Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Madama Povertà

La mia musa
è Madama Povertà.


Veste veli invisibili
a coprire le carni
bianche e opulente.


È cresciuta con pane, acqua
e insulti da popolino.


Riposa, afflitta e sconsolata,
tra case vecchie cento anni.


Qui giace senza che nessuno
si avveda di lei.


Ogni tanto viene a trovarmi,
dice di essere figlia del dolore.
Mi svuota la mente donandomi l'oblio
e mi offre pensieri d'amore
e di vita morta nei secoli.


Vorrei averla sempre al mio fianco.


Quando c'è lei
mi sento meno solo.



Share |


Poesia scritta il 31/12/2014 - 18:11
Da Marco Spina
Letta n.486 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


Grazie!

Marco Spina 03/01/2015 - 13:23

--------------------------------------

Molto bella, sentita, condivisa, ed è vera.
Bravo Marco.

Paola Collura 02/01/2015 - 17:07

--------------------------------------

UN TOCCANTE VERSEGGIO... FELICE ANNO NUOVO

Rocco Michele LETTINI 01/01/2015 - 20:55

--------------------------------------

UN TOCCANTE VERSEGGIO... FELICE ANNO NUOVO

Rocco Michele LETTINI 01/01/2015 - 20:55

--------------------------------------

E hai ragione, visto che forse è l'unica cosa autentica che ci rimane!

Salvatore Linguanti 01/01/2015 - 17:52

--------------------------------------

Grazie

Marco Spina 01/01/2015 - 15:04

--------------------------------------

Quanta verità c'è in questi versi, purtroppo?
Molto bella!
Ciao Elisa

elisa longhi 01/01/2015 - 14:21

--------------------------------------

TRISTEMENTE INTENSA,molto bella
FELICE ANNO

genoveffa 2 frau 31/12/2014 - 23:36

--------------------------------------

Grazie di cuore Vera! Ci sono piccole grandi gioie che noi possiamo assaporare con un'intensità che farebbe invidia al più ricco del Mondo.. Siamo miracolati, perché conosciamo il valore delle cose... Un grande abbraccio e tanti cari auguri

Marco Spina 31/12/2014 - 20:42

--------------------------------------

Marco carissimo, oggi mi sono trovata accidentalmente a contatto con persone ricche che, di piccoli disagi, stavano facendo una tragedia, mentre io, insieme a dei poveri, stavo gustando delle piccole-grandi gioie che dipendenti erano solo da NOI...E le abbiamo sentite ancora più grandi!
Un augurio particolarissimo tutto per TE! Vera


Vera Lezzi 31/12/2014 - 20:22

--------------------------------------

Grazi, buon anno nuovo

Marco Spina 31/12/2014 - 20:13

--------------------------------------

Molto bella e vera!

Maria Valentina Mancosu 31/12/2014 - 20:10

--------------------------------------

molto triste,buon 2015

loretta margherita citarei 31/12/2014 - 19:46

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?