Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mio......
Se...
LUCE CHE MI TOCCA...
Sera...
A Firenze...
Al pianoforte...
Sbrigati ad amare...
Foglia d'autunno...
PRIMAVERA D'AUTUNNO...
Time out...
CANTO D'AMORE...
Questa fu missione d...
C'era una volta la m...
Leggiadre emozioni...
RIME ALLO SPECCHIO...
Adele...
come nasce un fiore...
OTTOBRE INVERNALE ??...
UN DOLORE...
SFUMATURE DI MARY...
Proprio come te...
Il nichilista...
Inutilità...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Antichi rumori...

Antichi rumori…



I poeti deliberatamente
confondono i sensi.
Che grande potere, il loro.
Però, a pensarci bene,
capita spesso anche a me,
modesto imbrattafogli,
di scambiare i sensi.
Svegliarsi la mattina presto,
ascoltare rimembranti colpi sordi
quasi squarcianti
una ovattata quiete mattinale.
Ti affacci, data l’ora,
alla finestra del bagno
e catturi l’immagine
di un balcone difronte
dal quale ,una non più giovane donna
munita di un antico
battipanni in vimini ,dolci ricordi,
sporgendosi, colpisce impietosamente
quel tappeto comprato
d’occasione al mercatino
del mese ;
tanto caro e caloroso
per la sua dimora.
Ringrazio quella signora
che, a sua insaputa,
mi ha donato l’odore
del caffellatte ed il sapore del pane
di una volta, ritualità di un ambiente
familiare dove echeggiava il silenzio
di calde mattinate primaverili
in cui anche un colpo di tosse
assumeva il rumore di un tuono,
padroneggiava l’odore di acacie e ginestre
si affacciavano i gerani ai balconi
mentre farfalle spruzzavano
pennellate di colori
meravigliosi qua e la.
Lontani sembrano gli affanni
della grande città,
una dimensione temporale
anacronistica ma attuale.
Le scuole ormai chiuse,
voci di bambini a casa
si rincorrono e argentine
riempiono l’androne del condominio
mentre io, con passo svelto,
percorro velocemente lo stesso
e con il mio fiatone
m’incammino verso l’ufficio
distruggendo ricordi, sapori ed odori
di un tempo che mai più ritornerà.


Luciano Capaldo 17 giugno ‘15



Share |


Poesia scritta il 17/06/2015 - 12:46
Da luciano rosario capaldo
Letta n.388 volte.
Voto:
su 17 votanti


Commenti


Antichi ricordi che, credo, siano rimasti impressi nella memoria di ciascuno di noi. Era bello aprire la finestra al mattino e "spiare" bonariamente i gesti delle persone che ti stavano attorno, il vociare dei bambini ed i profumi che riempivano l'aria di fragranze allettanti. Solo ricordi... che, nel presente, ci parlano "di un tempo che mai più ritornerà". Un testo che ho molto apprezzato.

Arcangelo Galante 19/06/2015 - 18:24

--------------------------------------

Una poesia nostalgica, ma bella, davvero bravo

MARIA ANGELA CAROSIA 18/06/2015 - 22:04

--------------------------------------

Caro Luciano, tanta nostalgia in questa tua opera. i sensi che si confondono, rumori che ricordano sapori ed aromi che a loro volta ricordano visi ed affetti fisicamente lontani ma perennemente nel cuore. E tutto diventa un flash, un ricordo impresso nell'anima che nonostante la freddezza del quotidiano ci riempie il cuore diventando buon carburante per partire e andare sempre avanti.
Buona giornata!

Millina Spina 18/06/2015 - 12:55

--------------------------------------

Ohi caro buongiorno, che bella questa tua, mi riporta indietro nel tempo,quando era tutto cosi bello e semplice, già il batti panni, l'odore del pane appena sfornato..la mia nonna lo faceva sempre...Che bei ricordi che mi hai regalato amico caro, un ricordo che rimane per sempre dentro di noi... grazie.... Ti abbraccio e ti voglio un mondo di bene... Ciao Luciano caro.

Maria Cimino 18/06/2015 - 06:46

--------------------------------------

*********MI scuso per l'errore che ho commesso nella pubblicazione del titolo chee è "Antichi rumori" e non Antichi sapori.*****

luciano rosario capaldo 17/06/2015 - 17:27

--------------------------------------

Solo lontani passi che mai nessuno ridarà... se non nella memoria... Versi che lasciano malinconici... forgiati magistralmente...

Rocco Michele LETTINI 17/06/2015 - 17:16

--------------------------------------

Versi di sapori antichi che mai più ritorneranno, se non nella nostra memoria.
Encomio per la tua bellissima Poesia.
La cui meraviglia risiede nel cuore di ciò che esprimi con tanta naturale spontaneità.
Lodi infinite e perpetue.

Paolo Ciraolo 17/06/2015 - 16:54

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?