Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Leggiadre emozioni...
RIME ALLO SPECCHIO...
Adele...
come nasce un fiore...
OTTOBRE INVERNALE ??...
UN DOLORE...
SFUMATURE DI MARY...
Proprio come te...
Il nichilista...
Inutilità...
'Lascia stare la mia...
Mima...
Salvezza...
Più di mille stelle...
Assai infinito...
L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



DOMANI E' UN ALTRO GIORNO (Acrostico)

Docce fredde, non voglio ancora….
Or è tempo, cessate allora.
Morso il riso, lesione porto…
Ampio squarcio, sfinito, mostro.
Nero l’oggi, per clima, muove…
Ira lascia, sembiante sgorbio.


E’ conforto, l’ammasso, angoscia?


Uomo dimmi… Parla schietto…
Non, sventura, nell’alma covi?


Albe fùlgide, terso imploro…
Lungo il corso, allo stremo muòver.
Tanto voglio... cotanto cerco...
Rampa in fiore, odorosa essenza,
Ovvio amare, nel dì ch’arriva!


Grane assenti, non più tormenti …
Ivi pòrtan, a me, risorto.
Ove trovo bontate e lieto…
Riecco appare, l’umano core,
Né disprezzo, soltanto amore…
Oh ch’allegro, infinito, espande!



Share |


Poesia scritta il 31/12/2015 - 05:48
Da Rocco Michele LETTINI
Letta n.1030 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Ma sei bravissimo davvero come sempre, complimenti di cuore. Buona domenica Rocco

MARIA ANGELA CAROSIA 03/01/2016 - 09:28

--------------------------------------

Bellissima poesia,intrisa di dolore ed inquietudine.Tormentata è la speranza di ogni uomo....

Gabriella De Gennaro 02/01/2016 - 16:22

--------------------------------------

Innegabile l'abilità poetica del nostro autore, eccellente scrittore su tutti i fronti...complimenti voto 5 stelle

daniela dessì 02/01/2016 - 16:05

--------------------------------------

Bellissima poesia con splendido augurio.
Buon anno veramente!
Con simpatia
Nadia
5*

Nadia Sonzini 01/01/2016 - 02:41

--------------------------------------

E' tutto un insieme tra l'acrostico puro e la tua magistrale poesia. Ti auguro che il 2016 sia pieno tue immense perle. Auguri.

Romualdo Guida 01/01/2016 - 01:50

--------------------------------------

DA FACEBOOK:

Stel Samo - Fine anno è tempo di bilanci e di buoni propositi per il nuovo anno.
È bene per l'uomo che ci sia sempre un inizio: l'inizio di un nuovo giorno ... l'inizio di un nuovo anno ... ogni inizio offre una speranza, insieme alla possibilità di voltar pagina. In questo splendido componimento, che io trovo sia tra i migliori che tu abbia mai scritto, insieme al rammarico per la sofferenza ... per il dolore patiti, c'è il desiderio leggittimo, che questa sofferenza che ha lasciato un segno indelebile nell'anima, infine cessi. C'è anche il desiderio di trovare sul proprio cammino un'umanità schietta e sincera, con cui confrontarsi ... il desiderio di nuove albe, dal cielo terso. È arrivato il momento di avere ciò che per tanto tempo si è desiderato ... c'è voglia di leggerezza ... voglia di non patire più gli antichi tormenti. Insomma, si apre col nuovo anno la possibilità di una risurrezione ... di una rinascita ... di una nuova esistenza fatta di bontà, di amore, non più di disprezzo ... di gioia ... di voglia di infinito ... che dirti carissimo Rocco? Il mio augurio è che tutto ciò che tu desideri ... tutto ciò che racchiude il tuo cuore, si possa infine concretizzare. Buona fine d'anno, buon inizio e migliore proseguimento! Un abbraccio!


Rocco Michele LETTINI 31/12/2015 - 20:16

--------------------------------------

Straordinario il tuo verseggiare...
Buon Anno...

Nicola Lo Conte 31/12/2015 - 19:06

--------------------------------------

Rocco acrostico indovinato per consuntività e speranza. Bella struttura non facile e riesce a mantenere un fil rouge fino alla chiusa. Auguri Rocco.

luciano rosario capaldo 31/12/2015 - 18:53

--------------------------------------

DA FACEBOOK:

GIACOMO COLOSIO - Come si può definire questo scritto? Poesia, acrostico, pensiero illuminato e illuminante, aforisma multiplo, saggezza in versi, esternazione di un vissuto, eleganza di intenti introspettivi, positività di una speranza, condivisione di sentimenti? Tutto questo insieme, io credo.
Docce fredde non voglio ancora: sublime sintesi di un tormento che il destino crudele ha soffiato su una vita.
Or è tempo: cessate allora... ecco la speranza, positiva.
E poi questo grande interrogativo, esistenziale: uomo, dimmi, parla schietto, non sventura nell'alma covi?
La chiusa di questo Acrostico assai complesso, scritto con abilità stilistica, è a mio avviso un piccolo capolavoro perché c'è la proiezione di un io trascendentale che si infutura in nuove albe di umano desiderio d'amore, il più grande fra tutti i sentimenti, poetici e non.


Rocco Michele LETTINI 31/12/2015 - 17:58

--------------------------------------

Ciao Rocco. Sempre bravo.
Ti auguro un bellissimo 2016
Dario.

Dario Menicucci 31/12/2015 - 17:45

--------------------------------------

Ciao Rocco un poetar fantastico...domani è un altro giorno da vivere e gioire...Complimenti! Ricambio gli auguri per un 2016 lieto e felice a te!

margherita pisano 31/12/2015 - 15:39

--------------------------------------

Mirabile espressione in versi amabili. Felice anno a te Rocco che ti porti, pace, gioia e allegria...

Paolo Ciraolo 31/12/2015 - 15:16

--------------------------------------

Very well Rocco, un tanto sospirato benessere che finalmente arriva dalle tue parole. Un caro abbraccio e auguri di buon anno.

salvo bonafè 31/12/2015 - 11:05

--------------------------------------

Faccio miei i tuoi auguri a tutti gli amici del sito, compresa la redazione. Ti rinnovo il mio augurio per un felice 2016.. con i complimenti per questa bella poesia..

Francesco Gentile 31/12/2015 - 10:20

--------------------------------------

Un bel acrostico caro poeta! Sì, domani è un altro giorno e io, caro amico mio, ti auguro un meraviglioso nuovo anno. ***** Un abbraccio.

franco buniotto 31/12/2015 - 08:58

--------------------------------------

IL MIO AUGURIO DI UN PROPERO ET LIETO 2016 A GLI AMICI E LE AMICHE DI OGGISCRIVO (Redazione compresa).

Rocco Michele LETTINI 31/12/2015 - 08:20

--------------------------------------

Complimenti...credo non sia facile costruire una poesia con un Acrostico...ti auguro che davvero cessino quelle che tu chiami docce fredde...Buon Anno...

Gennarino Ammore 31/12/2015 - 08:15

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?