Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L'immaginazione cos'...
Ascolta...
Pensieri ancestrali...
Haiku: Ricci...
RICORDI DI UN ALTRA ...
I Grilli duettanti...
Ros Maris - rugiada ...
NUVOLE...
SOLO FUMO...
Verso l'erba d'autun...
Er Bijettaro...
Campanili antichi...
La conoscenza umana ...
Il tempo che passa...
dove nasce il vento...
La mia roccia...
Vampiro errante...
Ferro...
Nella città...
Pensate.....
BACIAMI ANCORA...
GRAZIE MAMMA...
Portami con te...
Rachele...
IL MARE TRA DI NOI...
Sipario sulla notte...
Fame...
A Guido...
A volte capita che n...
UN VIAGGIO CHE NON F...
Accarezzo il mio cuo...
per pudore, per inco...
Le foglie...
I ricordi che ti han...
Marinuzza a muggheri...
Un sano egoismo...
Oh, dolcezza...
BANANE di Enio2 sati...
La mia mamma...
L'insonnia...
Spremute di coraggio...
Sulla cima dell'abis...
Gli eroi di Erice...
La cernia...
E poi tu...
Condannata...
La poesia che non...
il sentiero sul tuo ...
VOLARE...
LONTANANZA...
La Sedia...
Rilancia i dadi...
Mi sentii amato...
Odio e amore...
Le lacrime...
Quannu vegnu o me pa...
NOCTUA PRONUBA...
Una tiepida scia di ...
Se decidi di donarmi...
LE CANZONI...
C'era una volta la m...
DUE NOVEMBRE...
Il tramonto...
Musa...
IL CUORE E L' ...
Parlami ancora!...
Storia di una vita c...
Quegli occhi...
Relax emotivo...
Terra bagnata...
Madreluna...
Nella vita non smarr...
Penzeno pe' noi...
Oro bianco...
Forse ti amo... fors...
Di là della siepe...
Grazie...
Tascapane...
Il borgo incantato...
Occhi verde Amazzoni...
L'anima si spezza so...
Per essere davvero f...
L'incudine...
Nell'ebrezza dell'az...
Nelle sere...
Pirchì scappi?...
Dentro a una parente...
Giulia...
AMOR CHE A NULLO AMA...
Il cantautore...
Spesso nelle risate ...
Terre in moto...
Oasi...
A volte il perdono r...
La mia dolce musa...
Fiammelle Autunnali...
Un mattino d'autunno...
Ch'io possa...
Il borgo...
Le vere gioie...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



HO CREDUTO

Ho creduto di poter camminare
accostata a te, legata
alle tue mani, al tuo sguardo
certa della tua presenza
dei tuoi sorrisi a darmi forza.
Ho creduto che tu volessi
percorrere il mio stesso sentiero
ma ho visto i tuoi occhi
guardare altrove,
ho sentito i tuoi silenzi
inveire contro il vento
ed i tuoi passi rallentare
cedendo all’ipocrisia,
strada semplice e corale.
Puoi fermarti e tornare indietro
con il peso del mio grazie
per avermi fatto scoprire
la tua reale sostanza.
Io vado, proseguo.
Forse arriverò in cima
o forse mi arrenderò prima
ma solo dopo aver provato
a sudare nella salita,
a cantare in accordo col vento,
a piangere felice
per ogni passo compiuto.
Ho creduto che volessi accompagnarmi
e tenermi la mano
ma la mia strada è ripida,
e per te è più facile stare a guardare.
Ho creduto meritassi il mio cuore:
lo riavvolgo nell’aspra corazza,
strati di passati disinganni,
a proteggerlo dai tuoi falsi sorrisi
e dai tuoi falsi slanci,
il calore in cui ho creduto.


Millina Spina, 13 Gennaio 2016



Share |


Poesia scritta il 13/01/2016 - 13:38
Da Millina Spina
Letta n.232 volte.
Voto:
su 7 votanti


Commenti


Grazie di cuore Milly per il tuo graditissimo passaggio!

Millina Spina 15/01/2016 - 12:15

--------------------------------------

Cara Millina è un piacere leggere le tue opere sono contenta di averti ritrovata.
Questa poesia è molto profonda e trasmette tanta tristezza quella che porti dentro per un tradimento di una persona a te molto cara che hai amato ma che in realtà era nascosta dietro una maschera.
"Io vado e proseguo. Arriverò fino in cima...." si Millina è quello che devi fare farti forza amarti della tua corazza e arrivare in cima perché sei forte....
Un abbraccio Buona notte!

Milly Barattieri 14/01/2016 - 00:10

--------------------------------------

Nadia, Margherita, Gennarino, Rocco, Fabio, Poeta dell'Amiata, amici carissimi che nonostante la mia assenza mi accogliete con calore ogni volta, a voi rivolgo la mia più sincera stima e gratitudine.
Queste mie considerazioni nascono dalle delusioni che nascono ogni volta che, nonostante la mia chiusura e diffidenza, concedo un po' della mia vita a nuove persone. Peccato che alla prima prova, anche futile, si rivelino in tutta la loro facile e comoda codardia.
Ma sono una solitaria, cammino ed osservo.
Osservo il panorama, le persone ed il mio cammino, resa forte dai passati disinganni.
Grazie a tutti!

Millina Spina 13/01/2016 - 21:04

--------------------------------------

MOLTO MOLTO BELLA

POETA DELL'AMIATA LUPO DELL'AM 13/01/2016 - 19:08

--------------------------------------

Una poesia toccante, fa vibrare il cuore. Ciaooo

Fabio Garbellini 13/01/2016 - 15:54

--------------------------------------

A CUORE APERTO... CON TUTTA LA SINCERITA' CHE POTEVI FLUIR ARGUTAMENTE... IL MIO ELOGIO MILLINA.
*****

Rocco Michele LETTINI 13/01/2016 - 15:44

--------------------------------------

Bella poesia, scritta col cuore in mano... colpisce, tocca. Brava.

Gennarino Ammore 13/01/2016 - 15:33

--------------------------------------

Una profonda poesia...dove i versi raccontano il dolore per l'amara constatazione di aver creduto ciò che infondo non era...anche tanto rinnovamento per proseguire forte nel cammino...Tanto piaciuta e sentita...Ciao Millina

margherita pisano 13/01/2016 - 15:27

--------------------------------------

Poesia molto profonda ricca di dolore, ma anche di forza
Complimenti
Nadia
5*

Nadia Sonzini 13/01/2016 - 14:37

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?