Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...
Grigia mattina...
PADRE MADRE...
Con o senza di me...
Il Calice Rosso...
La luna e il mare...
Ognuno ha diritto ad...
Il giardino di famig...
...vedi tesoro mio, ...
La madre di tutti...
AMORE AMORE... AMORE...
Tre Hayku per Sun La...
Il disegno di coppia...
Lei era vento!...
Par di vederti...
Intorno ai girasoli...
Aurelia...
In flessuosa danza...
Judo...
In quei giorni...
Notte d'estate...
Emozione pura...
Momenti...
A ricordo di un amic...
SILENZIO TOMBALE...
Piu del cielo Più d...
destino...
Il mio primo passo d...
C'è un limite...
Baldanza....
La bella rosa...
UNA NUOVA STORIA...
la domenica...
TU...
Tra vermiglio cammin...
PURA PASSIONE...
Il mago di Froc...
Rosa in russo...
Abissi...
DISASTRI 20\\ 04\...
Regalami un sorruso...
Chissà pirchì...
L'Arte ci permette,d...
Insalata...
memorie di sartoria...
L'alzabandiera...
Sulla strada di casa...
Idilliache visioni...
Nella polvere dei so...
Haiku 2...
Superlativo...
Tempesta...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

da fenesta

Ogni matina
m'affaccio da fenesta
pe guardà a te quanno passe,
tu cammine a ppasse lenti pa via
purtannate a priesso l'allegria.
Quanno veco ca' tu viene
cu chell'aria gentile e fine
guardannate je suspiro.
Te vurria chiammà
quanno tu te giri e me surride
te vurrie dicere tutt'è parole doce
ca' sento int'a stu core
ma me se ferma a voce
tanto ca' sto 'ncantato a te guardà.
Accussì te veco e alluntanà
e je nun me dispero
pensanno ca' dimano affacciato da fenesta
vedenn'a te pe me è na festa.


Share |


Poesia scritta il 26/07/2015 - 09:57
Da vincenzo pagano
Letta n.633 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Un decanto che non ha mutanza nel tempo... Stesse sensazioni... Stesse emozioni... Stesso batticuore... Piacevolmente scorsa

Rocco Michele LETTINI 26/07/2015 - 15:32

--------------------------------------

Simpatico quanto efficace vernacolo per donarci verso di gioia felicità nelle piccole cose. Complimenti

luciano rosario capaldo 26/07/2015 - 14:24

--------------------------------------

vi ringrazio i vostri graditi commenti. alla prossima.

vincenzo pagano 26/07/2015 - 12:50

--------------------------------------

Molto bella,veramente bravo.5*

Luciano Guidotti 26/07/2015 - 12:27

--------------------------------------

Volevo darti cinque stelle ma il sistema non funziona...ciao

Anna Rossi 26/07/2015 - 11:44

--------------------------------------

Bella canzone d'amore, molto bravo. Ciao Vincenzo nome molte comune dalle mie parti.

Anna Rossi 26/07/2015 - 11:43

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?