Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
E' Tempo...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Sotto il sole di Salamanca

Non abbassa la testa Salamanca
piantata dritta sotto il sole.
Le ombre fuggono dentro le crepe dei muri
senza lasciare tracce,
come le cicogne sui tetti nascoste.


E’ bella Salamanca di pietra
e di conchiglie appese alle case
dentro questo caffè di gusto italiano,
dentro questo agosto che deve ancora finire,
mentre il ragazzo siriano
mi parla della sua guerra infinita,
e in spagnolo si traduce più dolce l’orrore.


La donna ha riccioli neri ribelli,
legge Lorca e ogni tanto ci guarda
porgendo una magia vellutata di sguardo
e vorrei dirle che si sarebbe salvato,
se fosse rimasto in America o nato.


Il ragazzo siriano non sa,
che Francisco andava alla guerra
con in tasca il dito della santa Teresa.
Lui dice di pallottole che non hanno la gomma,
di suo fratello sparito nel mondo
e si aspetta che io imprechi di rabbia.


Ma non sa che ho in tasca una foto
e che Salamanca ha un vicolo cieco,
dove ho lasciato ad aspettare un amore,
che adesso cerco negli occhi degli altri.
Lui non sa che ho mentito senza voltare la testa
e che ora sono solo un giocatore accanito
di vento, di carte e cattivi consigli.


Salamanca si è ricoperta di polvere d’oro
e c’è un rosso aquilone appeso laggiù,
lungo il ponte sul Tormes.
Al ragazzo siriano non ho mai saputo spiegare
la guerra civile, la morte di Lorca e la mia.
Proprio non sono riuscito a spiegare,
che da allora
non ho mai smesso di continuare a morire.



Share |


Poesia scritta il 13/11/2014 - 10:52
Da floriano fila
Letta n.517 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?