ondulazioni...
Prime luci su Livorn...
ORMAI...
SILENZIO INAUDITO...
Amore,amore, amore.....
Mamma...
Animo umano...
minestrone...
Lessi...
IL LUNGO VIAGGIO...
Voli d'Autunno...
Ama le lacrime quant...
VOLI PINDARICI...
La passeggiata...
notte di settembre...
città...
VENERE SOLITARIA...
Silenzio...
L'uomo e il mare...
Come nelle favole...
Quando scende la ser...
L'amore...
Dall'alfa all'omega,...
LA PERLA NERA...
PECCATI MORTALI...
Da Ibiza...
Sogni rubati...
Che meraviglia!...
La prossima volta...
Vorrei incontrarti...
Forum...
Mi piange il cuore.....
La sede...
A scuola, nel 1968...
Giorni Difficili...
Al vento non c'è al...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

UN AMORE SUL WEB

Le istruzioni sono:

UN AMORE SUL WEB (social network, siti…ecc.. ) - scrivi una storia d’amore che nasce sul virtuale …. e poi ….fai tu.


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~



L'amore e l'amicizia al tempo dei social network

Carissimi amici dei social network
Io non vi conosco e non so chi siete.Eppure tutti parlano di voi. So che quelli che hanno il maggior bacino di utenze si chiamano Facebook, Twitter e youtube. Per comprendere il nuovo modo di comunicare ho interrogato wikipedia che testualmente dice: "permettono agli utenti di creare un proprio profilo, organizzare una lista di contatti". Alcuni siti offrono esplicitamente la possibilità di incontrare, con messaggi chat online, uomini e donne single per rapporti di amore e amicizia.
Che peccato non avervi conosciuto nei miei primi 20 anni.
Ai miei tempi non c'erano i pub. le discoteche erano appena nate, c'era solo qualche rotonda sul mare per i più grandi.Le ragazze non uscivano sole. La gioventù di quell'epoca, per incontrarsi, organizzava balletti in famiglia, con i papà e le mamme a far da guardiani. La sorella più piccola, novella discjockey, gestiva il giradischi.
Era tattico invitare l'amico che poteva portare le sorelle e le amiche delle sorelle. Io, single anche in famiglia, dovevo elaborare una giusta strategia per strappare un invito. In aggiunta frequentavo un istituto tecnico industriale di soli uomini. L'unica possibilità di socializzazione con il mondo femminile era l'incontro per caso e il colpo di fulmine all'improvviso. Ora che ho individuato almeno in parte il vostro target è giunto il momento di confrontarci.
Per sentirmi parte del mondo e della società in cui vivo sto valutando la possibilità di navigare online.Utilizzerò il sito che offre occasioni di amicizia.
Sono un terreno già coltivato, non posso aggiungere altre coltivazioni.Qualcuno, però, potrebbe aggiungere"mai dire mai".Il sito scelto mi chiede di fornire i dati personali, di riassumere in maniera sintetica il mio status aggiungendo una foto per l'immagine. Nel gergo devo creare un profilo.
Sorge spontaneo l'enigma
dati reali o nikname?
Con il nome reale c'è da considerare il rischio furto di identità e le eventuali indebite invasioni nella vita privata. L'antica raccomandazione "non parlare agli sconosciuti" è sempre valida.
Comunicando con il nikname, senza riferimenti di spazio, tempo e immagine, si costruisce un romanzo virtuale che dovrà fare i conti con la realtà.Per dare una svolta si dovrebbe fissare un incontro con il più o meno patetico segno di riconoscimento tipo il fiore all'occhiello.
Lo scontro-incontro delle fisicità potrebbe attestare macroscopiche discordanze rispetto alle aspettative desiderate. Il sogno virtuale è come una bolla di sapone che svanisce all'improvviso mentre, incantato, la guardavi.
Mi dispiace cari amici dei social network, rinuncio ai vostri servizi.
Meglio l'incontro programmato secondo lo schema " conosco una ragazza che ha piacere a incontrami per un drink insieme, viene con un'amica, vuoi venire anche tu?"
che mi fu proposto all'alba dei miei primi 30 anni.
Fu subito scelta, che dura ancora. Ci fu creazione immediata di quello che oggi si chiama profilo, scambiammo subito i dati personali, gli occhi fonte di messaggini amichevoli e amoreggianti.
Consiglio lo stesso tipo di contatto reale con l'aggiunta del moderno whatsapp per salutarsi ogni volta che se ne ha voglia e anche per darsi la buona notte.
Noi del "come eravamo" avevamo a disposizione solo il caro telefono a gettoni



Share |


Scrittura creativa scritta il 15/08/2018 - 10:51
Da GIOVANNI PIGNALOSA
Letta n.78 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


insomma Giovanni
meglio sarebbe tornare alle relazioni vere, fisiche, ad un sorriso ed una stretta di mano, a frasi spontanee, non corrette, autentiche

laisa azzurra 16/08/2018 - 21:05

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?