Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il mio mare...
Leggere è come aprir...
E' vita vera...
Piccole azioni corag...
IL MAESTRO...
Silenzio......
Valori...
Cicatrici...
Messaggi...
An electric air from...
PENSIERI DI PRIMAVER...
ER BACICCIA (la bann...
Tanka...
Il corpo racconta...
Non ricordo...
Amata mia...
Le Fiamme del Peccat...
Rivoluzione...
La mia odissea...
Con la forza dei ram...
SIMPATICA SORPRESA...
Deriva delle anime...
Vaso...
Dimenticarsi...
Naufrago...
Amore...
Odore di uno spettro...
IL GERME DELLA ...
Sceriffo...
Le note del tempo...
Il caro estinto...
La felicità...
L'assente...
ALLA GUIDA DELLA VIT...
ossuta resilienza...
Eppur sorridi...
Ridere...
Orme future...
Deluso...
Nel fruscio della vi...
Occhi chiusi...
Le mie gambe...
Miraggio di una infa...
UN RESPIRO....
ODE...
ALLE PORTE DEL SOGNO...
Notti magiche !...
D'inverno...
VENICE...
L'ultima gara....
Amantes...
Così poco...
l'armonia...
Il fischio del vento...
Mi hai cambiata...
TELEGRAMMA POETICO...
Tu, pallida Luna...
questi occhi...
Dove abita Amore...
la Givacchi...che st...
Gocce di pianto...
OGGI...
La carità non la con...
La croce...
Anatomia di un bacio...
Orme...
Fare breccia in un m...
Società:...
Canto di un appassio...
Lembo di blu...
Che sapore ha il mal...
Questo amore è come ...
PRATO D’ATTESA...
Sensi...
Scende la sera...
Fiume di ricordi...
Apoteosi della belle...
E HO VISTO TE...
Chiamalo tatto.....
POLPASTRELLO...
CARNE UMANA di Enio ...
MERAVIGLIOSO AMORE...
Le quattro stagioni...
CUPIDO...
CUCCAGNA...
Mi cerchi tu dici...
Il tesoro della Mont...
Nebbia dell'anima...
Tutto l'Universo...
CON RIGUARDO È SAN V...
Auguri, amore...
Le ali dell'amore...
Fiori...
MA LEI LO SA?...
aspettami...
CAP 2 La non-storia...
Reset...
Peggio della malinco...
L'esperimento...
Deserto...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Incubi D'Oro

Nel più fosco anfratto
della notte, le scoperte
spoglie dell'assopita
carne dan' seguito
a 'ello ch'è
l'inevitabile delirio
onirico.


Dune sulla lingua, e
lo scorrere d'ella sabbia
n'ella trachea
che d'urla son gabbia.


Le gelide paure che
fuor' vengono da li pori
'n 'elle sembianze che par,
tuttavia, d'altre lodi.


'l sudario stretto
tra le dita.


Il suono tribale
che dal petto emana
paura e insicurezza,
dolore e pentimento,
urla e rabbia.
E 'l contorcere
del tu' corpo su
'ello cataletto
m'è gioia.


Or' che son' qui,
seduto al fianco tuo,
a badare al
contorcersi delle tu'
spoglie, gusto
'l sapore d'ella
paura che fuor'
viene dalle lacrime
tue.


Or' è l'aurora.


E in 'el poco d'oscuro
che m'è rimasto
tengo da fuggire.


Tornerò.


E li sogni tuoi,
mai saran' più lieti.



Share |


Poesia scritta il 10/07/2015 - 23:55
Da Pasquale Sazio
Letta n.359 volte.
Voto:
su 11 votanti


Commenti


Anton, Rocco, Arcangelo è mio dovere e sentito sentimento ringraziarvi immensamente. La mia assenza di questi giorni m'ha dato da pensare a tante altre cose: sicuramente continuare il ciclo del "terrore" e sicuramente avrò modo di continuare le storie versificate del Bardo Tronco. Siete sempre molto gentili e vi ringrazio infinitamente, ancora una volta.
A voi un inchino, un cher voeux e
buona serata

Pasquale Sazio 11/07/2015 - 19:57

--------------------------------------

Una descrizione in puro stile, di un vero e proprio incubo che, forse, come detto dall'autore, sembra più un inevitabile delirio onirico. Quelle spoglie, scoperte in un anfratto ed adagiate sul cataletto, sembrano voler urlare a tutti le proprie paure ed insicurezze, con una sorta di rabbia inimmaginabile. Nell'osservare tutto ciò, v'è chi sembra provare gusto nell'assaggiare tali sentimenti, pronto a fuggire al primo chiarore del giorno per poi tornarvi una volta ed altre ancora. Un testo molto originale, per stesura e contenuto. Bravo!

Arcangelo Galante 11/07/2015 - 14:25

--------------------------------------

Un eccezionale quanto espressivo verseggio... per lo stile... per il suo diligente contenuto...

Rocco Michele LETTINI 11/07/2015 - 12:39

--------------------------------------

Ricercati quanto fluidi versi .Stile inconfondibile
Bravo Pasquale.

Anton Reiken 11/07/2015 - 08:33

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?