Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
S.Francesco....
E' Tempo...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
SCOMMESSA CON IL DES...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Pietraie ed erba

Antico monastero,
struggenti rievocazioni fanciullesche,
ormai manipolato e convertito
al turpe inceder d'avventor curiosi
ove un tempo nel tuo grembo cullavi
povere depositarie di miserevole pietà.


Fu
luogo d'ascetico raccoglimento
quando attraverso la breccia nella cinta potei
a piacimento posseder
quel lugubre ed arcaico porticato.


Già dimorava
in me la dipendenza
dall'edificio sconveniente.
Importunato dal fascino e richiamo,
mio occulto focolare
di solitudine domestica.


Confidenziali
divennero gli ambienti
dai quali estorcevo
origliando con cautela,
scambi di battute ed asserzioni
esternati dagli effimeri frequentatori
che del sito
mai compresero l'essenza.


Anni di moleste riflessioni
piegate ed accantonate per dar sfogo
ad ostili presentimenti
accoppiati a felici convinzioni,
s'accanivano in me viziosamente.


Ed ancor oggi
nel sostar innanzi al loco,
rammento quei momenti
col riverbero d'allora,
lanciando sguardi di riconoscenza,
in seno al protettivo porticato.



Share |


Poesia scritta il 11/01/2015 - 01:35
Da Luca Marchini
Letta n.399 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


L' ho dovuta rileggere più volte per coglierne tutte le sfumature. Veramente bella.

Dario Menicucci 11/01/2015 - 21:01

--------------------------------------

Mi piace davvero molto. La ricevo come una carellata nostalgica in cui un mondo affascinante di cultura, preghiera raccoglimento, si sfrangia in un moderno consumismo, artificialmente intellettuale, che tutto omologa e tutto dimentica. Chi è stato a Mont Saint Michel, ha provato sentimenti simili.

Valerio Poggi 11/01/2015 - 11:05

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?