Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Cavalco le onde dell...
Alba marina...
L'ira di Lorenza...
La lettera...
Padre Vostro...
A Nòtt...
Quel sussurro...
Quel sorriso...
Nuovi aquiloni...
Le magiche lucciole ...
Quel taxi...
Si può dire grazie s...
L'amante...
Il morso della taran...
L' INFELICITA' SI...
Buon compleanno...
E' nella supponenza,...
La prima estate al m...
Faccia da Cereali...
LIBERTA'...
Falsi d'autore...
Arrivi tu...
Nostalgia amara...
Chiamatemi Aquila...
I bisbigli del cuore...
SEI NELLE MIE MANCAN...
LA LOTTA DEL SOLE di...
Periferie...
Francisca...
Un dolce per te...
Mizzeca!...
Figlia mia...
NA SERA DORCE DE PER...
Due cuori e un'anima...
SHOPPING...
Una mano che mi rega...
Riflessi di seduzion...
POESIA...
L\'attimo!...
FEDELE SPECCHIO DEL ...
Poetic forms...
Suadente e nostalgic...
ACCENDI I TUOI SOGNI...
MONOLOGO A ME ...
L'oracolo...
caparbiamente sorda...
Fuggire...
Nell'orto...
Giugno......
Il pianeta dell'Amor...
LEGGENDA PERSONALE...
LI SOGNI di Enio 2...
Muri di vento...
Un folletto bizzarro...
con gli occhi chiusi...
LE ROSE ROSSE SUL SU...
amami...
Dannarsi l’anima cre...
Dolore sulla notte...
Con una stretta di m...
primaverile tempo...
Haiku A casa...
AMARTI...
Non c 'è scappatoia....
Penso al destino...
SCIARADA...
Tra le rive delle no...
Un'ambizione che spa...
Tu...
Paradiso in fiamme...
SUPERBIA......
Ciò che distingue l'...
Il Corpo di Psiche...
Perle di Luna...
IL POETA COLTIV...
Dal diario di una pr...
Prendetevi una pausa...
SOLO MARE...
Ho parlato di voi a ...
MALE INTERIORE...
Animundus...
LE BANDIERE...
Cinque minuti di cel...
Io e te per sempre...
LA MORTATELLA DE SO...
Gabbiano...
prima di buttarti vi...
RACCONTO TRA PROSA E...
Vorrei amarti ancora...
Il meglio di me...
Il riflesso...
Pensieri sparsi su G...
mi son concessa di p...
Il primo bacio...
RITORNO...
La notte che Sigfrid...
L\\\'ISOLA...
La rimembranza...
L\\\\\\\'insegnament...
Senza speranza...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Le palme di Jasmine

È domenica!
C'è il sole
Il popolo ricorda
Di avere defunti
Rare occasioni
Più rare del caldo in inverno
E passano come obbligate
Credendo di evitare l'inferno
Ed all'entrata i soliti mendicanti
Oramai sempre più stanchi
Tra di loro vi è una bambina


È piccina
Straniera
E povera
Vende le palme
Per un'offerta esigua
È obbligata
Da un vecchio aguzzino
Approfittatore di chi ha necessità
Le trova l'unico modo per farla vivere
La rende utile per lui
Le sottrae denaro
Ma lei ha bisogno
Le persone la ignorano
Sono poveri con vestiti lussuosi
C'è chi da una moneta
Lasciando la mano del pargolo
E non della sigaretta
Ma che ridere!
Tutta questa voluttà
Dove giacciono i morti
Mariti maschilisti compiacciono le consorti
Le contraddizioni del cristianesimo
E io continuo a ridere di loro
Dei venditori di indulgenze
Del ventunesimo secolo
Ma lei vorrebbe giocare in un cortile
Come tutti i fanciulli della sua età


Ma quanta ironia!
Come quella pianta
Da simbolo di libertà
Diventa arma di guadagno
E di schiavitù.



Share |


Poesia scritta il 29/03/2015 - 13:38
Da Salvatore Mauro
Letta n.335 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Eccellente!

Maria Valentina Mancosu 29/03/2015 - 22:24

--------------------------------------

Ci sarebbe tanto da meditare sulla Domenica delle Palme...Io l'ho fatto, da libera credente, nella mia poesia "Domenica delle Palme", lo continuo a fare oggi, proponendo alla pubblicazione "Pace e Gioia".
La tua opera evidenzia tanta sensibilità e libertà di spirito.
Vera

Vera Lezzi 29/03/2015 - 16:16

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?