Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
Sindrome di Stendhal...
Beatrice...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



EDONE\\\'

Splendida ed eccentrica.
Bizzarra ed appariscente nelle tue forme.


Non potrei chiedere di più.
La mia immaginazione,
prodotto della vista mia,
mi altera gli organi percettivi.


Adagiata sul tuo marmoreo letto d'oro laccato.
Le tue Coscie come colonne greco-romane.
Il tuo Utero come ingresso al più mistico anfiteatro.


Martoriato, t'illustro alla mia coscienza,
minimizzando tutto ciò che la mia debole esistenza
possiede tutt'intorno a sè.


I Fianchi tuoi oscillano come onde oceaniche
che sfiorano i soffitti dei nostri desideri di carne.


Uno Sguardo mi rapisce
e arriva il tuo Sospiro di vita sul mio corpo
...ma sono ancora troppo lontano, per toccarTi.


Le tue Labbra semichiuse sembrano una luna calante.
La tua Lingua si muove su di esse come a spronarmi.


Sembri il simbolo del peccato,
la sua personificazione.


I tuoi antichi e sfarzosi gioielli
fanno da cornice al candore del tuo Corpo spoglio.
Essi si illuminano al tuo splendore abbagliante.


Le tue Mani strusciano i seni tuoi,
alte piramidi di mistero
e promontori di sogni celesti, come gli occhi tuoi.


Sono vicinissimo adesso.


La tua Mano, in questo momento, scivola sull'Inguine
ed è qui che ha fine il suo cammino,
poco tortuoso.


La mia mente è eccitata
al pensiero che quel tuo gesto sia stato mosso
dal desiderio di essere posseduta.


Volti il tuo Corpo,
mostrandomi la tua candida Schiena nuda.
E all'improvviso un vento freddo
pervade quell'ambiente onirico,
come se la porta del nostro desiderio erotico
chiudesse lo spazio tra me e Te.


Temo che Tu mi stia respingendo.


I miei Occhi.
I miei Sensi.
i miei Istinti.
Hanno smesso di godere di Te.


In qualsiasi altro momento,
chiunque sarebbe stato vile e codardo in quella situazione
...su di Te.


Io sono solo un mendicatore di sensazioni
...di spirito e corpo,
ma che ama l'edonismo
ed i loro pensieri più astratti.



Share |


Poesia scritta il 05/02/2015 - 18:27
Da Usi Durante
Letta n.431 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Era mia intenzione dare anche un leggero accento di passione carnale.
Effettivamente rileggendo il "come a spronarmi" sarebbe ideale anche a livello metrico.
Grazie tante.

Usi Durante 06/02/2015 - 13:40

--------------------------------------

In effetti la filosia edonista, da non confondere con l'epicurea, è ben rappresentata da queste immagini oniriche...bella poesia. Unico verso che non ho capito, e non mi è piaciuto, è questo:
La tua Lingua si muove su di esse come spronarmi.
E' quel come spronarmi che non convince, avrei visto meglio un: come a spronarmi... oppure come per spronarmi... o anche senza il come, un aggettivo tipo invitanti...vabbè, comunque sono inezie. Bravo

. Focus 06/02/2015 - 10:57

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?