Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Dolce follia...
Attraverso lo specch...
LA MUSICA DEL CUORE...
guardandoti...
Kaori la rossa...
Ruderi ricordi...
Quando tu......
Buon Natale a tutti,...
LA MIA CANZONE...
Avrai......
A Natale si assapora...
Carne da poesia...
Ancora......
Emozioni...
I RICORDI RESTANO...
Nun so romano...
Mentre le mani...
LUCCIOLE IN TERRA ...
Ancora domani...
superbia...
tempesta dentro...
TEMPESTA DI FINE AUT...
ASPETTANDO IL T...
La farfalla...
...te ne vai, con la...
Io devo proseguire...
FRIZZI E LAZZI...
Sazio d'Amore...
Invincibile...
Sola cosa importante...
Nevica...
La notte mi prende p...
Odissea d'amore...
Verità Incompiuta...
Eppur mi sono scorda...
Istantanee...
Ultima goccia di cer...
CHE FATICA AMARTI...
Tu che più di chiunq...
VENTUNO A RISPETTO D...
BASTA...
il ruolo del poeta...
QUESTO È IL MIO NATA...
Disperso in una nott...
È Natale che...
Un gelido tramonto...
Antonio...
Come è grande...
Fido...
La fioraia...
IO SONO CAMBIATA...
Cielo pirico...
E mi cruccio, a sera...
Un brano al vento...
Io volo...
Rimembranze...
Monologo del Tacchin...
Mia adorata Paky...
Scelgo le perle...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Luci di Natale...
Lettera ad un amico...
Se mi ami...
bene e male...
La moje in vacanza (...
Riempimi di te...
Lacrime...
LUCCIOLE IN CIELO ...
milite armato d'amor...
Un solo colpo...
L'amore ricordato...
A Marta...
ultimi pensieri...
NATALE...
Il suo bastone assen...
Inedia...
Il barattolo...
esecrerò l'odio...
SOSPIRO D'AMORE...
IL SOGNO DI UN AMORE...
La sposa triste...
Dialogo di due innam...
LENTI A CONTATTO...
VISO DI LUNA...
AMORE...
Non sei tu(C)...
Danza...
LUPO AFFAMATO...
LA FESTA DEL LUPO...
Vivo......
Il fesso...
Francesco Forgione...
I miei occhi...
Furto di cocaina...
Un Abbraccio...
Fantasia...
Una delle tante...
Giornataccia!!!...
LA VITA TI HA SCELTO...
L'ODIATO LUPO...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Presidente Giorgio Napolitano

Er 15 maggio der 2013, Giorgio Napolitano
finisce er mandato d’esse Presidente Italiano.
Sett’ anni fa, fù eletto de quarta mano
ma ha dimostrato d’esse er Presidente de tutti
e d’esserlo de primissima mano, tant’è
che e 7 stelle nu’ glie l'ha date,
er gambero rosso del comunista italiano,
ma glie l’assegnate, er gambero tricolore
der popolo Italiano, con na’ motivazione:
Pe’ avè con sapienza e saggezza,
sarvato sempre l’Italia,
dar finì ner secchio de monnezza.
I politici, te vorrebbero tenè ancora
a regge dritta l’asta de a bandiera tricolore,
ma vista a tu ferma decisione,
de torna n’comune cittadino,
stanno già a litigà pe a nomina al colle,
der prossimo inquilino.
Fai bene Presidente,
annattene via, hai da risparmia energia,
anche se ce n’hai da venne ancora tanta e
pe molti, vale come terapia!
Er sole der cuppolone,
t’aspetta pe fatte gode e meraviglie dea pensione,
perché sei stato, de fatto e non a parole
er meglio Presidente de sta nazione.
Pe’ conclude, sta breve riflessione de parole,
na cosa alla romana te voglio di:
Ave Giorgio, er popolo Italiano te saluta
e te ringrazia de vero core
per la “ Fede italiana ” che c’hai messo
e dato in ogni situazione, pe fà camminà sempre,
a testa alta la tua popolazione.
Bona vita e bon sole Presidente!


n.b.
Dedica pensata per la fine del suo primo mandato. Con la sua rielezione, ha confermato con lode, il suo grande valore repubblicano che continua da Senatore a vita. Grazie Presidente



Share |


Poesia scritta il 05/10/2015 - 12:44
Da Luciano Patacchiola
Letta n.273 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?