Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...
Viaggiare...
La luna e il mare...
L'Esibizionista...
PORTAMI NEI TUOI SOG...
IL NOSTRO ADDIO...
La carezza del sole...
A bordo nel mistero...
Non Sono...
La verità è come il ...
Ribelli del cuore...
Nel prato...
Silenzio...
Bangkok...
Nessun applauso...
Poesia in Re...
E' tutto troppo!...
Temporale d'estate...
TARANTELLA...
tempo...
Rosso...
DOPO UN ANNO...
I colori della vita,...
La ginestra...
FEBBRAIO OGGI E’ DI ...
La rinascitadel dest...
Tutto...
Grigia mattina...
PADRE MADRE...
Con o senza di me...
Il Calice Rosso...
La luna e il mare...
Ognuno ha diritto ad...
Il giardino di famig...
...vedi tesoro mio, ...
La madre di tutti...
AMORE AMORE... AMORE...
Tre Hayku per Sun La...
Il disegno di coppia...
Lei era vento!...
Par di vederti...
Intorno ai girasoli...
Aurelia...
In flessuosa danza...
Judo...
In quei giorni...
Notte d'estate...
Emozione pura...
Momenti...
A ricordo di un amic...
SILENZIO TOMBALE...
Piu del cielo Più d...
destino...
Il mio primo passo d...
C'è un limite...
Baldanza....
La bella rosa...
UNA NUOVA STORIA...
la domenica...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

04

Fulgido speglio
saetta 'l mio corpo!


Luce riflessa
d'un autunno oramai
tardivo, e d' un'estate
che procrastina la morte.


Arido autunno!
Qual' immenso giubilo:
doppia morte nella natura
e nel mio core.


Fatal licore, sogno
dei cechi, dei malati...
Morte del mondo!
Nel fogliame sporco
e accasciato
vedo lo speglio
del mio dannato corpo.


È l'inverno che s'ode,
co 'l suo drappello che marcia,
E 'l sole m'irradia ancora
a braccetto co 'l estate!
Oh! vana speranza! Non spero
oramai da tempo.
Quindi scappa luce solare!
Fuggi via, non è 'l momento.


Una carcassa prega
pe 'l freddo pungente,
estate vuol dire vermi!


O Dio, di gelidi zefiri
cospargi 'l mio corpo!
ci sarà la malinconia a scaldarmi!


Le carcasse non vivono...
Vive la maledizione che non ho,
ma che ho sognato.



Share |


Poesia scritta il 11/11/2015 - 20:02
Da Antonio Rossi
Letta n.413 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Un sentito... quanto riflessivo verseggio. La mia considerazione e la mia lieta giornata.

Rocco Michele LETTINI 12/11/2015 - 08:54

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?