Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Succo d’amore...
Terreno franoso...
Ogni pensiero è un i...
Ogliastra...
un fu sfogo...
Chiedilo alla luna...
La Vita è ci......
Fatalità...
Il bimbo di Hiroshim...
A Citra...
Falce di luna e d'om...
Madonna mia !...
L' ODIO E' UNA LU...
IL TEMPO DELLE CONC...
Stelle si accendono ...
NUTRIMI...
NEL PIÙ ROSEO DEI MO...
Orizzonte...
L’EREDITA’ SPARTITA ...
Tutto era sogno...
L'arte del sorriso...
alzando gli occhi...
Tutto...
Peccato di gola...
La notte...
Viaggio dentro me st...
Tutto scorre......
Io fuggo...
STUPORE...
INGANNEVOLI APPARENZ...
E' estate e sono vec...
Malattia...
Salve, sono Lupo...
Non è da uomini......
Il cielo in una ...
Il nobile Alejandro ...
L'amico del tramonto...
CON TE PER NOI...
QUELLO CHE VORREI DI...
DIARIO DELLA PRI...
Stare tra le tue bra...
ARTE di Enio 2...
Il destino, ordine e...
Di nero vestita...
troppa tecnologia ....
Le foglie smarrite...
Avere in dote un’ind...
Scorie di città....
Listen to you...
Aylan...
Ovunque vi sia un os...
Idolatria d'amore...
LA Piaggia tra le ro...
Sorrisi che illumina...
Non hanno nome i pen...
Il baratro del silen...
Ricomincio da me...
Pensa a me...
Mi manchi tu...
La volpe in vetrina...
Notte di insonnia...
Se hai un pezzettino...
RIVIVERE...
SULLE TRACCE...
ER CANARINO MIO d...
Satira...
Evoluzione...
Senza riposo...
L' attimo...
Coccinella...
Ci sono sempre stato...
Lacrime...
PASTA E CECI...
Nonostante tutto. .....
cento passi omaggio ...
Venere e Luna...
Kalòs e la Cerva...
Sempre che il bar si...
La poesia mi salva...
Era un sogno?...
Dialogo dell\'amor p...
Ad Elisa...
Il segreto della pio...
SEGNALIBRO...
Libertà...
La tua mancanza si s...
Mera poesia 4....
A spasso tra le stel...
Piccola stella...
The Bad Road...
Una favola antica...
Racconti della notte...
Anche se calmo, è ...
...a te...
Il primo amore di Fr...
L’ONESTA’ DE ZIO...
La ricorrenza...
FANGO...
Tu una parte di noi...
Vivi!...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Un nuovo anno?

Sul finire di quest’altro anno,
nulla più che un battito
di ciglia per l’eterno universo,
mi chiedo esattamente ciò
che mi chiedevo un anno fa.


Non è passato poi tanto tempo
se penso a quanto ne resta,
a quanto ne è già fuggito via...
Ma sperare ormai è finzione
in questo misero spettacolo.


Chi finge meglio ha la meglio.
Ditemi cambierà forse
perchè cambia un numero?
Se lo credete abbiate pietà
per chi come me non può.


Un nuovo, ma già mille volte
veduto, anno, che si ripete
chissà da quanto, per ricordarci
che la gente mica è vero che cambia
si adegua semmai al cambiamento.


Per non rimanere indietro
per non restare soli con se stessi
intraprendono una nuova strada
fieri di non voltarsi nè fermarsi mai:
se lo facessero dovrebbero mentirsi.


Sarebbero costretti a riflettere
a pensare a cosa volevano all’inizio
e che cosa hanno ottenuto poi,
spacciandolo per felicità
e soddisfazione e bontà e amore...


Un buon anno a chi sa essere
se stesso senza timore.
Agli altri non serve alcun augurio,
per loro tutto rimarrà com’è.
Saranno, fra un anno, identici.



Share |


Poesia scritta il 31/12/2015 - 16:52
Da Kevin Maurizi
Letta n.296 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?