Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

IN SINTONIA CON CIÒ CHE PENSI

Le istruzioni sono:

da questo pensiero di Baudelaire scrivi un racconto


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 

Per la Giornata Mondiale dei Nonni e degli Anziani.

......e poi arriva un giorno che te li ritrovi grandi, quasi irriconoscibili quei bimbi di allora.
I nipotini diventano così: belli, ridenti, sicuri, che ti guardano loro ora, con un senso di protezione, rivolgendo sui nonni, quel bisogno che un tempo li portava e cercare con le mani tese gli amorosi abbracci....
Compiranno 18 quest'anno due dei miei 5 nipoti, Agata e Giuseppe. Cuginetti con qualche mese di differenza, ma cresciuti sempre insieme condividendo tutte le varie tappe e le relative emotività e complicità...
E' bello vederli ora come allora, uniti da quel solido affetto che spero li legherà per sempre anche dopo, quando la vita prospetterà per loro nuove strade...
E noi nonni non possiamo fin da ora che augurare una vita colma di serenità...perchè come coi figli, anche per i nipoti realizzi che presto saranno adulti e non potrai proteggerli, e vorresti solo che il mondo là fuori si dimostrasse all'altezza delle loro aspettative. E' una sensazione di impotenza, ma è giust... (continua)

Annamaria Palermo 30/07/2021 - 10:07
commenti 3 - Numero letture:68

Argomento: IN SINTONIA CON CIÒ CHE PENSI

Voto:
su 2 votanti



La Sindrome

È una notte di sabato che sembra venerdì.
Ho lo sguardo basso a scrutare le linee guida del normale viaggiare.
Un amico fraterno mi raccomanda a Dio e un altro, incontrato o sconosciuto, mi parla di come vive alla sua età.
Non credo alle parole e mi fido del destino.
Bevo come un Uomo e lo assicuro al futuro.
Apro la porta di casa con la scioltezza di Baggio nel '90 e inciampo fra i pensieri dell'anno scorso, quando il mondo, il mio, era vuoto e saturo e tutto il cosmo pareva distrarmi da assurde manovre.
Sono nudo, di abiti e di scommesse, poggio la testa sul cuscino, al solito uno fra le cosce, invado Morfeo e la sua sobria, poetica, fottuta voglia di compiersi, ottiene riparo.
Mi ritrovo sveglio, lucido, fumo e lancio, di slancio, un monito: vivi, che la notte mica è paura, la notte, è solo un modo come un altro, per dirsi "ama, che domani sarà migliore"... (continua)

Vincenzo Furfaro 13/07/2021 - 08:40
commenti 0 - Numero letture:49

Argomento: IN SINTONIA CON CIÒ CHE PENSI

Voto:
su 2 votanti





Il Barbise

“Quando quel cocciuto di Amaro si deciderà a vendere…”, con un ghigno obliquo e un colpo ben assestato col bastone da passeggio al cartello posto all’ingresso del negozio il Barbise con le spalle e la schiena dritte e il gomito verso l’impugnatura leggermente piegato avanza con l’altro piede senza stendere troppo la gamba difettosa.
Il negozio di giocattoli di legno del signor Amaro Rossi è lì all’ombra della Mole Antonelliana dal 1863. Lo ha rilevato dal padre che da bambino gli ripeteva sempre che la bellezza sta tutta nel fascino del legno e della stoffa che aiutano a sviluppare la fantasia e la creatività dei ragazzini.
A sua volta il signor Amaro non si stanca di ripetere ai suoi clienti quanto siano incredibilmente belli da vedere e da toccare i suoi giocattoli, o almeno lo faceva fino a non molto tempo fa.
Da un po’ il Barbise staziona fuori dal negozio, e ne ha per tutti…
“Mia cara signora Perla, sa che le dico? Trovo molto più sicura di sé una donna coi tacchi alti che su... (continua)

Mirko D. Mastro(Poeta) 09/07/2021 - 05:45
commenti 2 - Numero letture:99

Argomento: IN SINTONIA CON CIÒ CHE PENSI

Voto:
su 3 votanti





Sono l'amore che è in te

SONO L’AMORE CHE È IN TE

La frase di Baudelaire sulla quale costruire un scrittura creativa è questa:
“in sintonia con ciò che senti” … e allora scrivo:

toc toc: “posso disturbare?”
“chi è che viene a disturbare senza presentarsi?”
“sono io - l’amore - che c’è dentro di te: mi riconosci?”
“credo di si! Che sei venuto a fare?”
“nulla, volevo farmi sentire da te che mi hai messo in un angolo!”
“ma io non ti ho messo in un angolo!”
“tu credi? Ne sei proprio convinta?”
“certo che ne sono convinta, naturalmente se nessuno mi fa arrabbiare io amo tutto e tutti, sono sempre pronta ad aiutare chiunque.”
“ma questo lo fanno tutti e lo sostengono tutti, essere in sintonia con me – l’amore – e farmi emergere dall'angolo dove un po’ tutti mi tengono … è tutta un’altra cosa!”
“ma io lo sento l’amore che è in me – cioè tu –che dici di essere stato messo in un angolo, e quindi in disparte”
“guarda, credimi, non mi senti nel modo giusto … nel modo in cui io possa esprimere... (continua)


Maria Luisa Bandiera 08/07/2021 - 08:24
commenti 4 - Numero letture:132

Argomento: IN SINTONIA CON CIÒ CHE PENSI

Voto:
su 5 votanti




[ Pag.1][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ][ Pag.173 ][ Pag.174 ][ Pag.175 ][ Pag.176 ][ Pag.177 ][ Pag.178 ][ Pag.179 ][ Pag.180 ][ Pag.181 ][ Pag.182 ][ Pag.183 ][ Pag.184 ][ Pag.185 ][ Pag.186 ][ Pag.187 ][ Pag.188 ][ Pag.189 ][ Pag.190 ][ Pag.191 ][ Pag.192 ][ Pag.193 ][ Pag.194 ][ Pag.195 ][ Pag.196 ][ Pag.197 ][ Pag.198 ][ Pag.199 ][ Pag.200 ][ Pag.201 ][ Pag.202 ][ Pag.203 ][ Pag.204 ][ Pag.205 ][ Pag.206 ][ Pag.207 ][ Pag.208 ][ Pag.209 ][ Pag.210 ][ Pag.211 ][ Pag.212 ][ Pag.213 ][ Pag.214 ][ Pag.215 ][ Pag.216 ][ Pag.217 ][ Pag.218 ][ Pag.219 ][ Pag.220 ][ Pag.221 ][ Pag.222 ][ Pag.223 ][ Pag.224 ][ Pag.225 ][ Pag.226 ][ Pag.227 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2020 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -