Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

C'era una volta la m...
Leggiadre emozioni...
RIME ALLO SPECCHIO...
Adele...
come nasce un fiore...
OTTOBRE INVERNALE ??...
UN DOLORE...
SFUMATURE DI MARY...
Proprio come te...
Il nichilista...
Inutilità...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Ti Scriverò

Ti scriverò
Fra un mese
Quando
L'aria timida
Del vecchio settembre
Spegnerà i nostri fuochi


Se fossi un grande scrittore
Pronuncerei
Parole cosi grandi
Tali
Da far scomparire
I miei buchi
D’ignoranza
Tanto odiati
Da te


Ma sono un punto
Un miserabile punto
Incapace di contenere
Grandi parole
Capaci di farti
Tornare
Prima di questa notte
Terribilmente Crudele




Ma non sarò
Spietato
Terrò per me
Quello
che ho
Sino a schiacciarlo


Terrò fermo Il mio istinto
Per non vestire
La mia anima
Di colori ripugnanti
Disumani


Per non donare
Al mio aspetto
Una strada poco accettata
Da questa orrenda
Calpestata umanità


So
E dico so
Che dietro
Quel ridicolo velo
Giace uno sporco
Pensiero


Ma
Ti vorrò bene
Non
per noi


Per me



Share |


Poesia scritta il 31/03/2015 - 16:24
Da Dario Alberto Ble
Letta n.381 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Lirica introspettiva che sottolinea il desiderio di controllare lo spazio di quell'intima parte dell'anima, senza confidarlo. Scrivere percezioni e sentimenti che verranno sottoposti alla ragione, dopo essere stati filtrati da motivazioni personali. Perlomeno, questa è la mia interpretazione !

Arcangelo Galante 05/04/2015 - 15:07

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?