Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La sposa...
Alla fine di questa ...
Curriculum vitae...
Abbiam perso... il s...
HAIKU NR. 21...
Pedro...
Le Ore...
Sul mare... navigand...
Calce sulle dita...
QUANDO L' AMORE ...
UN’ALTRA CANZONE...
Spillo...
Quando finisce un am...
SEI FUGGITA...
Luce e ombre......
Ode al vino...
Amore limpido....
Forse, sbagliata...
È subito mare...
Lo specchio (2015-20...
C'È SEMPRE IL SOLE...
L'onore...
DOLCE CANTO...
La vita in blu...
Di brama nella notte...
Sono la Primavera...
Valzer delle chimere...
Le ultime scosse...
Nel giorno che piang...
Sulle tue labbra...
La perfezione del fi...
Riflessione...
CI SIAMO PERSI...
Ho domandato ad un v...
Passa tutto...
Già poesia...
SI È MASCOLINIZZATA?...
Treno in corsa...
ed a te, cosa devi?...
POMERIGGIO SPUMEGGI...
adesso basta...
E LO CHIAMENO MAGGIO...
grotte infuocate...
Questo nostro indoma...
Si fosse prolungata...
Mi spingo oltre il m...
Opaca...
Un prete anarchico...
IL NOSTRO CIELO...
Pensieri sparsi su B...
Senryu 3...
Trasparenze...
IL CUORE NEL ...
A mia madre...
LIBERO...
Nebbia...
EMOZIONE D'AMORE...
Cuore....
Corda che unisce...
Mediterraneo...
Nuove Alebe...
Il dubbio...
Piove...
Nuovo giorno...
MAGARI UNA ROSA...
L'infinito...
RIGOR ..frammenti ne...
Cammino...
Io e te...
Le mie grosse vacanz...
Le scarpette rosse...
Con Agonistico Furor...
Fragranze...
Le parole che conosc...
BIMBA MIA...
Il mondo è fasullo...
di bianco e di rosso...
Non ho voglia di sor...
Domani....
Vezzo di rosa...
Nella società del pr...
Ad Agata...
PAPAVERO...
Un vento di scirocco...
L'ONOREVOLE di Enio ...
LE QUATTRO STAGIONI...
Oceano...
Maggio di nuvole...
La notte così lunga...
Bellezze nascoste....
Insonnia...
Non c'é sospeso...
IL FREDDO LA LU...
Gli armistizi si del...
la giustizia e' co...
Aetas sine spe...
il momento giusto...
AMORE INTENSO...
Lo sguardo della Ver...
La porta della felic...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Pix

Ho un segreto
lo voglio raccontare
protagonista
una figura elementare.


Chiedo scusa
intanto mi presento
mi chiamo pix
l'ossessione di un tormento.


La figura
nella libera mattina
muove lenta
allo spazio il capo china.


Serena
nel volto la sua quiete
non traspare emozione
o tanta sete.


La spio
in silenzio per favore
non turbiamo la calma
sua interiore.


È schiva
da sola come sempre
alla fonte dove nasce
la sorgente.


Mi sento
un provetto cacciatore
che alla preda si avvicina
con rumore.


Vieni dove corri
non scappare
mi avvicino a questa fonte
per parlare.


Distende
i lineamenti la figura
allontana dal suo volto
la paura.


Dopo anni
che ci provo finalmente
ho incontrato i suoi occhi
con la mente.


Cosa vuole la tua ombra
che mi insegue
turbarndo il mio sonno
e la mia quiete.


Queste le parole
e la figura
si avvicina lentamente
da un'altura.


Lo spazio tra noi
ormai ridotto
all'interno un cimitero
mai sepolto.


Da qui lo stupore
o la conquista
di parlare col mio io
e la stessa vista.


L'ego furibondo
mi risponde
la tua ossesione vivo
tra le ombre.


Una condanna
vivere di sera
non veder il ciel
che si colora.


Trasformarmi
nella selva come fiera
bandito dentro un nome
che mai spera.


Intanto scrivo
penso e mi dimeno
questa l'ossessione
senza freno.


È la tua
riprenditela pure
nella notte ho il piacere
di dormire.


Di vivere alla luce
il caldo sole
cancellami di dosso
questo nome.


Guardo la figura
sorridendo
del mio ego non m'importa
non lo sento.



Mi osservo
dentro un cimitero
lui prepara nella notte
il suo destriero.


Si gira
"Oh Dannato maledetto"
queste sue parole
al mio cospetto.


Nella notte
vivrai il mio ricordo
adesso trema
che il giorno ha il fiato corto.


Poesia di Giuseppe Bonanno in arte Pix Promenade.



Share |


Poesia scritta il 09/09/2015 - 16:26
Da giuseppe bonanno
Letta n.390 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?