Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Eppur mi sono scorda...
Istantanee...
Ultima goccia di cer...
CHE FATICA AMARTI...
Tu che più di chiunq...
VENTUNO A RISPETTO D...
BASTA...
il ruolo del poeta...
QUESTO È IL MIO NATA...
Disperso in una nott...
È Natale che...
Un gelido tramonto...
Antonio...
Come è grande...
Fido...
La fioraia...
IO SONO CAMBIATA...
Cielo pirico...
E mi cruccio, a sera...
Un brano al vento...
Io volo...
Rimembranze...
Monologo del Tacchin...
Mia adorata Paky...
Scelgo le perle...
LA POESIA PIÙ BELLA...
Luci di Natale...
Lettera ad un amico...
Se mi ami...
bene e male...
La moje in vacanza (...
Riempimi di te...
Lacrime...
LUCCIOLE IN CIELO ...
milite armato d'amor...
Un solo colpo...
L'amore ricordato...
A Marta...
ultimi pensieri...
Oltre...
NATALE...
Il suo bastone assen...
Inedia...
Il barattolo...
esecrerò l'odio...
SOSPIRO D'AMORE...
IL SOGNO DI UN AMORE...
La sposa triste...
Dialogo di due innam...
LENTI A CONTATTO...
VISO DI LUNA...
AMORE...
Non sei tu(C)...
Danza...
LUPO AFFAMATO...
LA FESTA DEL LUPO...
Vivo......
Il fesso...
Francesco Forgione...
I miei occhi...
Furto di cocaina...
Un Abbraccio...
Fantasia...
Una delle tante...
Giornataccia!!!...
LA VITA TI HA SCELTO...
L'ODIATO LUPO...
Natale 2017...
Questo può diventare...
Non sprecare il tuo ...
Nuvole 2...
L'altra metà del cie...
E quando le creature...
Vorrei ma non posso...
Come arriva natale...
Fughe...
L'emicrania della no...
Ovunque tu sia...
DOLCI MELODIE...
L'ISTINTO...
Bava di lumaca...
Quella ragazza...
Il migliore amico de...
OTTO DICEMBRE di En...
Lupo sdentato...
Ascolta se vuoi....
Ogni fiume segue il ...
Passerà la festa...
Cappuccetto Rosso e ...
La bocca di un crate...
Un angelo senza nome...
Un altro giorno...
Tu vai, io sono qui...
Solamente felicità...
In Do maggiore...
AD ALDO MINIUSSI, CA...
Tornando a casa...
Solitudine...
UN LUPO NON TRO...
e dimenticare...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Un nuovo anno?

Sul finire di quest’altro anno,
nulla più che un battito
di ciglia per l’eterno universo,
mi chiedo esattamente ciò
che mi chiedevo un anno fa.


Non è passato poi tanto tempo
se penso a quanto ne resta,
a quanto ne è già fuggito via...
Ma sperare ormai è finzione
in questo misero spettacolo.


Chi finge meglio ha la meglio.
Ditemi cambierà forse
perchè cambia un numero?
Se lo credete abbiate pietà
per chi come me non può.


Un nuovo, ma già mille volte
veduto, anno, che si ripete
chissà da quanto, per ricordarci
che la gente mica è vero che cambia
si adegua semmai al cambiamento.


Per non rimanere indietro
per non restare soli con se stessi
intraprendono una nuova strada
fieri di non voltarsi nè fermarsi mai:
se lo facessero dovrebbero mentirsi.


Sarebbero costretti a riflettere
a pensare a cosa volevano all’inizio
e che cosa hanno ottenuto poi,
spacciandolo per felicità
e soddisfazione e bontà e amore...


Un buon anno a chi sa essere
se stesso senza timore.
Agli altri non serve alcun augurio,
per loro tutto rimarrà com’è.
Saranno, fra un anno, identici.



Share |


Poesia scritta il 31/12/2015 - 16:52
Da Kevin Maurizi
Letta n.249 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?