Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

IL MIO PASSATO

Vorrei sguazzare di nuovo nei miei sogni del passato
Riprendermi ciò che il tempo mi ha rubato,
entrare ed uscire da quel letto esasperato
che ogni sera mi accoglie un po turbato.
"La notte è sempre stata
Per tutti i miei amori
L'immagine passata
Dei ricordi e dei dolori".
Anche il letto ormai hga capito
Che vorrei nel mio passato essere spedito
Per cadere nelle braccia astratte del mio amore
Per dimenticare quelle concrete del dolore.


Share |


Poesia scritta il 10/11/2014 - 14:47
Da VINCENZO ANGELINO
Letta n.580 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Bravo Vincenzo! Per ogni cosa, ce un motivo. Una cosa prende, pero un altra ti da.

Dimitrina Vladimirova 13/07/2015 - 00:07

--------------------------------------

Mi hai fatto sorridere; molto simpatica.

Ugo Mastrogiovanni 11/11/2014 - 14:40

--------------------------------------

AH quanto ci fa soffrire il passato se
solo capisse di più quel benedetto letto
intensa e bella questa tua poesia
Giancarlo

giancarlo gravili 11/11/2014 - 08:30

--------------------------------------

Poesia molto bella e significativa. Vorremmo a volte andare indietro nel tempo, per ritrovare i momenti indimenticabili.; bisogna, però, guardare avanti, perché il presente può riservare belle sensazioni. Complimenti!

I. Aedo 11/11/2014 - 00:12

--------------------------------------

Parole bellissime.. che pur essendo poche riescono a raccontare uno stato d'animo tanto complesso..
e come è assurdo.. leggere e ritrovare se stesso...

Grazie, per le emozioni che hai condiviso.

e complimenti! a rileggerti presto!

Ciao, A. Meis


Andrea Meis 10/11/2014 - 22:49

--------------------------------------

Riprendere i sogni del passato e scordare i dolori sarebbe troppo bello,i bei ricordi bisogna curarli il resto va cancellato ,complimenti,opera intensa e sofferta

genoveffa 2 frau 10/11/2014 - 18:53

--------------------------------------

Soggetto della poesia...chiunque tu sia...concreto o solo immaginato...che dire può, chi ti ami leggendoti se non: "No, non cullarti nel dolore! La sofferenza, qualunque sia, va guardata bene in faccia...esaminata, diagnosticata, energicamente curata. Con la gioia opposta ai suoi dolori, le gioie opposte alle sue tristezze...Tutto questo facendo dipendere DA NOI. Perché proprio questo, sempre sia la PRIMA GIOIA da VIVERE! Vera

Vera Lezzi 10/11/2014 - 17:30

--------------------------------------

Mi piace, anche la cura con la quale hai associato le varie rime.
Bravo!
Ciaooo

Giuseppe Aiello 10/11/2014 - 16:32

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?