Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Sindrome di Stendhal...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...
Riflesso d\'Argento...
In Questo Confuso An...
Il MIO NOME È LiBERT...
Canzone per un'amica...
Tutti siamo stati ba...
La stagione dell'amo...
Canto del vento sull...
Mio Padre...
Senza tempo...
Il silenzio della ne...
Un altro whiskey...
NE UCCIDE PIU LA LIN...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

L’onorario della signora

Per caso incrociata,
e soltanto guardata
all'istante sbiancata.
Era lei, mi sorpresi.
Diffidai, non m’arresi:
la seguii, cercai, l’attesi
spiai ma non l’incontrai.
Ne parlai, domandai,
che fosse nei guai!
Non seppi che niente:
un sorriso sfuggente,
un dir vagamente.
Poi spuntò la missiva,
anonima e schiva,
piuttosto allusiva.
“Superfluo cercare
illusorio evocare;
la signora v’ignora,
lavora ad orario
e il suo onorario
è mille all’ora.”


Share |


Poesia scritta il 25/04/2015 - 14:40
Da Ugo Mastrogiovanni
Letta n.424 volte.
Voto:
su 9 votanti


Commenti


Una finale sorprendente! Ma ormai, caro Ugo, non c'è da meravigliarsi più di tanto!
Bravo Ugo, come sempre!Poesia molto simpatica e vera!!

Paola Collura 26/04/2015 - 16:31

--------------------------------------

poesia gradevole e simpatica bravissimo

Anna Rita Pincopallo 26/04/2015 - 12:53

--------------------------------------

Però hai capito la signora, amara scoperta, che ti ha lasciato sicuramente scioccato, soprattutto per l'onorario.. Vero Ugo molto bella e simpatica, ciao e buona Domenica.

Maria Cimino 26/04/2015 - 12:06

--------------------------------------

Sentiti versi... dal suo vero, una quotidianità sporcata... Lieta Domenica...

Rocco Michele LETTINI 26/04/2015 - 10:55

--------------------------------------

delusione per la scoperta, ma alcune volte ci illudiamo di vedere negli altri quello che vorremmo.Ciao UGO buona domenica

Anna Rossi 26/04/2015 - 06:12

--------------------------------------

Mitico Ugo... mi son divertita... almeno io, tu credo un po' meno!!! eheheh...

Lory C. 25/04/2015 - 20:33

--------------------------------------

Una poesia che racconta un episodio che ha sorpreso l'autore dinanzi alla scoperta della verità, inerente l'onorario della signora che piacevolmente l'aveva colpito. Ben riuscita la sintesi ed il succo di una vicenda dai risvolti forse impensati. Come si suole dire, è proprio vero che l'apparenza, a volte, può ingannare. Bravo!

Arcangelo Galante 25/04/2015 - 19:48

--------------------------------------

Capita di tutto,anche di scoprire che una persona che conosci fa il mestiere piú antico del mondo: e non fa sconti nemmeno con la rima baciata

Claretta Frau 25/04/2015 - 18:48

--------------------------------------

La poesia è gradevole anche nella sua forma fortemente musicale. Molto simpatica direi...

luciano rosario capaldo 25/04/2015 - 18:28

--------------------------------------

Frd Buscaglione dei giorni nostri.Veramente molto simpatico e gradevole.

Nino Curatola 25/04/2015 - 17:03

--------------------------------------

Beh, come dire: zompa chi può!...
In un mondo di ladri ognuno dà e prende quello che può!... Sempre bravo e sottile.
Ciao...

Gio Vigi 25/04/2015 - 15:57

--------------------------------------

Versi intensamente gradevoli e allusivi,geniale,eccellente

genoveffa 2 frau 25/04/2015 - 15:50

--------------------------------------

Accidenti Ugo, mille all'ora è quasi più di un deputato e magari lavora all'aria aperta e rende felice il prossimo!
Sempre pregevoli e apprezzate le sue opere.

Salvatore Linguanti 25/04/2015 - 15:31

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?