Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
Sindrome di Stendhal...
Beatrice...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Di ognuno Svanisce l’identità
Fintantoché nel silenzio delle masse
Si celebra un nuovo olocausto



Share |


Aforisma scritto il 16/08/2014 - 15:34
Da Claretta Frau
Letta n.615 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


SENTI CLARETTA è normale , prima che leggo tutte le tue POESIE , gli Aforismi e i Racconti , è logico che mi svanisce l'IDENTITà , anche io ho i miei limiti, ciao , un abbraccio sincero, Salvatore

salvatore alvaro 18/08/2014 - 19:42

--------------------------------------

Brava Claretta, concisa, diretta, efficace!

Claudio Strauss 18/08/2014 - 13:07

--------------------------------------

Giuseppe, sono in piena sintonia con TE: Quanto sia bello, qui, ascoltarci e parlarci, "prendere in mano le nostre anime e camminare insieme", lo sto vivendo ogni giorno. E, per la prima volta da quando sperimento il dialogo in rete, di virtuale nulla colgo. GRAZIE a TUTTI. Vera

Vera Lezzi 17/08/2014 - 21:53

--------------------------------------

Ma nelle pagine di questo sito,
In ogni poesia, racconto, storia o aforisma,
In ogni parola ed in ogni singola lettera,
Prorompe prepotentemente la nostra essenza, la nostra "identità".
Questo perchè, a mio modesto giudizio,
Liberiamo la nostra Anima, mettendo su carta digitale quelli che sono i nostri pensieri, desideri, le emozioni.
Mettiamo qui i nostri sogni, le nostre paure, le incertezze, i dubbi.

E non immagginate nemmeno lontanamente di quanto sia bello leggervi ed anche se per pochi istanti,
Prender per mano la vostra Anima e camminar insieme.

Giuseppe Aiello 17/08/2014 - 20:25

--------------------------------------

Possibile che i potenti non odano queste grida di dolore? forse è meglio (per loro)
non vedere e non sentire,varrà il motto:occhio non vede ,cuore non duole,BRAVISSIMA CLARETTA a rileggerti presto

genoveffa 2 frau 17/08/2014 - 17:24

--------------------------------------

Grazie Marina buona domenica anche a te Claretta

Claretta Frau 17/08/2014 - 14:18

--------------------------------------

E' una gran triste realtà quella che denunci in questo condiviso e apprezzatissimo aforisma, Claretta. Pensiero profondo che dimostra una grande sensibilità e attenzione da parte tua. Sono vicinissima a questo tuo sentire. Ti auguro buona domenica, a rileggerti, Marina

Marina Assanti 17/08/2014 - 11:30

--------------------------------------

Grazie a lei Vera per aver colto il mio messaggio e averlo ampliato con il suo pensiero. Buona Domenica

Claretta Frau 17/08/2014 - 10:34

--------------------------------------

I due commenti precedenti sono in continuazione tra loro. SCUSATE se ho dimenticato di evidenziarlo anche prima del secondo.

Vera Lezzi 17/08/2014 - 10:10

--------------------------------------

così tanto, e appassionatamente, credono in certi valori, da scegliere <loro> di dare perfino la vita, e magari dopo aver affrontato immensi altri dolori, pur di vivere e donare ad altri quei valori. Come quel Gesù che amano anche tanti cosiddetti atei... Poiché evidentemente VIVERE, DAVVERO, non può essere che questo. Valore massimo incastonato tra il <nulla> e <l'assenza di libertà>...con un Valore ancora più difficile da aggiungere se ci vogliamo dare proprio tutte le risposte necessarie prima di aderire pienamente alla Fede: siamo tutti UNA REALYA' SOLA, nel bene e nel male. Tutti beneficiamo anche del bene altrui, e del male altrui portiamo i pesi. Poiché questo è l'Amore vero. Mai isolato. Sempre comunitario.
GRAZIE, Claretta, per avermi offerto l'opportunità di fare, insieme a Te, e spero ad altri, questa basilare meditazione. Vera

Vera Lezzi 17/08/2014 - 09:51

--------------------------------------

Sì, Claretta, è orribile il come -la facilità, i modi-, e il quanto -numeri da far inorridire-, e il chi -perfino tanti soggetti inermi, tanti anziani, bambini, malati, poveri assoluti-...Ma tutti Costoro una chiara identità la posseggono: sono MARTIRI! Ed è sempre IMPORTANTISSIMO -per ricordarli davvero, non farli scomparire nel nulla, e per tutti noi testimoni smarriti- comprendere quale sia il vero destino, e messaggio per tutti di questi martiri. Poiché sempre più smarriti davvero siamo tutti noi, ad esempio potremmo esserlo anche oggi leggendo la mia poesia sulla fede, su Dio che è Bene, e solo Bene ha voluto, vuole sempre darci, e perciò certamente è anche AMORE. So bene, Amici miei, che c'è chi ogni giorno pensa: "Era meglio se non ce la dava la vita, se doveva essere questa"...Ma, quando dovessero venire anche a noi questi pensieri, potrebbe forse farci bene ricordare i tanti che, magari senza nemmeno credere al Dio di certe religioni, tuttavia (continua)

Vera Lezzi 17/08/2014 - 09:32

--------------------------------------

Ogni grido di dolore non è mai troppo forte per chi sordo non è ma vuole esserlo.

Auro Lezzi 17/08/2014 - 09:15

--------------------------------------

Grazie Rocco buona domenica anche a te.
Serena notte!

Claretta Frau 16/08/2014 - 23:03

--------------------------------------

LA CARTA D'IDENTITA' DEL NOSTRO TEMPO... MERAVIGLIOSO AFORISMA CLARETTA... BUONA DOMENICA...

Rocco Michele LETTINI 16/08/2014 - 22:59

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento







Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?