Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Volare nel cielo del...
POMERIGGIO A VILLA B...
E' amore...
FINALMENTE DONNA...
VIBRANO I RICORDI...
Il cerchio della vit...
SFUMATURE...
Amici miei...
Quest\'amore...
ARTE INFINITISAMENTI...
comprenderesti quan...
Sconfessare sempre i...
Mirando le stelle....
Ho bisogno di parole...
Chi sei?...
CUORE NOMADE...
SABATO DIVERTENTE...
Primo binario...
Ogni giorno......
Tempo Antico...
DISTANZE (filo…sof...
Il silenzio è la vit...
Riflessi dimenticati...
NON HO MAI SEDOTTO L...
Melodia della malinc...
Più sento e più pens...
Niente e così sia...
Oggi...
Un pezzo di me....
LA BARCA DOPO UNA CE...
La libertà di scrive...
Stella Luminosa...
Il primo incontro...
Sarà neve...
Dille ch'è suo...
Scritture del cielo...
Bacio in Metrò...
Ghirlanda di mani...
La Furba Nana di Bre...
Sul cuore bianco...
Nuvole...
Isola amara...
IL SAPORE PERDUTO...
L' ECLISSI DI ...
FIGLI...
Il Caso di Gianni Is...
La tua pelle II...
Pioggia...
Un prete anarchico...
Gli occhi di una mad...
Sfida all'ultimo ban...
L'ispirazione...
senza aprire gli occ...
L\'intimità di picco...
La camicia rossa...
Corri tu...
Soliloquio d'inverno...
LA CIOCCOLATA...
Inno ad Afrodite...
Haiku 24...
Le mie mani...
L'indefinito...
AMICIZIA 2...
e tu...
Buon trapasso...
Solitudine...
Nuove fioriture...
Solitari casali....
Il privilegio di gua...
Febbraio...
e lei colse un'ultim...
RISVEGLIO...
D'improvviso...
É...
Lucchetti che nascon...
RIFUGIO E' IL VERSO...
S‘è fatta una certa....
Se si è amati si toc...
La pace dei sensi...
Flussi di coscienza...
Tempo al tempo...
L'amore vince...
È nel mai ©...
Neve...
Non leggo Racconti...
Haiku Emozione...
PROVERBI in RIMA e i...
E il treno arrivò...
nelle giornate di pi...
Solca i mari...
SCENA INVERNALE...
Disilluso...
POETI DELL' AMOR...
Quel rio argentato...
ETA' CHE VA...
Il dispiacere è al...
PICCOLO GRANDE BOSS...
Perdere niente...
Lacrime...
Una strana partita a...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Madama Povertà

La mia musa
è Madama Povertà.


Veste veli invisibili
a coprire le carni
bianche e opulente.


È cresciuta con pane, acqua
e insulti da popolino.


Riposa, afflitta e sconsolata,
tra case vecchie cento anni.


Qui giace senza che nessuno
si avveda di lei.


Ogni tanto viene a trovarmi,
dice di essere figlia del dolore.
Mi svuota la mente donandomi l'oblio
e mi offre pensieri d'amore
e di vita morta nei secoli.


Vorrei averla sempre al mio fianco.


Quando c'è lei
mi sento meno solo.



Share |


Poesia scritta il 31/12/2014 - 18:11
Da Marco Spina
Letta n.516 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


Grazie!

Marco Spina 03/01/2015 - 13:23

--------------------------------------

Molto bella, sentita, condivisa, ed è vera.
Bravo Marco.

Paola Collura 02/01/2015 - 17:07

--------------------------------------

UN TOCCANTE VERSEGGIO... FELICE ANNO NUOVO

Rocco Michele LETTINI 01/01/2015 - 20:55

--------------------------------------

UN TOCCANTE VERSEGGIO... FELICE ANNO NUOVO

Rocco Michele LETTINI 01/01/2015 - 20:55

--------------------------------------

E hai ragione, visto che forse è l'unica cosa autentica che ci rimane!

Salvatore Linguanti 01/01/2015 - 17:52

--------------------------------------

Grazie

Marco Spina 01/01/2015 - 15:04

--------------------------------------

Quanta verità c'è in questi versi, purtroppo?
Molto bella!
Ciao Elisa

elisa longhi 01/01/2015 - 14:21

--------------------------------------

TRISTEMENTE INTENSA,molto bella
FELICE ANNO

genoveffa 2 frau 31/12/2014 - 23:36

--------------------------------------

Grazie di cuore Vera! Ci sono piccole grandi gioie che noi possiamo assaporare con un'intensità che farebbe invidia al più ricco del Mondo.. Siamo miracolati, perché conosciamo il valore delle cose... Un grande abbraccio e tanti cari auguri

Marco Spina 31/12/2014 - 20:42

--------------------------------------

Marco carissimo, oggi mi sono trovata accidentalmente a contatto con persone ricche che, di piccoli disagi, stavano facendo una tragedia, mentre io, insieme a dei poveri, stavo gustando delle piccole-grandi gioie che dipendenti erano solo da NOI...E le abbiamo sentite ancora più grandi!
Un augurio particolarissimo tutto per TE! Vera


Vera Lezzi 31/12/2014 - 20:22

--------------------------------------

Grazi, buon anno nuovo

Marco Spina 31/12/2014 - 20:13

--------------------------------------

Molto bella e vera!

Maria Valentina Mancosu 31/12/2014 - 20:10

--------------------------------------

molto triste,buon 2015

loretta margherita citarei 31/12/2014 - 19:46

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?