Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

SEI FUGGITA...
Luce e ombre......
Ode al vino...
Amore limpido....
Forse, sbagliata...
È subito mare...
Lo specchio (2015-20...
C'È SEMPRE IL SOLE...
L'onore...
DOLCE CANTO...
La vita in blu...
Di brama nella notte...
Sono la Primavera...
Valzer delle chimere...
Le ultime scosse...
Nel giorno che piang...
Sulle tue labbra...
La perfezione del fi...
Riflessione...
CI SIAMO PERSI...
Ho domandato ad un v...
Passa tutto...
Già poesia...
SI È MASCOLINIZZATA?...
Treno in corsa...
ed a te, cosa devi?...
POMERIGGIO SPUMEGGI...
adesso basta...
E LO CHIAMENO MAGGIO...
grotte infuocate...
Questo nostro indoma...
Si fosse prolungata...
Mi spingo oltre il m...
Opaca...
Un prete anarchico...
IL NOSTRO CIELO...
Pensieri sparsi su B...
Senryu 3...
Trasparenze...
IL CUORE NEL ...
A mia madre...
LIBERO...
Nebbia...
EMOZIONE D'AMORE...
Cuore....
Corda che unisce...
Mediterraneo...
Nuove Alebe...
Il dubbio...
Piove...
Nuovo giorno...
MAGARI UNA ROSA...
L'infinito...
RIGOR ..frammenti ne...
Cammino...
Io e te...
Le mie grosse vacanz...
Le scarpette rosse...
Con Agonistico Furor...
Fragranze...
Le parole che conosc...
BIMBA MIA...
Il mondo è fasullo...
di bianco e di rosso...
Non ho voglia di sor...
Domani....
Vezzo di rosa...
Nella società del pr...
Ad Agata...
PAPAVERO...
Un vento di scirocco...
L'ONOREVOLE di Enio ...
LE QUATTRO STAGIONI...
Oceano...
Maggio di nuvole...
La notte così lunga...
Bellezze nascoste....
Insonnia...
Non c'é sospeso...
IL FREDDO LA LU...
Gli armistizi si del...
la giustizia e' co...
Aetas sine spe...
il momento giusto...
AMORE INTENSO...
Lo sguardo della Ver...
La porta della felic...
Come musica che si p...
MISTERO...
E' PRIMAVERA...
Il bacio che mi lega...
Madre...
Trova il bambino che...
La danza dell'asetti...
Il principe cercava ...
Il canto del sole na...
Je suis le monde...
Un Sogno!...
Sei...
Errabondo vagare...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Lasciatemi solo

Tuoni e grida
invadono
con violenza
i miei pensier.


Annebbiano,
coprono
i venti
mentali.


Basta!


Lasciatemi solo,
andatevene,
voglio restare
con me stesso.


Lasciatemi solo,
immerso
nelle fantasie
e nei dolori.


Lasciatemi solo
mentre mi perverto
in inutili illusioni
e sciocche follie.


Lasciatemi solo,
voglio urlare
e bestemmiare
contro l'inferno vivente.


Lasciatemi solo,
voglio piangere,
voglio sfogarmi
e farmi male.


Lasciatemi solo,
in pace,
perso,
lontano da tutti.



Share |


Poesia scritta il 21/09/2015 - 11:36
Da Monsieur Noir
Letta n.354 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


cavolo, Lucio, calmati, grazie comunque.

Darkkozak Claudio 22/09/2015 - 17:35

--------------------------------------

HOLA DARKKOZAK ehi muchacho fa male a stare soli...se vuoi bestemmiare fallo pure ma divertiti....Me gusta tu poema, ti tengo d'occhio. Adios

Lucio Del Bono 21/09/2015 - 18:15

--------------------------------------

SULL'ORMA UNGARETTIANA... UNO STRAORDINARIO VERSEGGIO... LIETA SETTIMANA CLAUDIO.

Rocco Michele LETTINI 21/09/2015 - 16:25

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?