Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

In città...
ECLISSI DI LUNA di E...
Quando va via la neb...
Problema...
adamo ed eva...
Giorni di paura...
Ho ucciso il mio Cuo...
DUBBI...
L'obeso...
ho visto Te...
la fine...
Il tuo amore per me...
Il Silenzio...
OSSERVARE ANCORA...
Ho perso il cielo st...
non camminare davant...
Il salvadanaio...
NIPOTI...
PER IL SITO...
Scivolano le ombre...
I PROBLEMI DEL ...
AUTOMA...
Dedicato da te a me...
Su questa mia terra...
Ti sento...
Er patto cor demogno...
La grotta nell’autob...
dal giorno alla nott...
LA POLLIVENDOLA...
Autunno per un amico...
Trapasso...
Mi hai detto... ( Po...
Le mille cose che no...
FIGLIO MIO...
Azzurro...
Il mare verde...
L'allegra triestina...
Spero...
Angeli...
la rifrazione illuso...
Dille ch'io la amo...
Scarmigliata...
A te...
Io e la vita...
Il mio amore non c'è...
ER POVETA E L'UCELLI...
Monotonia uccide poe...
Pensando...un addio!...
La vita è una meravi...
Come rami di uno ste...
TOMBINO...
Foglie morte...
Avida la mia bocca!...
Il farmacista...
rimembranze...
PASSEGGIATA SOLITARI...
volo d'autunno...
Infinita voglia di v...
Seppe poi sola andar...
Una richiesta vana...
Pensieri invadenti...
L'Astronomia del Fut...
Potrei darti...
Quel vino rosso ross...
Possa la preghiera s...
Le cose fatte con pa...
Mia nonna diceva che...
Bluff...
Mentre guardo la Lun...
L'UOMO COL CANNOCCHI...
Possedere le chiavi ...
SIAMO PICCOLE D...
Freddo apparente...
La prima volta...
Un ossimoro è la met...
E tu, vigliacca ment...
Salvarsi...
Foglie aperte...
FAMMI RICORDARE...
Ho visto avide bocch...
RICORDARE E' VIVERE...
Riflesso d\'Argento...
In Questo Confuso An...
Il MIO NOME È LiBERT...
Canzone per un'amica...
Tutti siamo stati ba...
La stagione dell'amo...
Canto del vento sull...
Mio Padre...
Senza tempo...
Il silenzio della ne...
Un altro whiskey...
NE UCCIDE PIU LA LIN...
La montagna...
SERA D'OTTOBRE...
Roma...
Il nonno...
Can'e gatto...
Tutto passa...
Game over...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Quei morti

Quei morti
in fondo al mare
giaciono, e di loro
non si saprà
cosa ne è stato
non avranno
il tempo per tornare
a rivivere una speranza
non avranno il tempo
neanche di vedere
il sole che un giorno
potrebbe brillare
anche per loro
far luce negli occhi
dissetando il cuore
Non avranno il piacere
di ascoltare il rumore
delle onde infrante
sui barconi, quelli
mossi dal vento
di un lamento
straziato


Share |


Poesia scritta il 31/10/2015 - 14:56
Da MARIA ANGELA CAROSIA
Letta n.246 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


Grazie tante ancora carissimi, un abbraccio grande

MARIA ANGELA CAROSIA 02/11/2015 - 23:04

--------------------------------------

UN POETAR CHE AMAREGGIA... SENTITI VERSI... LIETA SERATA

Rocco Michele LETTINI 02/11/2015 - 21:40

--------------------------------------

Immane tragedia.
Non avevano nulla, perdendo tutto, pure il bene più prezioso che è la vita.
Non ho parole degne per questi sventurati.
Grazie per la memoria Maria Angela

Paolo Ciraolo 01/11/2015 - 09:13

--------------------------------------

Ciao M.Angela cara.. nessuno può dimenticare quelle povere vittime...Con la tua delicatezza hai donato ad esse il tuo forte e profondo pensiero...Sensibile è il tuo animo..e la tua persona.. A te una serena notte...Ciao.

Maria Cimino 01/11/2015 - 00:21

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?