Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella cittÓ...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di lÓ della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchý scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...
Non calpestate la po...
Piacere, sono IO....

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

SOLO VOLTO STAMPATO

Vuota di affrettati passi
nessun treno da qui parte.
Stazione in disuso,
obliata cosa, che
nell'immane, racchiuso silenzio
non si consola del ricordo
di un ieri chiassoso,
articolato e vario
forgiato, sulla sua forma.
Non si consola della vetusta
impalcatura che non barcolla.
Non si consola perchŔ conta
che il domani sarÓ
come Sacra Sindone
solo volto stampato,
sullo scoglio del passato.


Share |


Poesia scritta il 01/11/2015 - 11:53
Da EMMA DI GIROLAMO
Letta n.307 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


Grazie Rocco Michele L. per i complimenti e dell' analisi del testo sempre, particolare e attenta.
Emma

EMMA DI GIROLAMO 02/11/2015 - 22:09

--------------------------------------

UN ELOQUENTE VERSEGGIO DOVEROSAMENTE IN ACUTO FORGIATO. LIETA SERATA

Rocco Michele LETTINI 02/11/2015 - 20:41

--------------------------------------

Grazia Chiara B. e buona giornata anche a te.
Emma

EMMA DI GIROLAMO 02/11/2015 - 14:53

--------------------------------------

Profonda e significativa, brava, complimenti! Buona giornata,

Chiara B. 02/11/2015 - 10:58

--------------------------------------

Ad Arcanelo G., ad Anna R., a Maria C. e Sabry L., grazie per avermi ancora letta ed espresso pensieri di apprezzamento per le mie ermetiche (in quanto noto che sono percepite in maniera diversa dando luogo a diverse interpretazioni) e tristi espressioni poetiche.
Emma

EMMA DI GIROLAMO 02/11/2015 - 07:33

--------------------------------------

Una stazione abbandonata ma che ha visto partenze e arrivi, passeggeri e viaggi...ed ora Ŕ vuota...malinconica e bella...

Sabry L. 01/11/2015 - 23:17

--------------------------------------

Faccio mio il commento della cara amica Anna..e aggiungo Ricordi di un passato che resterÓ per sempre stampato dentro di noi....poesia molto profonda e di grande significato..I miei complimenti..Ciao cara Emma...a rileggerti..

Maria Cimino 01/11/2015 - 16:59

--------------------------------------

Una stazione dove tutti finiremo prima o poi e da dove nessuno riparte. Solo ricordi e una foto "stampata". I miei complimenti Emma molto significativa la tua bella composizione. Ciao

Anna Rossi 01/11/2015 - 15:11

--------------------------------------

Descrizione di una stazione dimenticata dal tempo e dall'uomo, ricca per˛ di ricordi di un passato e dei suoi fasti. Simbolo di ci˛ che l'uomo Ŕ riuscito a forgiare e che forse resterÓ solo nella memoria di chi, nel tempo, l'ha veramente vissuta. Molto nostalgica ma, al tempo stesso, davvero bella. Brava, Emma!

Arcangelo Galante 01/11/2015 - 14:28

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?