Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Le scale...
Un uomo può avere tu...
DILLE CHE AMI LEI...
angeli all'inferno...
AMO LA VITA SILENZIO...
un quarto di follia...
Modernità....
Dall'alto mirando...
Cuore insanguinato d...
BACIAMI 2...
Carpe Diem...
Il sentiero...
Non è un navigare se...
GOCCIA...
Osa!...
L'attesa...
01:07...
lettera a mia madre...
LA MIA VICINA...
DOPPIO RISVEGLIO...
SONO TUA...
Le voci nel vento...
Radio (S)Ballate...
A breath of life, cl...
Il grappolo...
Alba antica...
Farò di te la mia ma...
D\'ora in poi...
Pioggia dalla luna...
Pioggia....
ALBERTONE...
Campagna elettorale...
Soliliquio...
L’AMORE VERO DIO LO ...
Anche se pioveva...
Ne riparliamo domani...
Scrivere poesie...
L'odiamore...
Causa sui...
Vivo...
ER BOVE PIO di Enio ...
UNA DOMENICA INSIEME...
Il vento...
Un giorno da uomo...
Mia cugina Maria...
Incompleta...
Ricordi?...
Valigie Di Emozioni...
Io sono il fulcro di...
Mare...
Speriamo.......
Raul...
Ai posteri...
...ma le gambe ?...
Come quando piove...
AD ALDO MINIUSSI (+2...
Per la felicità?...
Confini e certezze...
A te. A me....
Cocci... d'Eternità....
Paralisi....
UN CORIANDOLO DI CAR...
LO SFRATTO...
Addio Divano...
Un solo pedone...
GLI OCCHI DEL F...
A piedi nudi...
A piedi nudi...
Un Sole stanco, un C...
AMICA PER SEMPRE...
Volare nel cielo del...
POMERIGGIO A VILLA B...
E' amore...
FINALMENTE DONNA...
VIBRANO I RICORDI...
Il cerchio della vit...
SFUMATURE...
Amici miei...
Quest\'amore...
ARTE INFINITISAMENTI...
comprenderesti quan...
Sconfessare sempre i...
Mirando le stelle....
Ho bisogno di parole...
Chi sei?...
CUORE NOMADE...
SABATO DIVERTENTE...
Primo binario...
Ogni giorno......
Tempo Antico...
DISTANZE (filo…sof...
Il silenzio è la vit...
Riflessi dimenticati...
NON HO MAI SEDOTTO L...
Melodia della malinc...
Più sento e più pens...
Niente e così sia...
Oggi...
Un pezzo di me....
LA BARCA DOPO UNA CE...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Tormento

Subbuglio di spasimi scombina i pensieri
che vorticano nell'anima affamata di te
Tormento del corpo che disidrata lo spirito
Cercami
non più come mi ricordi
ma, ormai, come morta
che respira a fatica aria di vita putrida


Tormento del cuore che ingrigisce, bruciato dal silenzio


Se mi vuoi,
non aspettare che i miei passi tornino da te
non ne riconosceresti il suono


Arsa di follia, cenere ammucchiata in terra
che il vento disordina e disperde
eliminando corpose tracce di un'esistenza tronca di scopo
sento sparire lentamente l'eco di risa e giochi


Silenzio assorda il mondo
nulli i contorni in questo grigio opaco
rendono tutto indifferente



Share |


Poesia scritta il 03/06/2015 - 22:50
Da Daniela Cavazzi
Letta n.412 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Grazie Rocco M. Lettini e Luciano R. Capaldo per l'attenta lettura e i commenti lasciati

Daniela Cavazzi 04/06/2015 - 19:09

--------------------------------------

Amari versi che nascondono rassegnazione e solitudine amplificati dal silenzio attorno come una cattiva indifferenza.
Molto bella.

luciano rosario capaldo 04/06/2015 - 10:38

--------------------------------------

Indifferenza? Solo un'arsa follia!
Un acuto... per ammonire quanto ingiustamente raccolto...
Un acuto... per lacrimar molesto tormento...

Rocco Michele LETTINI 04/06/2015 - 10:28

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?