Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il mio mare...
Leggere è come aprir...
E' vita vera...
Piccole azioni corag...
IL MAESTRO...
Silenzio......
Valori...
Cicatrici...
Messaggi...
An electric air from...
PENSIERI DI PRIMAVER...
ER BACICCIA (la bann...
Tanka...
Il corpo racconta...
Non ricordo...
Amata mia...
Le Fiamme del Peccat...
Rivoluzione...
La mia odissea...
Con la forza dei ram...
SIMPATICA SORPRESA...
Deriva delle anime...
Vaso...
Dimenticarsi...
Naufrago...
Amore...
Odore di uno spettro...
IL GERME DELLA ...
Sceriffo...
Le note del tempo...
Il caro estinto...
La felicità...
L'assente...
ALLA GUIDA DELLA VIT...
ossuta resilienza...
Eppur sorridi...
Ridere...
Orme future...
Deluso...
Nel fruscio della vi...
Occhi chiusi...
Le mie gambe...
Miraggio di una infa...
UN RESPIRO....
ODE...
ALLE PORTE DEL SOGNO...
Notti magiche !...
D'inverno...
VENICE...
L'ultima gara....
Amantes...
Così poco...
l'armonia...
Il fischio del vento...
Mi hai cambiata...
TELEGRAMMA POETICO...
Tu, pallida Luna...
questi occhi...
Dove abita Amore...
la Givacchi...che st...
Gocce di pianto...
OGGI...
La carità non la con...
La croce...
Anatomia di un bacio...
Orme...
Fare breccia in un m...
Società:...
Canto di un appassio...
Lembo di blu...
Che sapore ha il mal...
Questo amore è come ...
PRATO D’ATTESA...
Sensi...
Scende la sera...
Fiume di ricordi...
Apoteosi della belle...
E HO VISTO TE...
Chiamalo tatto.....
POLPASTRELLO...
CARNE UMANA di Enio ...
MERAVIGLIOSO AMORE...
Le quattro stagioni...
CUPIDO...
CUCCAGNA...
Mi cerchi tu dici...
Il tesoro della Mont...
Nebbia dell'anima...
Tutto l'Universo...
CON RIGUARDO È SAN V...
Auguri, amore...
Le ali dell'amore...
Fiori...
MA LEI LO SA?...
aspettami...
CAP 2 La non-storia...
Reset...
Peggio della malinco...
L'esperimento...
Deserto...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Donna

Oh creatur soave, come una piuma leggiadra ti fai librar nell'aer informe del ventoso marzo.
Quanta beltà ne tuoi languidi gesti, quanta grazia di vividi color.
E la tua voce...la tua voce come un canto d'assiuol.
E tu o uomo! Ascolta, non ordir nel tuo cuor, cruento atto alcun contra niuna donnal creatura.
Anzi! Ritrai in tempo l'oltraggioso arto.
Non vedi già lo stillar de le zigomanti gocce ricader giù al suol, a causa del tuo orrendo ordir?
Gocce di vita! Vedi, nota quanti fior di già stanno a sbocciar dall'arida et informe terra or ora bagnata.
Oh uomo! Ferma in tempo l'iniqua tua follia!
Non sparger più alcun sangue materno.
Tramuta l'insano gesto, in un abbraccio colmo d'amor, ad ogni di', ad ogni ora; a perpetuar un eterno amor...


Share |


Poesia scritta il 01/12/2015 - 17:47
Da Giovanni Santino Gurrieri
Letta n.347 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Ciao Chiara grazie per il tuo bel commento
Ogni tanto mi piace giocare con frasi r parole, che appartengono ad un remoto passato.
Ma solo ogni tanto s'intende!
Ah ah ah.

Giovanni Santino Gurrieri 02/12/2015 - 14:53

--------------------------------------

Scritta in modo elegante e ricercato, molto bella!! Buona giornata,

Chiara B. 02/12/2015 - 13:50

--------------------------------------

Caro Michele grazie.
Penso che tutti i giorni debba essere festa per la donna.
Mi piace tanto scrivere qualcosa sulle donne.

Giovanni Santino Gurrieri 02/12/2015 - 11:26

--------------------------------------

Eternamente amorevole... Straordinariamente decantata... Lieta giornata

Rocco Michele LETTINI 02/12/2015 - 09:39

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?