Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Margy...
Amicizia...
ANATRINI...
Risveglio di forme p...
RESPIRO NATURA di En...
Incredulità....
La sposa...
Alla fine di questa ...
Curriculum vitae...
Abbiam perso... il s...
HAIKU NR. 21...
Pedro...
Le Ore...
Sul mare... navigand...
Calce sulle dita...
QUANDO L' AMORE ...
UN’ALTRA CANZONE...
Spillo...
Quando finisce un am...
SEI FUGGITA...
Luce e ombre......
Ode al vino...
Amore limpido....
Forse, sbagliata...
È subito mare...
Lo specchio (2015-20...
C'È SEMPRE IL SOLE...
L'onore...
DOLCE CANTO...
La vita in blu...
Di brama nella notte...
Sono la Primavera...
Valzer delle chimere...
Le ultime scosse...
Nel giorno che piang...
Sulle tue labbra...
La perfezione del fi...
Riflessione...
CI SIAMO PERSI...
Ho domandato ad un v...
Passa tutto...
Già poesia...
SI È MASCOLINIZZATA?...
Treno in corsa...
ed a te, cosa devi?...
POMERIGGIO SPUMEGGI...
adesso basta...
E LO CHIAMENO MAGGIO...
grotte infuocate...
Questo nostro indoma...
Si fosse prolungata...
Mi spingo oltre il m...
Opaca...
Un prete anarchico...
IL NOSTRO CIELO...
Pensieri sparsi su B...
Senryu 3...
Trasparenze...
IL CUORE NEL ...
A mia madre...
LIBERO...
Nebbia...
EMOZIONE D'AMORE...
Cuore....
Corda che unisce...
Mediterraneo...
Nuove Alebe...
Il dubbio...
Piove...
Nuovo giorno...
MAGARI UNA ROSA...
L'infinito...
RIGOR ..frammenti ne...
Cammino...
Io e te...
Le mie grosse vacanz...
Le scarpette rosse...
Con Agonistico Furor...
Fragranze...
Le parole che conosc...
BIMBA MIA...
Il mondo è fasullo...
di bianco e di rosso...
Non ho voglia di sor...
Domani....
Vezzo di rosa...
Nella società del pr...
Ad Agata...
PAPAVERO...
Un vento di scirocco...
L'ONOREVOLE di Enio ...
LE QUATTRO STAGIONI...
Oceano...
Maggio di nuvole...
La notte così lunga...
Bellezze nascoste....
Insonnia...
Non c'é sospeso...
IL FREDDO LA LU...
Gli armistizi si del...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

L'occhio delle guardie

Mi hanno condannata a morte
il giorno della mia nascita,
e questa luce di forza
che è la speranza
ha solo offuscato per un attimo
l'occhio attento delle guardie.


Non mi hanno vista mentre ballavo
sotto la pioggia corrente,
erano troppo concentrati
ad aprire gli ombrelli.
Non mi hanno vista cantare
sul palco gioioso del cuore,
la mia felicità li ha resi liberi
dall'ordine spietato di controllarmi
e anche loro furono felici.


Mi basta questo se penso
che il fato ignorante non può cambiare -
ma confesso.
Per un'ora ho vissuto
nell'ignoto amore eterno ed ineffabile
posticipando il conosciuto.


04-12-15



Share |


Poesia scritta il 04/12/2015 - 19:08
Da Ayesha Catalano
Letta n.301 volte.
Voto:
su 17 votanti


Commenti


Loro forse non hanno visto..ma noi si...molto bella queata tua affermazione di te stessa...versi che fanno emozionare...e che sanno amare...Ciao cara..a rileggerti.

Maria Cimino 05/12/2015 - 17:37

--------------------------------------

Ma sei proprio brava Ayesha!
I tuoi versi, densi di profondi significati, sai che emozionano?...
Ciao Ayesha!

Renato Granato 05/12/2015 - 11:10

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?