Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Io devo proseguire...
FRIZZI E LAZZI...
ED È SEMPRE LEI...
Sazio d'Amore...
Invincibile...
E la pioggia......
Sola cosa importante...
Nevica...
La notte mi prende p...
Odissea d'amore...
Verità Incompiuta...
Eppur mi sono scorda...
Istantanee...
Ultima goccia di cer...
CHE FATICA AMARTI...
Tu che più di chiunq...
VENTUNO A RISPETTO D...
BASTA...
il ruolo del poeta...
QUESTO È IL MIO NATA...
In cerca del caribù...
Disperso in una nott...
È Natale che...
Un gelido tramonto...
Antonio...
Come è grande...
Fido...
La fioraia...
IO SONO CAMBIATA...
Cielo pirico...
E mi cruccio, a sera...
Un brano al vento...
Io volo...
Rimembranze...
Monologo del Tacchin...
Mia adorata Paky...
Scelgo le perle...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Luci di Natale...
Lettera ad un amico...
Se mi ami...
bene e male...
La moje in vacanza (...
Riempimi di te...
Lacrime...
LUCCIOLE IN CIELO ...
milite armato d'amor...
Un solo colpo...
L'amore ricordato...
A Marta...
ultimi pensieri...
NATALE...
Il suo bastone assen...
Inedia...
Il barattolo...
esecrerò l'odio...
SOSPIRO D'AMORE...
IL SOGNO DI UN AMORE...
La sposa triste...
Dialogo di due innam...
LENTI A CONTATTO...
VISO DI LUNA...
AMORE...
Non sei tu(C)...
Danza...
LUPO AFFAMATO...
LA FESTA DEL LUPO...
Vivo......
Il fesso...
Francesco Forgione...
I miei occhi...
Furto di cocaina...
Un Abbraccio...
Fantasia...
Una delle tante...
Giornataccia!!!...
LA VITA TI HA SCELTO...
L'ODIATO LUPO...
Natale 2017...
Questo può diventare...
Non sprecare il tuo ...
Nuvole 2...
L'altra metà del cie...
E quando le creature...
Vorrei ma non posso...
Come arriva natale...
Fughe...
L'emicrania della no...
Ovunque tu sia...
DOLCI MELODIE...
L'ISTINTO...
Bava di lumaca...
Quella ragazza...
Il migliore amico de...
OTTO DICEMBRE di En...
Lupo sdentato...
Ascolta se vuoi....
Ogni fiume segue il ...
Passerà la festa...
Cappuccetto Rosso e ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Sotto il sole di Salamanca

Non abbassa la testa Salamanca
piantata dritta sotto il sole.
Le ombre fuggono dentro le crepe dei muri
senza lasciare tracce,
come le cicogne sui tetti nascoste.


E’ bella Salamanca di pietra
e di conchiglie appese alle case
dentro questo caffè di gusto italiano,
dentro questo agosto che deve ancora finire,
mentre il ragazzo siriano
mi parla della sua guerra infinita,
e in spagnolo si traduce più dolce l’orrore.


La donna ha riccioli neri ribelli,
legge Lorca e ogni tanto ci guarda
porgendo una magia vellutata di sguardo
e vorrei dirle che si sarebbe salvato,
se fosse rimasto in America o nato.


Il ragazzo siriano non sa,
che Francisco andava alla guerra
con in tasca il dito della santa Teresa.
Lui dice di pallottole che non hanno la gomma,
di suo fratello sparito nel mondo
e si aspetta che io imprechi di rabbia.


Ma non sa che ho in tasca una foto
e che Salamanca ha un vicolo cieco,
dove ho lasciato ad aspettare un amore,
che adesso cerco negli occhi degli altri.
Lui non sa che ho mentito senza voltare la testa
e che ora sono solo un giocatore accanito
di vento, di carte e cattivi consigli.


Salamanca si è ricoperta di polvere d’oro
e c’è un rosso aquilone appeso laggiù,
lungo il ponte sul Tormes.
Al ragazzo siriano non ho mai saputo spiegare
la guerra civile, la morte di Lorca e la mia.
Proprio non sono riuscito a spiegare,
che da allora
non ho mai smesso di continuare a morire.



Share |


Poesia scritta il 13/11/2014 - 10:52
Da floriano fila
Letta n.536 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?