Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella cittą...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di lą della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchģ scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Alice

Sembra estate,
la stagione della piena libertą,
scalzi sulla spiaggia
le vite quasi cambiate
questa semplicitą
con la quale si viaggia
verso magiche serate
anche se vuota la cittą
le paure son carta straccia.


Mento,sembra inverno:
tenersi stretti sotto le coperte
e la pioggia che ci bagna,
il sole che tramonta presto
le nostre labbra strette
bruciano come legna
il tempo perde di senso
si raccontano le ferite aperte
e del resto non ci si degna.


No,sembra autunno:
le foglie cadono come sbagli
perdonati dal vento,
il mondo notturno
si spegne negli sguardi
nuove amicizie e tormento
confessati dal digiuno,
tu come lo spazio cambi
ma sempre lo stesso dentro.


Bugia,sembra primavera
quando tutto rinasce
fiori tra i nostri capelli
canta la mente sincera
basta la guerra,poso le asce
costruiamo nuovi castelli
l'inzio di una nuova era
senza pił cerotti e fasce
puntiamo verso alti livelli.


Tu sembri vita,
il tuo saluto mi ha reso felice
il tuo sguardo completa
coli come vernice
e mi sporchi di grida
pronte ad urlare Alice.



Share |


Poesia scritta il 16/12/2014 - 22:00
Da chiara nardi
Letta n.397 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Intensa e originale,molto bella,complimenti CHIARA

genoveffa 2 frau 17/12/2014 - 19:07

--------------------------------------

Mi č piaciuta molto la tua poesia. Originale e piena di significato.Brava.

Paola Collura 17/12/2014 - 18:36

--------------------------------------

Le quattro stagioni dell'amare... in un forgiato straordinario... FELICE SERATA CHIARA

Rocco Michele LETTINI 17/12/2014 - 18:10

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?