Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di lÓ della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchý scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
ChissÓ se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore Ŕ come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

metro verde

7.30 di mattina, in una domenica
di grandine e nebbia,
sulla metr˛ ascetica
fra termini e valle Aurelia.


Su due vagoni diversi
i nostri corpi vagando,
soliti deboli e intensi
mentre il fato
il nostro incontro
stava elaborando.
Scesi
vidi gli anfibi ,
delle cosce perfette
raccontavan magiche
storie mai lette;
lo sguardo si perse nella tua gonna
di nero lino fragile
ci˛ che indossa una vera donna,
nonostante un febbraio instabile .
Ebbrezza.


Verde inondava i miei occhi ,
mise fine ai miei giorni distorti
giunta al paese dei balocchi...
Notai del giubbotto verde (verde)
l'eccessiva lunghezza
come mura alte e erte
mi vietaron la coscienza.
Belezza.


Zaino blu paradiso
inond˛ il mio viso
e dei capelli rossi mogano...
fu come guardare un cielo
fatto d'intonaco ,
loro scendevano liberi
lungo le spalle
mentre stupidi striduli
inondavan la valle,
valle del sottoterra
dove le rotaie dichiran guerra
alle gallerie , alle mura morte...
alle cosce tue, all'infinito verde.
Di colpo uno scatto:
il tuo viso bianco.
Amore.


Nero, intorno a quei occhi,
nero a pastello...
su quel bianco d'inverno
ed i miei come specchi,
riflettevano lentiggini
ed un bianco ruggine
di nero fuliggine.
Dolore.


Cambiasti direzione,
sentivo il bisogno
di sapere il tuo nome,
fosti il mio nuovo sogno
per qualche minuto
o forse un vissuto
che non fui in grado
di contare,
in quell'attimo non sono stato
un mortale.
Prima di perderti nella folla,
vidi altro verde
erano i tuoi occhi e poi la svolta
pronta li a stendere
rimorsi nella mia anima sola.
Grandine e nebbia.


Sono ignorante
per averti abbandonato.
Perso,
rimorso
e adesso?
Il costo riscosso
Ŕ una ferita
di un amore
che avrebbe potuto
durare una vita.



Share |


Poesia scritta il 20/02/2015 - 22:33
Da chiara nardi
Letta n.343 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Amara e molto intensa. Molto bella. Complimenti.

Francesco Mereu 22/02/2015 - 00:44

--------------------------------------

Bella anche se un po' cupa. Ma vera!
Ciao Luciano

luciano rosario capaldo 21/02/2015 - 13:37

--------------------------------------

La tua poesia ritrae i diversi febbrili momenti di un amore concluso. Bella composizione!

I. Aedo 21/02/2015 - 12:51

--------------------------------------

Colorata e al tempo stesso un p˛ amara poesia, piaciuta molto. Ciaooo

Fabio Garbellini 21/02/2015 - 10:50

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?