Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...
Un fiume rosso sangu...
Vola in alto Perché...
PENSIERO D'AUTUNNO...
a Charles Bukowski...
Le rapide dei sogni....
POLVERE D'AMORE...
Diniegato...
Al buio di una caver...
A Genti quannu tinta...
Sfumature d'indaco...
In città...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Madri

Ci sono madri coraggiose
al mio paese,
piccole donne grigie,
che dalla vita
sono state offese.
Le vedi la mattina presto
andare al camposanto,
hanno in mano un fiore
e in tasca,
il loro pianto.
Vanno ad accertarsi
che non sia appassito nulla
e aggiustano la tomba
come fosse una culla,
una culla,o un piccolo letto
soffice e profumato,
dove riposa il figlio,
che hanno tanto amato.
Per loro!
Vorrei comprare
un mazzo di gigli e,
in sogno,
vederle abbracciare
ancora una volta
i loro figli.
A loro!
Vorrei regalare
un mazzo di rose e
in sogno, consolarle
usando parole preziose.
Ma io,che vorrei tanto
e non posso nulla,
adagio un unico fiore
su questa culla,
è un fiore semplice,
è una viola,
l'ho colta stanotte per voi
che siete state madri
una volta sola.


Share |


Poesia scritta il 13/06/2015 - 10:05
Da Maria Carla Pellegrini
Letta n.283 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Una lirica molto triste, ma ricca di contenuti e pensieri che fanno riflettere il lettore. L'autrice si sofferma ad osservare i comportamenti di una madre che ha perso il proprio figlio, volendosi quasi rendere partecipe di quel lancinante dolore, forse, per cercare di trasformarlo in qualcosa di più accettabile. Poesia molto apprezzata!

Arcangelo Galante 14/06/2015 - 13:19

--------------------------------------

Davvero molto bella, intensa, vera e al tempo stesso delicata. Brava !!! :--1

Roberto Colombo 13/06/2015 - 16:23

--------------------------------------

Una poesia meravigliosa ricca di significato commovente in tutti i suoi tratti. Mi associo al dolore non solo delle madri ma anche dei padri che innaturalmente piangono i loro figli. E' un dolore immenso.
Ci penso spesso e ho paura, tanta paura!
Bravissima

luciano rosario capaldo 13/06/2015 - 15:38

--------------------------------------

Toccanti versi... per chi non ha più figlio... da chiamar...
In tasca il loro pianto... nel cuore il loro immutabile affetto...

Rocco Michele LETTINI 13/06/2015 - 15:31

--------------------------------------

Bellissima mi hai hai fatto commuovere.. e ti dirò mi tocca molto questa tua... e la condivino e ne faccio tesoro... Ciao M.Carla. ti abbraccio forte. e buon fine settimana.

Maria Cimino 13/06/2015 - 15:27

--------------------------------------

Commovente poesia che rende Onore alle madri che non dovrebbero mai sopravvivere alla morte di un figlio.
Opera immensa, ineguagliabile.
Lodi infinite.

Paolo Ciraolo 13/06/2015 - 15:04

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?