Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
S.Francesco....
E' Tempo...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Confessione di una sposa

Lo dissi e lo giurai davanti a Dio
t’amo e t’amerò con grande brio,


t’affiderò il cuore e la mia vita
fino al giorno che sarò finita.


È stato una volta, mai più niente.
Se ascolti le ciarle della gente


ti diranno la storia con quel Marco
del giorno che mi videro nel parco;


ch’ero in macchina al parcheggio
con Gigi il giorno di Viareggio.


Se parlo, lo dico con coscienza
né voglio mi mostri indifferenza,


ti prego d’ammirar la mia franchezza
ricordando che donna è debolezza.


Non confondere l’errore del leale
con l’atto del peccato e l’immorale:


la storia che c’è stata con Nicola
fu l’imperizia di una donna sola;


se con Giulio andai a Positano
è che pensavo fosse un puritano,


che mi ricordi d’altro, veramente,
non mi passa nulla per la mente.


La prima notte, certo, m’assentai
ma molto prima dell’alba ritornai;
peraltro, non un minuto che crollasti
e il giorno dopo niente ricordasti


Dovetti salutare qualche amico,
ma questo ormai è un fatto antico.



Share |


Poesia scritta il 18/04/2015 - 16:45
Da Ugo Mastrogiovanni
Letta n.536 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


Stupenda lirica colma di deliziose immagini poetiche, accompagnate da metafore suggestive e calzanti.

Arcangelo Galante 21/04/2015 - 15:10

--------------------------------------

Potranno dire di tutto su questa sposa, ma di certo non potranno dire che non è sincera. divertentissima!!

Claretta Frau 19/04/2015 - 19:38

--------------------------------------

Leggere la tua ironia e la perfetta composizione in rima è un divertimento, una risata, e un insegnamento. Sei bravissimo

Nicoletta Spina 19/04/2015 - 11:21

--------------------------------------

Ironia a tutto campo sulla misericordia...Ma l'eccesso tutto rovina sempre: anche la misericordia non dev'essere né sfruttata, né eccessivamente praticata! Per grande che sia l'amore esistente.
Sempre efficacissimo, Ugo, il tuo esprimersi poetico.
Buona giornata festiva! Vera

Vera Lezzi 19/04/2015 - 10:12

--------------------------------------

Complimenti alla sposa, di sicuro non si sentiva mai sola. Bella la tua ironia ciao Ugo e buona Domenica

Maria Cimino 19/04/2015 - 10:04

--------------------------------------

Che grande sicurezza poetica Ughè...Vita e poesia!

Auro Lezzi 19/04/2015 - 08:33

--------------------------------------

Fai sempre centro Ugo, con le tue belle poesie!
Bravissimo!
Elisa

elisa longhi 19/04/2015 - 08:17

--------------------------------------

Ugo... quanto sarcasmo?! _eccellente..

Lory C. 18/04/2015 - 23:16

--------------------------------------

Bellissima e divertente,una confessione un pò movimentata,grande Ugo,eccellente

genoveffa 2 frau 18/04/2015 - 21:51

--------------------------------------

Divertente e ironico. Bravissimo!!!!

Giancarlo Gravili 18/04/2015 - 21:49

--------------------------------------

Straordinario verseggio... LIETA GIORNATA

Rocco Michele LETTINI 18/04/2015 - 20:51

--------------------------------------

Divertente e, secondo me, anche reale. Mi domando soltanto se il marito le ha dato l'assoluzione e come, oppure se gliel'ha fatta dare dal prete... magari avrà conosciuto pure lui, chissà! Sempre eccellente Ugo, buona serata.

Salvatore Linguanti 18/04/2015 - 20:33

--------------------------------------

Neh, ma che sposa è??
Questa è una sposa che trova sempre la scusa! ahahah...
Bravo Ugo, molto divertente. Ciao...

Gio Vigi 18/04/2015 - 20:08

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?