Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

VUOTO...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...
Grigia mattina...
PADRE MADRE...
Con o senza di me...
Il Calice Rosso...
La luna e il mare...
Ognuno ha diritto ad...
Il giardino di famig...
...vedi tesoro mio, ...
La madre di tutti...
AMORE AMORE... AMORE...
Tre Hayku per Sun La...
Il disegno di coppia...
Lei era vento!...
Par di vederti...
Intorno ai girasoli...
Aurelia...
In flessuosa danza...
Judo...
In quei giorni...
Notte d'estate...
Emozione pura...
Momenti...
A ricordo di un amic...
SILENZIO TOMBALE...
Piu del cielo Più d...
destino...
Il mio primo passo d...
C'è un limite...
Baldanza....
La bella rosa...
UNA NUOVA STORIA...
la domenica...
TU...
Tra vermiglio cammin...
PURA PASSIONE...
Il mago di Froc...
Rosa in russo...
Abissi...
DISASTRI 20\\ 04\...
Regalami un sorruso...
Chissà pirchì...
L'Arte ci permette,d...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Un bel cappello

Prendo la macchina.
So dove andare.
Mia madre mi aspetta.
Arrivo, scendo e faccio 30 metri a piedi.
Non credevo di vederla sulla panchina. Mi sorride.
Forse perché indosso un bel cappello.
Bello per me. E per mia madre.
Lei rimane seduta, con la sua stampella
per amica.
Parliamo del niente. A me basta che quel niente
sia detto bene.
E mia madre lo dice bene. E anche io.
C’è molto di più in questo niente, che in milioni
di parole assurdamente considerate importanti.
Non da me.
E neanche da mia madre.
E’ abbronzata, mia madre. Ma non ha visto il mare.
Ho chiesto se voleva vederlo. Non le interessa.
O forse si.
Ma non me lo dice. Preferisce il suo minuscolo mondo.
E a volte c’è più anima in quel minuscolo mondo,
che in tutto il grande mondo.
Mia madre zoppica. Ha zoppicato per tutta
la sua vita.
Le ossa erano a posto. Era la realtà che viveva
a non funzionare .
E quanti zoppicano e non lo sanno?
Non hanno stampelle e credono di non averne
bisogno.
E forse hanno ragione.
La stampella è segno di debolezza, fragilità, deficit.
Non tutti sono disposti ad esporsi.
Ma si nota. Si percepisce. Ma si voltano le spalle.
Domani è un altro giorno.
Mia mamma zoppicherà ancora un po’.
Quanto basta.
Gli altri, invece, continueranno a zoppicare.
Insisteranno a non chiedere stampelle.
Forse hanno ragione loro.
Se ancora non abbiamo capito cos’ è l’essere
umano,
non servono stampelle.
Continueremo a fare i duri. A camminare
nella nebbia
Ma per noi è luce, perché non conosciamo la vera
luce.
Mia madre mi saluta. Gli piace proprio il mio cappello.
Usa la stampella. L’accompagno a casa.
Smetterai di zoppicare, gli dico.
Noi no. Forse……


Share |


Poesia scritta il 07/07/2015 - 13:05
Da gabriele marcon
Letta n.366 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Tra prosa e poesia. Un interessante ritratto di persona con risvolti morali che fanno meditare.

Giuseppe Novellino 11/07/2015 - 11:12

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?