Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Dentro la scatola di...
CONQUISTA...
La fretta dei giorni...
Fila, filastrocca...
ANCHE PER UN SOLO IS...
Voglio solo la mia l...
...UN AMORE CHE È CO...
Ancora una volta...
Non è ancora quel te...
PER AMMAZZARE IL... ...
il gommone...
Fantapoesia...
Canto della cuna del...
Questa è la vita ? ...
Preghiera alla divin...
NESSUNO...
È perché non sai chi...
Mare verde...
Schizzi di luce (poe...
RICAMI DI LUNA...
Il prestigio di una ...
Nel mercato dell'int...
La mente e il cuore...
A mio favore...
Un cielo troppo gran...
Alla mia Cri...
gli elementi...
Per tutta l'eternità...
Senza armonia...
Mia Madre...
A te e a me...
LA NINNA NANNA DELLA...
Il regno animali ...
Ostetrica(C)...
PIUMA AL VENTO...
PAURA DEL SILENZI...
STELLA...
L'ignoto...blu...
Sentimenti...
Davanti a noi...
Pace a ferragosto...
SENTO LE TUE CAREZZE...
Evanescente...
Lontano...
...IL SAPORE DEL CAO...
Polvere...
La Ragazza Dai Capel...
E RITORNO AL PASS...
Stupido amore...
Le mie teorie...
La poesia non dev'es...
SENZA AMORE...
ALMENO...
BUGIARDO SORRISO...
Sorriso amaro...
Forse,ti amo....
Bang… Bang… Bang…...
Credevo. E poi......
L'aquilone...
Vien la pioggia d'ag...
L'amicizia I veri...
Cara mamma.......
IL PIANTO DELLA...
Cadice...
ARBRE MAGIQUE...
Ti ho lasciata indie...
Quieto e silenzioso...
Inutili verba...
Vivere...
Quel battito in più...
epoche...
Il punto...
L'odore della Notte...
La MIA STELLA...
Il nodo dell'anima...
La Colonia...
Corro da lei...
SOGNO O ILLUSIONE?...
L'attore...
La missione...
Arijane....
ROMA, CHE T’HANNO FA...
IL RESPIRO DEL MARE...
L'amore che non vive...
Stai con me...
Anna Sorridi...
HAIKU nr. 18...
Bimbo bello...
...QUESTA BELLA ROVI...
Nessuna notizia da D...
Ridere...
La felicità è un'ill...
Nel nuovo sereno...
IL QUARTO ANNIVERSAR...
Vola... Aquila Reale...
Non siamo niente...
Pensieri d\'estate...
La rosa...
Una notte in aeropor...
Vorrei tu fossi qui...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Sollievo

Pupille che sono
spade.


Respiro
il mio odore,
esalo
il mio silenzio
di macerie
e di mozziconi di città.


Cammino
nel pensiero
fra le parole argute
e contorte
sulla soglia d'un abisso.


Scrivo e
suono i due tasti
del mio pianoforte,
mentre dentro impazzano
le mille note
di questa notte.


Mi accarezza la morte.


Ti vedo
ed un Universo
d'infinite stelle
e d'immensi pianeti
e di nostri mari
spalanca
le sue feroci e sublimi
fauci.


Mi parli
e muoio


Ti parlo
e taccio.



Share |


Poesia scritta il 30/12/2015 - 00:22
Da Antonio Rossi
Letta n.213 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Una lacerante sofferenza prorompe dai tuoi scritti, che sono comunque stupendi.Attendo una tua sulla gaiezza e sui piaceri della vita, se puoi.

salvo bonafè 01/01/2016 - 15:30

--------------------------------------

Versi sapienti e intensi. Uno stile incisivo capace di evocare immagini nitide ed emozioni incalzanti.. Poesia molto apprezzata

Francesco Gentile 30/12/2015 - 13:26

--------------------------------------

UN ARGUTO E SENTITO VERSEGGIO DILIGENTEMENTE FORGIATO... LIETA GIORNATA
*****

Rocco Michele LETTINI 30/12/2015 - 09:06

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?