Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
SCOMMESSA CON IL DES...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Apologia

L’apologia


Sei stato beffato. Eh già !
Quanti come me possono gridarlo!
La tua inesorabilità non sempre
è così puntuale come a te piace.
Dopo tanta lotta
si deve pur dare l’onore delle armi.
Allora io mio caro Triste Mietitore
ti dico che sei giunto
in ritardo.
La mia fragilità ha già ceduto il passo
alla morte e surrealmente
da quassù io ….. ti scruto.
Che pena mi fai... ti osservo sai
nel tuo inutile vagar nel tentativo di
portar via il mio corpo
cercando di farti perdonare
dividendo l’anima da un corpo ormai malato.
Esso l’ho già lasciato
su quella maledetta terra
e la mia anima
l’ho già donata
a chi meritava di riceverla per dono
e non per vile separazione terrena.
Io vivrò in te!


Luciano Capaldo 02 gennaio ‘15



Share |


Poesia scritta il 12/02/2015 - 12:29
Da luciano rosario capaldo
Letta n.297 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Faccio mio il commento di Anna. Mi è piaciuto molto l'ultimo verso, di grande effetto!

Chiara B. 15/02/2015 - 18:37

--------------------------------------

un'opera molto profonda e degna di una riflessione...ciao!

Anna Rossi 13/02/2015 - 04:58

--------------------------------------

Surreale, singolare e ben elaborato.
Molto apprezzata. Ciao...

Gio Vigi 12/02/2015 - 22:28

--------------------------------------

Un titolo azzeccato, una bella difesa di se stesso... originale assai. Bravo. ciaociao.

. Focus 12/02/2015 - 18:01

--------------------------------------

Meraviglioso componimento, in versi che toccano profondi sentimenti,
Bravissimo

giancarlo gravili 12/02/2015 - 14:32

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?