Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Verso d'amore...
Nel petto un cuore.....
L\'INFAMIA SE RIPETE...
Così Sia...
Il cosmonauta...
Chiamami...
quando mi immergo......
Per me....
Io e te...
IL MONDO CHE VORREI...
USA E GETTA...
HIROSHIMA...
Attesa creativa...
Cieli di sabbia...
a metà del pozzo...
La “Blum”...
Il tuo nome...
ALDA MERINI (acrosti...
La goccia...
Il Cambiamento...
Le guerre...
ANNIVERSARIO di Enio...
Che me succede ?...
Su Charlie Chaplin...
Una prigione invisib...
Vado a dormire...
L'Infinito...
Voglio una vita dive...
Mera poesia 2....
Credere in se stessi...
Maarrakesch...
Sinfonie di Primaver...
OLTRE LO SGUARDO...
PRIMI AMORI...
Gli uomini cedono al...
CHIMICA PROFONDA...
I sogni ci rapiscono...
PRENDITI CURA DI ME...
Acqua passata...
Artista...
La dieta 2...
Il merlo...
QUANDO DORMI...
Gli occhi guardano l...
Mi lascio trasportar...
Sofferenza e amore...
PROIETTILE VAGANTE...
PUNTINI PUNTINI...
Acqua e ricordi...
È nella quiete dello...
Ed è subito sera...
Corruzione nel creat...
Il vuoto...
SIAMO PIRATI...
tic toc...
L'albero della vita...
Non è stata una vera...
La nuova Alba...
Una musa per noi...
Per amore...
Alienazione di un po...
Sciopero a singhiozz...
Notte...
Francesco Papa...
Questa sei te: Sp...
Poesia su Rita Levi ...
Vorrei che il genio ...
MAGIE...
Nel fremito di vita...
Il mondo è fatto di ...
Lo Spettro Del Nostr...
C'ERA UNA VOLTA UN B...
IL SORRISO Il sor...
Un infinito amore...
acqua...
Anche l'inferno ti s...
GOCCE...
Un breve istante, un...
vorrei sparire......
vorrei cadere...
La camicia a quadri...
Voglia di sale...
Sotto il faro spento...
'Na cosetta...
Il giorno non sempre...
Freddo(C)...
L'odore del mare...
L\'anima gemella...
LA VITA E' SOG...
Il puzzle...
Impotenza....
L'età: Il tempo la ...
SCHELETRI di Enio 2...
Il richiamo della ge...
eterno gelo...
Finchè avrà voglia d...
Il suono del vento...
Oltre ai giochi otti...
IL BOSCO...
La terra dei sogni...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



L'anticipo

Ti tolgono un'ora ogni anno
tra fine marzo ed aprile
per darti più ore di luce
col taglio del primo giorno.


A fine ottobre la rendono
tornando all'ora solare
che per te era normale
con venticinque nel giorno.


Così all'età metton mano:
ecco diminuiti gli anni
per lavorare da vecchi
agli altri il tempo allungando.


Pareggio solo apparente
in nome dell'economia
delle ragioni del forte
che a sua misura fa legge.



Share |


Poesia scritta il 29/03/2015 - 00:01
Da Michele Prenna
Letta n.331 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Che seccatura questi sei mesi... ne bastavano quattro da Giugno a Settembre come prima... Meraviglioso decanto...

Rocco Michele LETTINI 30/03/2015 - 09:02

--------------------------------------

Poesia condivisa, bravo Michele. Ciaooo

Fabio Garbellini 30/03/2015 - 07:13

--------------------------------------

Questa è una poesia nata su quest'ora legale che non riesce proprio a piacermi. Poi nel suo farsi si sono associate considerazioni sul disagio generazionale e sul fatto che le leggi troppo spesso sono fatte su misura stretta per chi ha bisogno. Credo che siano fatti obiettivi e non polemica che lascio volentieri ad altri. Quanto al Governo sarà giudicato quando ci sarà da votare e credo che nessuna poesia (non ci riescono i sindacati) può fermarlo.

Michele Prenna 29/03/2015 - 20:05

--------------------------------------

Confesso, Michele, quello che ho detto, l'ho detto pensando <non ai nostri disagi>, ma a Coloro che dovrebbero fare qualcosa per noi Cittadini e che sempre critichiamo pesantemente: lasciando ovviamente e decisamente da parte i delinquenti, per qualcuno che ci prova, anche con passione e fatica, nonostante tante difficoltà, penso che un po' di comprensione e sostegno ci vorrebbe...Altrimenti, se anche a Questi non facciamo che mettere il bastone fra le ruote, cosa mai di buono potremo costruire?

Vera Lezzi 29/03/2015 - 19:01

--------------------------------------

No che non vedo nero. E il buono in questi due casi varrà certo per te (pensione più tardi: è sempre troppo presto per la pensione; disoccupazione e precarietà giovanili: si ha un'occupazione stabile sempre più tardi), ma non penso per tutti. Un caro saluto.

Michele Prenna 29/03/2015 - 18:06

--------------------------------------

Dai, non vediamo sempre nero, anche quando qualcuno <cerca> di fare qualcosa di buono! E facciamone anche Noi qualcuna di opere buone almeno nell'intenzione!
PACE! Vera

Vera Lezzi 29/03/2015 - 11:10

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?