Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il torto del padre...
ho vagabondato in ce...
Pensieri d'Amore...
Piccola chiave...
Anche le bugie posso...
Così amo...
PRIMAVERA DENTRO ME...
La via di casa....
Riflessi...
L'inizio di una gran...
La nebbia negli occh...
L unione degli eleme...
Un ultimo gesto....
Se...
Niente fretta, Auré!...
La promessa...
Daiee!...
Il Carisma...
Ninna Nanna...
CORALLINA...
ANGELI...
Giochi di fantasia...
ECO INFINITO.......
CLOWN...
Questo strano. Senti...
Gocce d’acqua...
Solo un sorriso...
Fiori Liberi...
La vita mi schiocca ...
Girotondo tra le ste...
LA LUNA NON SI SPEGN...
Milano vanesia...
Guarderò la luna mor...
Dolce follia...
Attraverso lo specch...
LA MUSICA DEL CUORE...
guardandoti...
Kaori la rossa...
Ruderi ricordi...
Quando tu......
Buon Natale a tutti,...
LA MIA CANZONE...
Avrai......
A Natale si assapora...
Ancora......
Emozioni...
I RICORDI RESTANO...
Nun so romano...
Mentre le mani...
LUCCIOLE IN TERRA ...
Ancora domani...
superbia...
tempesta dentro...
TEMPESTA DI FINE AUT...
ASPETTANDO IL T...
La farfalla...
...te ne vai, con la...
Io devo proseguire...
FRIZZI E LAZZI...
Invincibile...
Sola cosa importante...
Nevica...
La notte mi prende p...
Odissea d'amore...
Verità Incompiuta...
Eppur mi sono scorda...
Istantanee...
Ultima goccia di cer...
CHE FATICA AMARTI...
Tu che più di chiunq...
VENTUNO A RISPETTO D...
BASTA...
il ruolo del poeta...
QUESTO È IL MIO NATA...
Disperso in una nott...
È Natale che...
Un gelido tramonto...
Antonio...
Come è grande...
Fido...
La fioraia...
IO SONO CAMBIATA...
Cielo pirico...
E mi cruccio, a sera...
Un brano al vento...
Io volo...
Rimembranze...
Monologo del Tacchin...
Mia adorata Paky...
Scelgo le perle...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Luci di Natale...
Lettera ad un amico...
Se mi ami...
bene e male...
La moje in vacanza (...
Riempimi di te...
Lacrime...
LUCCIOLE IN CIELO ...
milite armato d'amor...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Madri

Ci sono madri coraggiose
al mio paese,
piccole donne grigie,
che dalla vita
sono state offese.
Le vedi la mattina presto
andare al camposanto,
hanno in mano un fiore
e in tasca,
il loro pianto.
Vanno ad accertarsi
che non sia appassito nulla
e aggiustano la tomba
come fosse una culla,
una culla,o un piccolo letto
soffice e profumato,
dove riposa il figlio,
che hanno tanto amato.
Per loro!
Vorrei comprare
un mazzo di gigli e,
in sogno,
vederle abbracciare
ancora una volta
i loro figli.
A loro!
Vorrei regalare
un mazzo di rose e
in sogno, consolarle
usando parole preziose.
Ma io,che vorrei tanto
e non posso nulla,
adagio un unico fiore
su questa culla,
è un fiore semplice,
è una viola,
l'ho colta stanotte per voi
che siete state madri
una volta sola.


Share |


Poesia scritta il 13/06/2015 - 10:05
Da Maria Carla Pellegrini
Letta n.306 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Una lirica molto triste, ma ricca di contenuti e pensieri che fanno riflettere il lettore. L'autrice si sofferma ad osservare i comportamenti di una madre che ha perso il proprio figlio, volendosi quasi rendere partecipe di quel lancinante dolore, forse, per cercare di trasformarlo in qualcosa di più accettabile. Poesia molto apprezzata!

Arcangelo Galante 14/06/2015 - 13:19

--------------------------------------

Davvero molto bella, intensa, vera e al tempo stesso delicata. Brava !!! :--1

Roberto Colombo 13/06/2015 - 16:23

--------------------------------------

Una poesia meravigliosa ricca di significato commovente in tutti i suoi tratti. Mi associo al dolore non solo delle madri ma anche dei padri che innaturalmente piangono i loro figli. E' un dolore immenso.
Ci penso spesso e ho paura, tanta paura!
Bravissima

luciano rosario capaldo 13/06/2015 - 15:38

--------------------------------------

Toccanti versi... per chi non ha più figlio... da chiamar...
In tasca il loro pianto... nel cuore il loro immutabile affetto...

Rocco Michele LETTINI 13/06/2015 - 15:31

--------------------------------------

Bellissima mi hai hai fatto commuovere.. e ti dirò mi tocca molto questa tua... e la condivino e ne faccio tesoro... Ciao M.Carla. ti abbraccio forte. e buon fine settimana.

Maria Cimino 13/06/2015 - 15:27

--------------------------------------

Commovente poesia che rende Onore alle madri che non dovrebbero mai sopravvivere alla morte di un figlio.
Opera immensa, ineguagliabile.
Lodi infinite.

Paolo Ciraolo 13/06/2015 - 15:04

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?