Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di lÓ della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
E' Tempo...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchý scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
ChissÓ se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore Ŕ come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto PerchÚ...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Le palme di Jasmine

╚ domenica!
C'Ŕ il sole
Il popolo ricorda
Di avere defunti
Rare occasioni
Pi¨ rare del caldo in inverno
E passano come obbligate
Credendo di evitare l'inferno
Ed all'entrata i soliti mendicanti
Oramai sempre pi¨ stanchi
Tra di loro vi Ŕ una bambina


╚ piccina
Straniera
E povera
Vende le palme
Per un'offerta esigua
╚ obbligata
Da un vecchio aguzzino
Approfittatore di chi ha necessitÓ
Le trova l'unico modo per farla vivere
La rende utile per lui
Le sottrae denaro
Ma lei ha bisogno
Le persone la ignorano
Sono poveri con vestiti lussuosi
C'Ŕ chi da una moneta
Lasciando la mano del pargolo
E non della sigaretta
Ma che ridere!
Tutta questa voluttÓ
Dove giacciono i morti
Mariti maschilisti compiacciono le consorti
Le contraddizioni del cristianesimo
E io continuo a ridere di loro
Dei venditori di indulgenze
Del ventunesimo secolo
Ma lei vorrebbe giocare in un cortile
Come tutti i fanciulli della sua etÓ


Ma quanta ironia!
Come quella pianta
Da simbolo di libertÓ
Diventa arma di guadagno
E di schiavit¨.



Share |


Poesia scritta il 29/03/2015 - 13:38
Da Salvatore Mauro
Letta n.293 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Eccellente!

Maria Valentina Mancosu 29/03/2015 - 22:24

--------------------------------------

Ci sarebbe tanto da meditare sulla Domenica delle Palme...Io l'ho fatto, da libera credente, nella mia poesia "Domenica delle Palme", lo continuo a fare oggi, proponendo alla pubblicazione "Pace e Gioia".
La tua opera evidenzia tanta sensibilitÓ e libertÓ di spirito.
Vera

Vera Lezzi 29/03/2015 - 16:16

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?