Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Danni collaterali...
Attesa...
Alzheimer...
Disincanto...
Boote...
UN NUOVO GIORNO NASC...
Le tre Madri!...
Nuvole e luce nella ...
Io manigoldo...
Però quant\'è vago i...
Oblio di ottobre...
CALA LA SERA...
Elucubrazione n. 1...
LUCI DELLA SERA...
Ci restammo dentro...
Ultima danza...
Concatenazione delle...
Terra muta...
Notte ad Est...
Terren senza via...
RIECCOCI...
Alcune persone prove...
Questione di forza...
Il silenzio...
Le persone buone...
Il principe e i suoi...
Sant’Ilario...
Il rumore della pio...
DONNE SALVEZZA ...
Bello stile...
Fa' che la tua vita ...
PERDITA...
Madre mia!...
Un ombrello chiuso...
solo...
Resta con me...
Deserto il tuo guanc...
Ammennicoli...
11:51...
Senza l'entusiasmo n...
Nessuno cercherà mai...
Che solfa...!...
Già mi manchi...
Camminando sulla bat...
Oggi come allora...
Schiudi...
A colloquio con Sten...
Perdono...
AL CHIARO DI LUNA...
Segmento...
IL MONDO CHE CROLLA...
è tornato alla terra...
Vissi d' amore...
IL TEMPO NON SEMPRE ...
Credo...
Un amore ingenuo...
MAGIA DELL' AMORE...
Tempo...
CULLA MARINA...
Due forme...
Simbiosi...
Ritratti o delle cos...
Un poco prima...
Il falco e l'usignol...
Luci e bagliori...
Le granite della zia...
Haiku n 10 a...
Petali...
Tempesta...
AUTUNNO...
La ballata della Buc...
Per te dalle mani bu...
Haiku 6...
In compagnia di due ...
Potessi io......
HAIKU H...
Langhe e Roero...
L'arca di Noè...
Giorno di giudizio...
LO ZERO E IL COVID-1...
Introspezione...
Nella mia solitudine...
Chicco Balleri...
Lampo....
Sire (cugino August ...
La memoria...
Archor...
Lalla...
Il mese dello Squarc...
IL VAMPIRO DICE ...
Lo spettatore...
Guidare la propria v...
Il cane...
Mormora (Concorso po...
Cuore felice...
Grotta del fico...
Dove sei?...
INTRECCIO...
Errare...
Oltre il tempo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

LA CONVERSIONE DI UN CAMPESINO

Questa è la storia
di un campesino
dall'altopiano
altoatesino
scende in vallata
a rimirare
quest'autostrada
da attraversare
prende un vagone
e chissà... dove andrà!
Oh yeah!


Gli piace il pesce
da divorare
sin dalla spina
immenso piacere,
cos'hai capito?
quello di mare
stavo trattando
che, vuoi scherzare?
Guarda un po'
se si può sempre capire male!
Oh yeah!


Hip - yah!


Scende in città,
che cosa fa?
"Lei, signorina
in quattro si fa?"
"No, lei si sbaglia
è molto coatto,
mi fanno in quattro,
son sensibile al tatto!"
"Questa è la mia mano!"
"Ma lei è proprio un villano!"


"Dicon tutte così,
fanno chicchiricchì!
Poi nella notte oscura
la sgranocchiano dura
la pannocchia dei campi
delizia di altri tempi
oh yeah!"


Pone sul corpo
un ritmo danzante,
un battito estremo,
un ritmo ambulante,
non si fa scrupoli
nell'avanzare
proposte indecenti,
accarezzare!
"Se vuoi io t'aspetto,
non farti pregare!"


Dunque, d'un tratto,
la pederastìa,
velocemente
sì, scappa via.
"Mi piace la donna,
il suo odor di vino!",
e godendo lo accenna:
"Son cittadino!".
La storia va avanti da sé
con i suoi perché...



Share |


Poesia scritta il 05/03/2012 - 18:40
Da Manuel Miranda
Letta n.708 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?