Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
SCOMMESSA CON IL DES...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Attimi...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

IL CANNETO

Ascolta
Il frusciante parlare del vento tra le fronde di maestosi pini
Mischiarsi col fragor del cavallone che s’infrange sulla ghiaiosa spiaggia
Liberando un’intensa salmastra fragranza
Che pian piano va riempiendo l’aria e la stanza.


Seduto sul masso osservo gabbiani che
Come implacabili assassini si tuffano nell’onda
Cercando carne per placar dello stomaco la fame straziante


Cosi pure la mia anima grida vagante
Cercando quella pace
Che solo il silenzio quieta e tace


Ascolta ,
aumenta la pioggia e cerchiamo riparo nel capanno
del canneto, complice silenzioso del primo bacio
rubato con l’inganno
hai freddo, ti abbraccio e ti scaldo, mentre il gracidar
di rane al calar della sera
ci annuncia con il suo tepore l’arrivo della prossima primavera



Share |


Poesia scritta il 08/05/2015 - 09:57
Da MAURO MONTALTO
Letta n.526 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


Un straordinario verseggio... pregno di vita... Piacevole scorrerlo...

Rocco Michele LETTINI 10/05/2015 - 12:26

--------------------------------------

Si, bella. Hai offerto belle immagini dell'amore, della conquista e della speranza.

luciano rosario capaldo 08/05/2015 - 15:38

--------------------------------------

quasi di D'annunziana memoria....

stella cometa 08/05/2015 - 15:14

--------------------------------------

Immagini della natura che si intrecciano con il tormento dell'anima sempre in cerca di qualcosa e poi complice la pioggia si rasserena con il bacio "rubato"in un canneto.Bella poesia ad effetto.Ciao MAURO

Anna Rossi 08/05/2015 - 15:03

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?