Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
Autunno...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
NIPOTI...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Mi hai detto... ( Po...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...
Riflesso d\'Argento...
In Questo Confuso An...
Il MIO NOME È LiBERT...
Canzone per un'amica...
Tutti siamo stati ba...
La stagione dell'amo...
Canto del vento sull...
Mio Padre...
Senza tempo...
Il silenzio della ne...
Un altro whiskey...
NE UCCIDE PIU LA LIN...
La montagna...
SERA D'OTTOBRE...
Roma...
Il nonno...
Can'e gatto...
Tutto passa...
Game over...
Scrittura come cura...
DOLCI CAREZZE...
Occhi...
LEGGEREZZA...
TRA LUCE // E // OS...
Forse i codici della...
Il richiamo del vent...
Le sirene di Ulisse...
Quel giorno...
CARO PAPÀ E CARA MAM...
Dieci minuti al gior...
La Coccinella sfortu...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



FALO’

Una strada appena illuminata,
vecchi lampioni, ormai antichi
e silenti testimoni


Tacchi alti, gonne troppo corte a coprire
gambe adolescenti,che s’ illudono d’esser
ormai grandi.


Qualche falò improvvisato per scaldare
il cuore ed un viso incipriato.


Fari di macchine abbaglianti,
per carpire l’attenzione
di sfortunate signorine.


Per pochi soldi vendono il proprio corpo
come fosse carne da macello avariata
o di secondo taglio.


Nessuno si chiede chi sono e perché
su quel marciapiede impolverato,
molte di loro solo le orme dei passi
han lasciato!



Share |


Poesia scritta il 28/02/2015 - 12:09
Da Carla Composto
Letta n.385 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


Hai fatto benissimo a scriverla. Bravissima anche per come è scritta. Un caro saluto

MARIA ANGELA CAROSIA 29/03/2015 - 22:05

--------------------------------------

ciao genoveffa 2 frau sono molto contenta che ti sia piaciuta un abbraccio

Carla Composto 04/03/2015 - 16:53

--------------------------------------

grazie francesco il tuo commento impreziosisce la mia lirica ...

Carla Composto 04/03/2015 - 16:50

--------------------------------------

Una triste e vergognosa realtà a cui chi di dovere non trova una adeguata soluzione,quanti drammi dietro quei visi illuminati dai falò,eccellente opera,complimenti Carla

genoveffa 2 frau 02/03/2015 - 23:36

--------------------------------------

Molto bella Carla, scritta benissimo. Toccante e ricca di riflessioni amare su un tema triste, indegno dell'uomo. Mi è piaciuto moltissimo il verseggio d'ambiente triste, nero. Molto brava, Complimenti ancora.

Francesco Mereu 02/03/2015 - 23:26

--------------------------------------

grazie salva del bellissimo commento mai banale e empre sincero un bacio sorè...

Carla Composto 02/03/2015 - 21:33

--------------------------------------

L'ipocrisia la fa da padrona. La nostra è una società ipocrita e violenta. Dietro quel finto buonismo si nasconde il vero volto dell'egoismo, dell'aggressività, della mancanza di rispetto per il proprio simile. Ogni cosa diventa merce, qualche volta di scambio. Ottima Fratè

Salvatore Linguanti 02/03/2015 - 21:26

--------------------------------------

roccoooooooooooooo...che piacere il tuo commento grzie

Carla Composto 01/03/2015 - 13:25

--------------------------------------

UN VERSEGGIO TOCCANTE... CHE PROPONE UNA TEMATICA VERGOGNOSA DALL'INIZIO DEI TEMPI... AGIRE CON LEGGI SEVERE... E QUANDOOOOOOOOOOOO?????? LIETA DOMENICA CARLA

Rocco Michele LETTINI 01/03/2015 - 12:43

--------------------------------------

ugo caro sempre un piacere leggerti nei commenti un abbraccio anche alla tua signora....

Carla Composto 01/03/2015 - 12:24

--------------------------------------

Muovendo da una prospettiva fenomenica molto particolare, con la finezza che la distingue, la Composto propone un ordito antico e difficile che solo la legge può regolamentare, eliminando i famosi e ben noti magnaccia e incassando anche un po’ di tasse!

Ugo Mastrogiovanni 01/03/2015 - 12:21

--------------------------------------

grazie Gio molto gentile

Carla Composto 01/03/2015 - 10:21

--------------------------------------

Immagini di una realtà vera, purtroppo.
Bella! Ciao...

Gio Vigi 28/02/2015 - 23:16

--------------------------------------

grazie di cuore elisa

Carla Composto 28/02/2015 - 21:04

--------------------------------------

Molto bella e figurativa!
Ciao Elisa

elisa longhi 28/02/2015 - 15:37

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?