Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Agrigento e la Festa...
Piccola cosa...
Il Nero...
Gioventù...
IL MIO AVATAR...
E tacque attorno a n...
FIORI D'ARANCIO...
A ME STESSO...
LA PENDOLA...
Di notte...
Vorrei essere......
Io...
Brezza...
Svegliati è tardi......
Qualcosa che non va...
19 AGOSTO ER COMPLEA...
Non ti chiedere se ...
L’uomo dovrebbe fare...
Dolcezza...
il suo nome...
Falò di pensieri...
Italia mia...
RESILIENZA...
Gli alberi intorno...
Specchio spiatore...
Illusione o realtà?...
Le mie parole sono l...
Quando arriverà il m...
La Pecora nera...
Dove nel cosmo è bui...
Tristezza per la gen...
Ne ho baciate tante ...
Nei nostri sorrisi...
SAHEL...
Contro il destino...
Sandrone...
EVOLUZIONE DELL\'AN...
Non li merito gli oc...
STRAGI...
NOARE O STAR NEGÀ...
l'attesa di guardart...
LA RAGIONE...
Estati su\' di uno s...
LA NOSTRA PROMESSA...
Dentro la scatola di...
CONQUISTA...
La fretta dei giorni...
Fila, filastrocca...
ANCHE PER UN SOLO IS...
Voglio solo la mia l...
...UN AMORE CHE È CO...
Ancora una volta...
Non è ancora quel te...
PER AMMAZZARE IL... ...
il gommone...
Fantapoesia...
Canto della cuna del...
Questa è la vita ? ...
Preghiera alla divin...
NESSUNO...
È perché non sai chi...
Mare verde...
Schizzi di luce (poe...
RICAMI DI LUNA...
Il prestigio di una ...
Nel mercato dell'int...
La mente e il cuore...
A mio favore...
Un cielo troppo gran...
Alla mia Cri...
gli elementi...
Per tutta l'eternità...
Senza armonia...
Mia Madre...
A te e a me...
LA NINNA NANNA DELLA...
Il regno animali ...
Ostetrica(C)...
PIUMA AL VENTO...
PAURA DEL SILENZI...
STELLA...
L'ignoto...blu...
Sentimenti...
Davanti a noi...
Pace a ferragosto...
SENTO LE TUE CAREZZE...
Evanescente...
Lontano...
...IL SAPORE DEL CAO...
Polvere...
La Ragazza Dai Capel...
E RITORNO AL PASS...
Stupido amore...
Le mie teorie...
La poesia non dev'es...
SENZA AMORE...
ALMENO...
BUGIARDO SORRISO...
Sorriso amaro...
Forse,ti amo....

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Le palme di Jasmine

È domenica!
C'è il sole
Il popolo ricorda
Di avere defunti
Rare occasioni
Più rare del caldo in inverno
E passano come obbligate
Credendo di evitare l'inferno
Ed all'entrata i soliti mendicanti
Oramai sempre più stanchi
Tra di loro vi è una bambina


È piccina
Straniera
E povera
Vende le palme
Per un'offerta esigua
È obbligata
Da un vecchio aguzzino
Approfittatore di chi ha necessità
Le trova l'unico modo per farla vivere
La rende utile per lui
Le sottrae denaro
Ma lei ha bisogno
Le persone la ignorano
Sono poveri con vestiti lussuosi
C'è chi da una moneta
Lasciando la mano del pargolo
E non della sigaretta
Ma che ridere!
Tutta questa voluttà
Dove giacciono i morti
Mariti maschilisti compiacciono le consorti
Le contraddizioni del cristianesimo
E io continuo a ridere di loro
Dei venditori di indulgenze
Del ventunesimo secolo
Ma lei vorrebbe giocare in un cortile
Come tutti i fanciulli della sua età


Ma quanta ironia!
Come quella pianta
Da simbolo di libertà
Diventa arma di guadagno
E di schiavitù.



Share |


Poesia scritta il 29/03/2015 - 13:38
Da Salvatore Mauro
Letta n.277 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Eccellente!

Maria Valentina Mancosu 29/03/2015 - 22:24

--------------------------------------

Ci sarebbe tanto da meditare sulla Domenica delle Palme...Io l'ho fatto, da libera credente, nella mia poesia "Domenica delle Palme", lo continuo a fare oggi, proponendo alla pubblicazione "Pace e Gioia".
La tua opera evidenzia tanta sensibilità e libertà di spirito.
Vera

Vera Lezzi 29/03/2015 - 16:16

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?