Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....
RIMEDI PER CHI RU...
SOSPIRO...
Chissà se Chiara Dor...
DOLCE TRISTE AT...
baciata dalla luna...
Quel che rimane...
Ode a Trieste....
Ebbrezza marina...
Prime impressioni...
La luce negata...
Poche Luci...
Gelato a due gusti...
Alba...
RIFLESSO DI SGUARDO...
IL PRESENTE...
LE CAVERNE DEL CUORE...
Il dolore è come un ...
Campi di anime, per ...
Grigio di nebbia...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Incubi D'Oro

Nel più fosco anfratto
della notte, le scoperte
spoglie dell'assopita
carne dan' seguito
a 'ello ch'è
l'inevitabile delirio
onirico.


Dune sulla lingua, e
lo scorrere d'ella sabbia
n'ella trachea
che d'urla son gabbia.


Le gelide paure che
fuor' vengono da li pori
'n 'elle sembianze che par,
tuttavia, d'altre lodi.


'l sudario stretto
tra le dita.


Il suono tribale
che dal petto emana
paura e insicurezza,
dolore e pentimento,
urla e rabbia.
E 'l contorcere
del tu' corpo su
'ello cataletto
m'è gioia.


Or' che son' qui,
seduto al fianco tuo,
a badare al
contorcersi delle tu'
spoglie, gusto
'l sapore d'ella
paura che fuor'
viene dalle lacrime
tue.


Or' è l'aurora.


E in 'el poco d'oscuro
che m'è rimasto
tengo da fuggire.


Tornerò.


E li sogni tuoi,
mai saran' più lieti.



Share |


Poesia scritta il 10/07/2015 - 23:55
Da Pasquale Sazio
Letta n.342 volte.
Voto:
su 11 votanti


Commenti


Anton, Rocco, Arcangelo è mio dovere e sentito sentimento ringraziarvi immensamente. La mia assenza di questi giorni m'ha dato da pensare a tante altre cose: sicuramente continuare il ciclo del "terrore" e sicuramente avrò modo di continuare le storie versificate del Bardo Tronco. Siete sempre molto gentili e vi ringrazio infinitamente, ancora una volta.
A voi un inchino, un cher voeux e
buona serata

Pasquale Sazio 11/07/2015 - 19:57

--------------------------------------

Una descrizione in puro stile, di un vero e proprio incubo che, forse, come detto dall'autore, sembra più un inevitabile delirio onirico. Quelle spoglie, scoperte in un anfratto ed adagiate sul cataletto, sembrano voler urlare a tutti le proprie paure ed insicurezze, con una sorta di rabbia inimmaginabile. Nell'osservare tutto ciò, v'è chi sembra provare gusto nell'assaggiare tali sentimenti, pronto a fuggire al primo chiarore del giorno per poi tornarvi una volta ed altre ancora. Un testo molto originale, per stesura e contenuto. Bravo!

Arcangelo Galante 11/07/2015 - 14:25

--------------------------------------

Un eccezionale quanto espressivo verseggio... per lo stile... per il suo diligente contenuto...

Rocco Michele LETTINI 11/07/2015 - 12:39

--------------------------------------

Ricercati quanto fluidi versi .Stile inconfondibile
Bravo Pasquale.

Anton Reiken 11/07/2015 - 08:33

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?