Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Chiamatemi Aquila...
I bisbigli del cuore...
SEI NELLE MIE MANCAN...
LA LOTTA DEL SOLE di...
Periferie...
Francisca...
Un dolce per te...
Mizzeca!...
Figlia mia...
NA SERA DORCE DE PER...
Due cuori e un'anima...
SHOPPING...
Una mano che mi rega...
Pioggia...
Riflessi di seduzion...
POESIA...
L\'attimo!...
FEDELE SPECCHIO DEL ...
Poetic forms...
Suadente e nostalgic...
ACCENDI I TUOI SOGNI...
MONOLOGO A ME ...
L'oracolo...
caparbiamente sorda...
Fuggire...
Nell'orto...
Giugno......
Il pianeta dell'Amor...
LEGGENDA PERSONALE...
LI SOGNI di Enio 2...
Muri di vento...
Un folletto bizzarro...
con gli occhi chiusi...
LE ROSE ROSSE SUL SU...
amami...
Dannarsi l’anima cre...
Dolore sulla notte...
Con una stretta di m...
primaverile tempo...
Haiku A casa...
AMARTI...
Non c 'è scappatoia....
Penso al destino...
SCIARADA...
Tra le rive delle no...
Un'ambizione che spa...
Tu...
Paradiso in fiamme...
SUPERBIA......
Ciò che distingue l'...
Il Corpo di Psiche...
Perle di Luna...
IL POETA COLTIV...
Dal diario di una pr...
Prendetevi una pausa...
SOLO MARE...
Ho parlato di voi a ...
MALE INTERIORE...
Animundus...
LE BANDIERE...
Cinque minuti di cel...
Io e te per sempre...
LA MORTATELLA DE SO...
Gabbiano...
prima di buttarti vi...
RACCONTO TRA PROSA E...
Vorrei amarti ancora...
Il meglio di me...
Il riflesso...
Pensieri sparsi su G...
mi son concessa di p...
Il primo bacio...
RITORNO...
La notte che Sigfrid...
L\\\'ISOLA...
La rimembranza...
L\\\\\\\'insegnament...
Senza speranza...
Di noi (canzone)...
metronomo...
I tuoi occhi...
cari amici fors...
AMAMI IN SILENZI...
Tenerezza....
Colombe tubano...
AVVENTURA EPICA...
Nuovi fotogrammi...
Concerto...
Alzahimer...
Si tacita...
Felicità...
Come una goccia......
Immagini di ridenti ...
Profumo di Ginestra...
Sul ponte...
AMORE (acrostico)...
SULLA SCALA...
E CORSO ... SIA...
Impressionante!...
CHI SEI......

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

De Amore Profundis

O Catullo,
tu che d'amor intendesti,
per Lesbia t'innamorasti
e la testa perdesti
guardandola iogar' con
'ello ausello tra le mani sue.
Disperato fosti e i' so tutt'ora.
Domandar' a me potei chi amo
e la risposta è sempre
ch'ella che per te fu
Lesbia.
Ma i' so' d'altra schiera:
amarla è un vanto
lo urlo al vento
or' come or' amor chiedo
d'altra, e d'altra so
sognatore.
Ella è per me 'l mi' core
e segno di contratto
inscindibile tra mehe
el su' amore.
Ma creo che fuggire,
come 'l vento,
debbo
lasciar' 'l mi seme
'n altro grembo.


O Catullo,
tu che d'amor suo ti facesti pegno
pensar devo che del suo
non sono degno.



Share |


Poesia scritta il 26/09/2015 - 17:50
Da Pasquale Sazio
Letta n.325 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Carissimo Giuseppe, il mio modo di scrivere non è un caso e se lo diventa è il caso di apprezzare un genere letterario ormai obsoleto ma che è culla di ogni tipo di componimento eheh.
Un saluto

Pasquale Sazio 27/10/2015 - 18:36

--------------------------------------

Certo che le continue elisioni, pur dando a una prima lettura un certo fastidio, risultano alla fine originalmente funzionali ed esaltano il sentimento che traspare dai versi e dalle parole.

Giuseppe Novellino 27/10/2015 - 12:07

--------------------------------------

Carissimo Rocco, ti ringrazio come sempre in maniera smisurata! Forse non è tanto lo stile ma quanto la vostra profondità d'animo.
Lieta domenica anche a te

Pasquale Sazio 27/09/2015 - 12:29

--------------------------------------

Straordinaria sequela scorsa piacevolmente. Sarà l'antico stile artistico impresso. Lieta Domenica Pasquale.

Rocco Michele LETTINI 27/09/2015 - 10:50

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?